Chimica analitica: laboratorio

A.A. di erogazione 2019/2020
Insegnamento obbligatorio

Laurea triennale in CHIMICA E CHIMICA INDUSTRIALE
 (A.A. 2018/2019)
Anno di corso: 
2
Partizione: 
Cognomi F-N
Tipologia di insegnamento: 
Base
Settore disciplinare: 
CHIMICA ANALITICA (CHIM/01)
Crediti: 
5
Ciclo: 
Primo Semestre
Ore di attivita' frontale: 
60

Il corso si propone di fornire le conoscenze di base teoriche e pratiche dell'analisi chimica quantitativa. I risultati di apprendimento attesi in termini di conoscenze, comprendono:
a) Il processo analitico, dalla formulazione del problema all’espressione del risultato;
b) Le conoscenze teoriche per risolvere problemi complessi di equilibri in soluzione;
c) Tecniche volumetriche e gravimetriche e loro applicazione;
d) Le basi teoriche, le organizzazioni hardware e le principali applicazioni delle tecniche strumentali illustrate nel corso;
e) Il concetto di qualità in chimica analitica e i metodi per misurarla;
f) Caratteristiche dei metodi analitici;
g) Principali procedure del laboratorio analitico.
Per quanto riguarda la capacità di applicare le conoscenze, lo studente dovrà (con riferimento alle tecniche analitiche studiate):
a) Saper utilizzare il materiale del laboratorio analitico;
b) Essere in grado di eseguire semplici determinazioni seguendo una metodica scritta;
c) Saper affrontare problemi chimici di limitata difficoltà con un approccio analitico.

Conoscenza della chimica generale e della chimica organica di base; conoscenze di base di matematica e fisica. Il superamento degli esami di Fondamenti di Chimica Generale e di Complementi di Chimica Generale sono propedeutici all’esame di Chimica Analitica.

Aspetti generali per un corretto comportamento nel laboratorio di chimica analitica.
Norme di sicurezza in laboratorio, materiale da laboratorio e quaderno di laboratorio.
Introduzione alla statistica descrittiva e inferenziale.
Esperienze di laboratorio:
Analisi volumetrica: titolazioni acido-base, titolazioni complessometriche, titolazioni redox, titolazioni per precipitazione
Metodi strumentali: analisi qualitativa e quantitativa mediante tecniche HPLC, analisi quantitativa mediante tecniche spettrofotometriche, analisi quantitativa mediante elettrodi ionoselettivi

Il modulo B prevede 20 ore di lezione frontale e 40 ore di esperienze in laboratorio didattico, tutte a frequenza obbligatoria.

Lo studente consegnerà un breve elaborato alla fine di ciascuna prova pratica di laboratorio con i risultati ottenuti. Alla fine del laboratorio didattico, gli elaborati verranno valutati e questo giudizio inciderà per 1/3 sul giudizio finale del corso "Chimica analitica: laboratorio". I restanti 2/3 del voto dipenderanno dall'esito di un esame che si svolgerà mediante supporto informatico (40min) in cui lo studente verrà chiamato a risolvere problemi di statistica e calcoli stechiometrici inerenti le esperienze svolte in laboratorio, oltre a domande teoriche sulle pratiche di laboratorio.
Il voto finale del corso di Chimica Analitica sarà attribuito come media delle votazioni ottenute nei due moduli pesata dai crediti, 7CFU per Chimica Analitica: fondamenti e 5 CFU per Chimica Analitica: laboratorio.

The following textbook is recommended for the course:
Daniel C. Harris, Chimica Analitica Quantitativa, Zanichelli 2017
The following textbook may be also useful:
James F. Holler, Stanley R. Crouch, Fondamenti di Chimica Analitica, Edises 2015

Ricevimento previo appuntamento tramite posta elettronica: modulo A prof. Damiano Monticelli damiano.monticelli@uninsubria.it; modulo B prof.ssa Barbara Giussani barbara.giussani@uninsubria.it.
Office hours by appointment: please contact prof. Damiano Monticelli (damiano.monticelli@uninsubria.it) or prof. Barbara Giussani (Barbara.giussani@uninsubria.it) by email.
Ricevimento previo appuntamento tramite posta elettronica: modulo A prof. Damiano Monticelli damiano.monticelli@uninsubria.it; modulo B prof.ssa Barbara Giussani barbara.giussani@uninsubria.it.