PSICOLOGIA E TECNICA DELLA COMUNICAZIONE PER LA SALUTE E IL BENESSERE

A.A. di erogazione 2019/2020
Insegnamento opzionale

 (A.A. 2019/2020)

Docenti

MARTINA ALBERTO
Anno di corso: 
1
Tipologia di insegnamento: 
Caratterizzante
Settore disciplinare: 
PSICOLOGIA GENERALE (M-PSI/01)
Lingua: 
Italiano
Crediti: 
8
Ciclo: 
Secondo Semestre
Ore di attivita' frontale: 
64
Dettaglio ore: 
Lezione (64 ore)

Il corso si propone di offrire agli studenti una panoramica sul mondo della Comunicazione rivolta alla Salute ed al Benessere con uno sguardo orientato al nuovo blockbuster della nutraceuttica.

Gli studenti acquisiranno nuove abilità per la gestione e la comunicazione dei temi fondamentali di Salute e Benessere.

- Saranno illustrati i nuovi scenari che hanno rivoluzionato il campo della salute e del benessere

- Saranno evidenziate le regole fondamentali per la comunicazione nei mercati maturi della salute

- Saranno approfondite una serie di tematiche comunicative ( anziani, farmaci, nutraceutica )

- Per gli studenti frequentanti è prevista la possibilità di partecipare ad una attività pratica di ricerca volta ad approfondire la comunicazione sulla salute e sul benessere alla luce del fattore di criticità COVID-19.

I lavori presentati verrano inseriti nella valutazione complessiva d’esame.

Nessuno

Programma del Corso

A. Introduzione Generale ai mercati maturi

- Significato di Mercato Maturo

- Legge dei Mercati Maturi

- La Comunicazione “Prodotto”

- Comunicazione e scelte sulla salute ed il benessere

- Dal farmaco-centrismo ad oggi

- Le grandi trasformazioni in Italia

- Le macro aree comunicative

B. La Comunicazione nei Mercati Maturi

- Da Space a Place

- La nuova definizione di Salute e Benessere

- I Nuovi Blockbuster

- Hardware e Software dei Prodotti per la Salute

- Costituzione Italiana e Salute

C. Debate : Emergenze Sanitarie / Il caso COVID19

- Comunicazione in TV

- Comunicazione sui giornali laici

- Comunicazione sui Social

- Comunicazione sul WEB

- Comunicazione sulla stampa scientifica

D. Leggi Comunicative per la Salute/Benessere

- Prima Legge

- Seconda Legge

- Terza Legge

- Contratto Psicologico

- Tecnica delle Domande

- Scala dei Bisogni e delle Motivazioni

- Tecniche di Profiling

E. I Compiti delle Nuove Figure Professionali / Gestionali in ambito salutistico

- il Medico di MG

- Il Medico Specialista

- Il Farmacista

- Il Biologo Nutrizionista

- Il Manager Farmaceutico

- Il Giornalista Scientifico

- Il Blogger

F. La Nutraceutica e le Nuove Sfide

- Definizione ed ambiti

- Le opportunità Nutraceutiche

- EFSA e Claims

- UE e Nutraceutica

- Comunicazione Nutraceutica

- Il problema della compliance

Oltre alle lezioni frontali o a distanza ( fino al termine dell’emergenza Covid-19), il corso prevede esercitazioni pratiche a gruppi con elaborati sui temi rilevanti inerenti salute e benessere per valutare comportamenti e bisogni comunicativi dei vari Stake-Holders del settore.

L’esame si svolgerà in forma scritta sui contenuti del corso. La votazione complessiva sarà definita al 60% dalle risposte della prova d’esame sui vari temi trattati ( 4 domande aperte ) e per il 40% dalla/e esercitazioni a gruppi tematici.

Per eventuali non frequentanti la verifica avverrà sempre in forma scritta e le risposte alle 4 domande costituiranno il 100% della votazione. Ovviamente il materiale di riferimento sarà quello caricato in piattaforma e-learning, compresi articoli e materiali di supporto, oltre ai testi indicati.

Le slide ed i file Audio caricati dal Docente sulla piattaforma di e-Learning costituiranno il riferimento essenziale.

- Testo obbligatorio : Alessandro Lovari – Social Media e Comunicazione della salute; Feltrinelli Ed.

- Letture di approfondimento consigliate :

- S. Bencivelli, F.P. De Ceglia: Comunicare la Scienza; Carocci Editore, Edizione 2013

Ricevimento :

- il Docente riceve previo appuntamento via - mail Uninsubria : alberto.martina@uninsubria.it - o mail professionale : alberto.martina@fastwebnet.it

il venerdì dalle 13 alle 14 prima della lezione ( al ripristino della didattica frontale ) o con diversa modalità (ancora da definire e concordare) in rapporto all’emergenza.