FILOSOFIA DELLE SCIENZE

A.A. di erogazione 2020/2021
Insegnamento opzionale

 (A.A. 2019/2020)

Docenti

Anno di corso: 
2
Tipologia di insegnamento: 
Caratterizzante
Settore disciplinare: 
LOGICA E FILOSOFIA DELLA SCIENZA (M-FIL/02)
Lingua: 
Italiano
Crediti: 
8
Ciclo: 
Secondo Semestre
Ore di attivita' frontale: 
64
Dettaglio ore: 
Lezione (64 ore)

obiettivi formativi
Il corso si propone di definire ed analizzare la riflessione filosofica con un approccio integrato, storico, filosofico e narrativo alla contemporaneità, in grado di affrontare, con adeguata capacità critica, temi di carattere filosofico. Per questa ragione il corso si propone di fornire i principali strumenti metodologici utili alla comprensione dello specifico contesto culturale del XX secolo, favorendo una pluralità di approcci ermeneutici che, soprattutto nell’età contemporanea, hanno contraddistinto la riflessione filosofica. Un’attenzione particolare verrà dedicata all’analisi critica dei testi con l’obiettivo di coglierne le linee essenziali, nonché lo sviluppo delle differenti forme concettuali e l’esplicitazione delle differenti categorie e la disamina del linguaggio utilizzato dall’Autore preso in considerazione
Attraverso un rapporto diretto con le fonti (in tutti i suoi formati) si favorisce nel discente una comprensione critica dei testi presi in considerazione, favorendo un approfondimento storico e concettuale in forma comparativa ed interdisciplinare quale strumento per la comprensione concettuale dei mutamenti qualificanti del mondo contemporaneo. In tal modo si favorisce un approccio ermeneutica in grado di adottare forme di analisi e di capacità critica specifiche per la riflessione filosofica contemporanea

Tra i risultati di apprendimento si segnalano
- conoscenza della nozione concettuale di filosofia scientifica
- capacità di saper leggere criticamente un testo, inserendolo all’interno del suo preciso contesto teoretico
- capacità di saper esplicitare le differenti tradizioni di pensiero presente entro una determinata proposta teorica
- capacità di saper cogliere i problemi aperti dei testi studiati
- capacità di saper applicare autonomamente le conoscenze acquisite, onde avviare una propria ed autonoma riflessione critica sui problemi aperti della contemporaneità

Non è previsto alcun prerequisito

Contenuti del corso
Il corso tratterà il tema Albert Einstein epistemologo e la teoria della relatività e, nello specifico, analizzerà i seguenti argomenti: la riflessione fisico-epistemologica elaborata da Einstein avendo come testi di riferimento privilegiati la sua Autobiografia scientifica, l’esposizione divulgativa della teoria della relatività e il volume scritto da Einstein ed Infeld su L’evoluzione della fisica onde poter precisare i seguenti punti concettuali: il rapporto tra apparenza e realtà; l’esistenza della materia e la natura della materia; l’idealismo; l’empirismo; l’induzione; la conoscenza a priori; il problema degli universali; l’intuizione; il rapporto tra verità e falsità; i limiti della conoscenza scientifica e il valore della riflessione epistemologica; il rapporto scienza/filosofia; il ruolo delle inferenze logiche; il ruolo della ragione quale strumento privilegiato per costruire una riflessione critica.

Gli obiettivi formativi del corso verranno raggiunti attraverso la modalità delle lezioni frontali (per un totale di 30 ore) che prevedono la discussione analitica e collettiva dei testi presi in diretto riferimento (34).

Modalità di verifica dell’apprendimento
È previsto la sola verifica finale orale nel corso della quale si valuterà:
- la capacità di saper comprendere adeguatamente la lettura di un testo;
- la conoscenza adeguata dei testi d’esame;
- la capacità di saper sviluppare una propria autonoma riflessione critica.
Nel corso del colloquio orale è previsto l’accertamento dell’acquisizione e della corretta comprensione dei contenuti dei testi obbligatori che andranno studiati integralmente. Sui contenuti dei testi d’esame saranno formulate domande specifiche che riguarderanno un accertamento della capacità di analisi critica interdisciplinare e di autonomia di giudizio.
Inoltre sarà richiesta la conoscenza degli argomenti trattati nei libri a scelta (almeno una domanda).
Il voto finale terrà conto dell’esattezza e della qualità delle risposte (70%), nonché dell’abilità comunicativa mostrata durante il colloquio (10%) e della capacità di motivare adeguatamente affermazioni, analisi e giudizi (20%).

Testi di riferimento

Testi fondamentali di riferimento obbligatori:
- A. Einstein, Autobiografia scientifica, trad. it. di Augusto Gamba, P. Boringhieri, Torino 1979 (limitatamente all’Autobiografia di Einstein) (o un’altra edizione dell’Autobiografia come quella che figura in Albert Einstein: scienziato e filosofo, ed. by Paul Arthur Schilpp, Boringhieri, Torino 1958, oppure quella presente in A. Einstein, Opere scelte, a cura di Enrico Bellone, Bollati-Boringhieri, Torino 1988, etc.)
- A. Einstein, Relatività: esposizione divulgativa, trad. it. di Virginia Geymonat, Boringhieri, Torino 1960 (più volte ristampata)

Testo introduttivo
- A. Einstein – Leopold Infeld, L'evoluzione della fisica: lo sviluppo delle idee dai concetti iniziali alla relatività e ai quanti, trad. it. di Adele Graziadei, Boringhieri, Torino 1985 (più volte riedito)

Un libro a scelta tra i seguenti:
- Abrham Pais, Sottile è il Signore. La scienza e la vita di Albert Einstein, trad. it. di Lanfranco Belloni, a cura di Tullio Cannillo, Boringhieri, Torino 1991 (con diverse ristampe)
- B. Russell, L’ABC della teoria della relatività, Longanesi, Milano 1960 (con diverse ristampe)
- Tullio Regge, Spazio, tempo, relatività, Loescher, Torino 1981
- Silvio Bergia, Einstein e la relativià, Laterza, Roma-Bari 1978 (più volte riedito)
- Leopold Infeld, Albert Einstein, Einaudi, Torino 1984 (più volte riedito)
- Hermann Bondi, La relatività e il senso comune, Zanichelli, Bologna 1965 (più volte riedito)
- Lev Davidovič Landau – Jurij Borisovic Rumer, Che cos'è la relatività?, Editori Riuniti, Roma 1983
- Aleksej A. Tyapkin, Relatività Speciale, Jaca Book, Milano 1993;
- Robert Resnick, Introduzione alla relatività ristretta, Ambrosiana, Milano1979
- Alberto Bandini Buti, La relatività, Delfino, Milano 1983;
- Giulio Cortini, La relatività ristretta, Loescher, Torino 1981.
- Paolo Campogalliani, Prima di Einstein. Quiete, moto e relatività, Editrice La Scuola, Brescia 1983;
- Vittorio Silvestrini, Guida alla teoria della relatività. Dalle previsioni di Einstein alle conferme sperimentali, Editori Riuniti, Roma 1982
- Albert Einstein filosofo e metodologo. Atti del convegno di Cesena (25-26 novembre 2005), a cura di Vincenzo Fano, Fabio Minazzi e Isabella Tassani, «Il Protagora», anno XXXV, gennaio-giugno 2007, quinta serie, n. 9.
- Einstein 1916-2016, Atti del ciclo di conferenze sulla teoria della Relatività generale (Brescia 6, 7, 14 aprile 2016), a cura di Nicola Zurlo e Gianluigi Piardi, Università degli Studi di Brescia-Associazione scientifica “Osvaldo De Donato”, Brescia 2018