Università degli studi dell'Insubria

LETTERATURA ITALIANA

A.A. di erogazione 2019/2020
Insegnamento obbligatorio

 (A.A. 2019/2020)

Docenti

Non assegnato Non assegnato
Anno di corso: 
1
Tipologia di insegnamento: 
Base
Settore disciplinare: 
LETTERATURA ITALIANA (L-FIL-LET/10)
Lingua: 
Italiano
Crediti: 
6
Ciclo: 
Secondo Semestre
Ore di attivita' frontale: 
36
Dettaglio ore: 
Lezione (36 ore)

Il corso si prefigge di delineare il concetto di “tradizione” letteraria da Dante al Romanticismo, per poi delineare le linee generali dello sviluppo della storia letteraria italiana nell’Ottocento e nel primo Novecento. L’insegnamento esamina e collega la pratica linguistica al suo sviluppo storico, a partire dalla lettura diretta dei testi, dall’interpretazione degli stessi e dal loro inquadramento storico e ideologico. Tali conoscenze si collocano tra i risultati di apprendimento attesi. Tra le abilità promosse dall’insegnamento, si delinea come principale l'attivazione di un adeguato senso critico, l'appropriazione delle metodologie fondamentali dell'analisi testuale, mirata a cogliere lo sviluppo dei fatti letterari nel loro rapporto sincronico con la tradizione e i fenomeni culturali coevi.

Conoscenza di base della storia della letteratura italiana, prerequisito previsto in uscita dal triennio finale della scuola superiore, con competenze essenziali di analisi linguistica e retorica di un testo letterario in prosa e in poesia.

• Il concetto di tradizione; la letteratura italiana delle origini
• Dante, poeta dello Stilnovo e della Commedia tra plurilinguismo e pluritematismo
• Petrarca tra monolinguismo e monotematismo: la lirica del Canzoniere.
•Il canone lirico petrarchesco: modelli e sviluppo.
• La rivoluzione romantica in Europa e in Italia.
• Leopardi, il primo dei moderni.
• Pascoli e il Simbolismo: un poeta tra Ottocento e Novecento.
• La poesia italiana nel primo quarto del Novecento, tra modernità e contemporaneità

Gli obiettivi formativi del corso verranno raggiunti attraverso la modalità delle lezioni frontali (per un totale di 35 ore), organizzati in letture e analisi di testi esemplari, con particolare attenzione all’aspetto linguistico e retorico dei testi proposti, nonché ad un loro adeguato inquadramento storico e nel contesto di fenomeni culturali correlati

La verifica dell’apprendimento avviene attraverso un esame scritto, che consiste in un’analisi del testo di un brano non noto di autore noto, a scelta tra più opzioni. L’analisi del testo sarà strutturata con domande volte a verificare la comprensione del contenuto (parafrasi/sintesi), la specificità del lessico, del registro espressivo e dell’apparato retorico/stilistico, il confronto con altri testi noti del medesimo autore o di autori coevi, la contestualizzazione nell’opera dell’autore e/o nella corrente d’appartenenza. Potranno essere richiesti brevi cenni di collegamento con il periodo storico o movimenti culturali e artistici coevi. La griglia di valutazione dell’esame scritto verrà allegata alla prova e sarà articolata sulle seguenti voci con un punteggio graduato in trentesimi: 1) Competenze linguistiche (padronanza della lingua: sintassi, interpunzione, ortografia, lessico, morfologia); 2) Comprensione (Completezza delle risposte; pertinenza delle risposte, precisione delle risposte); 3) Analisi (Completezza risposte; pertinenza delle risposte; precisione delle risposte); 4)Approfondimento (contestualizzazione, confronto, nessi interdisciplinari, coerenza del discorso, livello di approfondimento e di rielaborazione delle conoscenze).
Per chi volesse migliorare il voto d’esame, dopo la pubblicazione dell’esito della prova scritta, sarà possibile sostenere un breve colloquio orale che verterà sulla lettura di uno dei romanzi a scelta tra quelli indicati nell’elenco riportato alla sezione “testi”.

Per la preparazione si consiglia di servirsi di una buona storia della letteratura italiana (vol. I-II-III) con antologia di testi, per il triennio della Scuola Secondaria Superiore. Si richiede inoltre di preparare la lettura integrale di un romanzo significativo dell'Otto o Novecento, a scelta tra: Nievo, Le confessioni di un Italiano; De Roberto, I Viceré; Verga, I Malavoglia, Mastro-don Gesualdo; Pirandello, L’esclusa, I vecchi e i giovani; Svevo, Senilità, Una vita, La coscienza di Zeno; Deledda, Canne al vento; Palazzeschi, Il codice di Perelà, Le sorelle Materassi; Moravia, Gli indifferenti; Buzzati, Il deserto dei Tartari, Un amore; Lussu, Un anno sull’altopiano; Piero Jahier, Con me e con gli alpini; Silone, Fontamara; Carlo Levi, Cristo si è fermato ad Eboli; Gadda, Quer pasticciaccio brutto de via Merulana; Cassola, Fausto e Anna, La ragazza di Bube; Pratolini, Metello; Tozzi, Con gli occhi chiusi; Pavese, La casa in collina, La luna e i falò; Primo Levi, Se questo è un uomo; La tregua; La chiave a stella, Il sistema periodico; Rigoni Stern, Il sergente nella neve; Corti; I più non ritornano, Il cavallo rosso; Bedeschi, Centomila gavette di ghiaccio; Calvino, Il sentiero dei nidi di ragno, Il visconte dimezzato, Il barone rampante, Il cavaliere inesistente, Il castello dei destini incrociati, Se una notte d’inverno un viaggiatore; Natalia Ginzburg, Lessico famigliare; Guareschi, Mondo piccolo; Tomasi di Lampedusa, Il Gattopardo; Vittorini, Uomini e no, Conversazione in Sicilia; Fenoglio, Il partigiano Johnny, Una questione privata; Brancati, Don Giovanni in Sicilia; Alvaro, Gente in Aspromonte; Lalla Romano, Le parole tra noi leggere; Elsa Morante, La storia; Pasolini, Ragazzi di vita, Una vita violenta; Campanile, Il povero Piero; Sciascia, Il giorno della civetta; A ciascuno il suo, L’affaire Moro; Tobino, Le libere donne di Magliano; Bufalino, Diceria dell’untore; Consolo, Il sorriso dell’ignoto marinaio; Chiara, La spartizione; Il pretore di Cuvio; Ortese, Il mare non bagna Napoli; Tabucchi, Notturno indiano, Sostiene Pereira; Baricco, Novecento ; De Luca, Tu, mio, In nome della madre, Il peso della farfalla, Il giorno prima della felicità, (altre proposte potranno essere concordate direttamente con il docente).
I materiali del corso, presentati a lezione, saranno resi disponibili man mano sul sito e-learning dell’insegnamento.

Cerchi il programma? Potrebbe non essere ancora stato caricato o riferirsi ad insegnamenti che verranno erogati in futuro.
Seleziona l‘anno in cui ti sei immatricolato e troverai le informazioni relative all'insegnamento del tuo piano di studio.

A.A. 2018/2019

Anno di corso: 1
Curriculum: PERCORSO COMUNE