ANTROPOLOGIA STORICA

A.A. di erogazione 2020/2021
Insegnamento obbligatorio

 (A.A. 2019/2020)

Docenti

RINALDI VITTORIO
Anno di corso: 
2
Tipologia di insegnamento: 
Base
Settore disciplinare: 
DISCIPLINE DEMOETNOANTROPOLOGICHE (M-DEA/01)
Lingua: 
Italiano
Crediti: 
6
Ciclo: 
Primo Semestre
Ore di attivita' frontale: 
48
Dettaglio ore: 
Lezione (48 ore)

Il corso intende offrire agli studenti gli elementi necessari per una comprensione approfondita delle dinamiche della povertà nelle sue diverse conformazioni storiche e sociali, favorendo la messa in atto di interventi consapevoli di programmazione territoriale, promozione sociale e cooperazione internazionale. A tal fine propone una panoramica comparativa ad ampio raggio di diverse forme di povertà osservate dalle scienze sociali, mostrando i differenti approcci descrittivi e esplicativi utilizzati da varie discipline in relazione a differenti contesti rurali e urbani. Si esplorano così origini, significati e logiche materiali e immateriali sottese alla formazione di vissuti e percezioni diversificati della povertà entro diversi modi di organizzazione politica e sociale. Vengono altresì evidenziate le correlazioni che legano l’emergere di differenti esperienze e rappresentazioni della povertà alla contestuale evoluzione di modi di sussistenza, tecniche di produzione, legami sociali, gerarchie politiche e istituzioni nazionali e internazionali. In conclusione il corso si sofferma sui meccanismi in virtù dei quali le popolazioni beneficiarie di progetti di cooperazione nei paesi in via di sviluppo odierni tendono a recepire, o viceversa a rifiutare, le proposte di cambiamento e innovazione tecnica portate da attori esterni. Vi si sottolineano i vincoli e le condizioni a cui tali trasformazioni si rendono possibili, nonché la miscela di componenti simbolico-sociali e tecnico-materiali implicate nei processi trasformativi.

I risultati di apprendimento attesi comprendono:
- conoscenza delle differenti dimensioni culturali, modalità di rappresentazione e interpretazione della povertà in diversi contesti storico-sociali;
- conoscenza dei fattori e dei meccanismi causali sottesi ai processi di deprivazione e impoverimento;
- conoscenza delle principali forme di risposta sociale e di azione istituzionale a favore della sicurezza alimentare;
- capacità di analisi e programmazione di progetti di sviluppo tesi alla riduzione della vulnerabilità materiale.

Non è previsto alcun prerequisito.

Il corso si suddivide in due parti. La prima è dedicata allo studio dell’evoluzione storica delle forme della povertà e delle sue rappresentazioni sociali. Offre un quadro riassuntivo di diverse casistiche, evidenziando la radicale diversità di quadri interpretativi, valori e comportamenti associati a differenti esperienze e letture del fenomeno all’interno di diverse formazioni sociali e statali. La seconda parte, di carattere monografico, focalizza invece alcune variabili decisive che entrano in gioco nella gestione di iniziative internazionali di aiuto allo sviluppo condizionandone in maniera rilevante gli esiti. Ci si sofferma qui soprattutto sulle dinamiche legate all’interazione culturale tra attori nativi e attori esterni, sui problemi connessi al trasferimento di modelli tecnico-organizzativo e sui processi di community engagement.

PARTE GENERALE (indicativamente 28 ore)
- Definizioni, terminologie e classificazioni preliminari: la costruzione sociale della povertà
- Concetti, dimensioni e figure storiche dell’indigenza
- L’economia del dono nei popoli cacciatori-raccoglitori
- La nascita della disuguaglianza nella transizione neolitica
- Reciprocità, redistribuzione e mercati nelle civiltà agro-pastorali
- Mendicità, compassione e carità religiose
- Il pauperismo, le classi pericolose e la povertà immorale
- Carestie e mercati coloniali
- Impoverimento e deprivazione cronica nei sistemi agro-esportatori di commodities
- Epidemie, guerre e calamità climatiche nell’Africa post-coloniale
- Le carestie politiche del XXI secolo
- Risposte adattive e coping strategies popolari in situazioni d’indigenza estrema
- Politiche di sicurezza alimentare: paradigmi della scarsità e paradigmi dell’accesso negato
- Fenomenologie della disoccupazione industriale novecentesca
- Fenomenologie della precarietà lavorativa tardo-industriale
- Povertà integrate, povertà marginali e povertà squalificanti
- Povertà, legami sociali e sistemi di protezione sociale

PARTE MONOGRAFICA (indicativamente 20 ore)
- Contatto culturale, ibridazione e assimilazione
- Etnocentrismo, significazioni simboliche e attribuzioni identitarie
- Saperi nativi e saperi tecnico-scientifici
- Logiche di minimizzazione del rischio, psicologie della scarsità, effetti tunnel
- Fattori di innovazione, diffusione, sperimentazione
- Pratiche locali di selezione, deviazione e reinterpretazione
- Modelli di community engagement

Gli obiettivi formativi saranno raggiunti con lezioni frontali (per un totale di 48 ore).

La verifica di apprendimento finale prevede una prova orale tesa all'accertamento dell’acquisizione e della corretta comprensione dei contenuti del corso.
Sui contenuti dei testi di riferimento saranno formulate quattro domane (3 sulla Parte generale e 1 sulla Parte monografica) rispetto alle quali si valuterà la conoscenza dell’argomento, la capacità espositiva, la capacità di analisi critica. Il voto della prova orale (valutata in trentesimi) terrà conto dell’esattezza e della qualità delle risposte (60%), nonché dell’abilità comunicativa e della capacità di motivare adeguatamente affermazioni, analisi e giudizi mostrata durante il colloquio (40%).

E' richiesto lo studio integrale dei seguenti volumi:
PARTE GENERALE
- S. Paugam, "Le forme elementari della povertà", il Mulino, Bologna, 2012
- M. Davis, "Il pianeta degli slum", Feltrinelli, Milano, 2006
- R. Sennet, "L’uomo flessibile", Feltrinelli, Milano, 2001

PARTE MONOGRAFICA
- j. Olivier De Sardan, "Antropologia e sviluppo", Raffaello Cortina, Milano, 2008, (capitoli 3, 4, 7,8,9)

TESTO FACOLTATIVO:
- D. Narayan et Al., "Voices of the Poor" (Vol. 2) Crying Out for Change, Oxford University Press for World Bank (online), 2000

Il docente riceve gli studenti al termine delle lezioni. Si consiglia di prendere contatto con il docente via whatsapp 335/367193.

Cerchi il programma? Potrebbe non essere ancora stato caricato o riferirsi ad insegnamenti che verranno erogati in futuro.
Seleziona l‘anno in cui ti sei immatricolato e troverai le informazioni relative all'insegnamento del tuo piano di studio.

A.A. 2020/2021

Anno di corso: 2
Curriculum: PERCORSO COMUNE