SOCIOLOGIA DELLA COMUNICAZIONE E DEL TURISMO

A.A. di erogazione 2019/2020
Insegnamento obbligatorio

Laurea triennale in SCIENZE DEL TURISMO
 (A.A. 2019/2020)
Anno di corso: 
1
Tipologia di insegnamento: 
Caratterizzante
Settore disciplinare: 
SOCIOLOGIA DEI PROCESSI CULTURALI E COMUNICATIVI (SPS/08)
Lingua: 
Italiano
Crediti: 
8
Ciclo: 
Secondo Semestre
Ore di attivita' frontale: 
50
Dettaglio ore: 
Lezione (50 ore)

Alla luce degli obiettivi formativi del Corso di Studi, l’insegnamento offre strumenti di conoscenza della prospettiva sociologica sia generale sia applicata agli ambiti della comunicazione e del turismo. Nel quadro della formazione professionale di chi opererà nel turismo e nella promozione del territorio, si considera fondamentale l’acquisizione di competenze sociologiche orientate alla lettura dei contesti locali d’intervento, all’identificazione delle dinamiche socio-economiche che li caratterizzano e alla tematizzazione delle loro trasformazioni.
Il corso intende fornire i principali riferimenti sociologici – di tipo teorico e metodologico - per comprendere i fenomeni comunicativi e turistici in relazione all’avvento della modernità e alle sue più recenti trasformazioni. L’obbiettivo generale di apprendimento perseguito dal corso consiste nell’esercizio di uno sguardo autoriflessivo, in grado di contestualizzare e di cogliere il carattere di costruzione sociale dei fenomeni collettivi e, in particolare, di quelli afferenti all’ambito della comunicazione e del turismo. Gli obbiettivi specifici sono quelli di acquisire famigliarità con il pensiero sociologico dei cosiddetti “padri fondatori” della disciplina e padroneggiarne il principale vocabolario. Inoltre, gli scopi perseguiti includono l’appropriazione degli strumenti e delle categorie necessarie per cogliere la complessità e le tensioni interne del turismo e dei processi comunicativi sia di tipo interpersonale sia attraverso diversi media.

L’insegnamento di Sociologia della Comunicazione e del Turismo non richiede conoscenze preliminari, è però auspicabile una minima conoscenza della terminologia sociologica. A tal fine agli studenti è consigliata la consultazione di un dizionario di Sociologia.

Il corso si articola in due parti, tra loro integrate. La prima è dedicata all’introduzione della prospettiva sociologica, a partire dal pensiero sviluppato dai cosiddetti “padri fondatori” della disciplina per cogliere e dare conto dello sviluppo della modernità e delle complesse fenomenologie ad essa legate. La seconda parte del corso è di tipo tematico, con riferimento alle questioni della comunicazione e del turismo. In particolare, saranno affrontati i seguenti temi: la vita quotidiana e l’interazione sociale; le trasformazioni socio-economiche legate alla crisi dello stato-nazione; la comunicazione via media e l’industria culturale; l’economia della conoscenza; le origini, le trasformazioni e la fenomenologia del turismo contemporaneo; le strategie culturali di promozione locale; gli eventi culturali; lo spazio pubblico e le trasformazioni urbane; le aree interne; la società civile.

Il corso prevede 50 ore di lezioni frontali.
La prima unità di lezione ha funzione introduttiva. Essa serve a presentare gli obiettivi del corso, la metodologia di lavoro, i testi e le modalità di valutazione. In altri termini, a definire un contratto formativo con gli allievi. Le successive unità sono dedicate all’approfondimento del programma del corso.
Il corso alterna lezioni teoriche ad altre di approfondimento delle questioni più urgenti poste dallo studio della sociologia della comunicazione e del turismo. Nella trattazione degli argomenti, viene fatto uso di materiale illustrativo, iconografico ed audiovisivo. Esempi e casi-studio saranno funzionali ad avvicinare gli studenti alla disciplina sociologica e alla sua applicazione agli ambiti della comunicazione e del turismo. La didattica è impartita dal docente titolare del corso, che incentiva la partecipazione attiva degli studenti al corso.

La modalità̀ di verifica delle conoscenze e delle competenze consiste in un esame scritto, consistente in tre domande aperte, finalizzate ad accertare i contenuti e gli approcci presentati in classe, nonché la padronanza del linguaggio per esprimerli. La valutazione viene fatta tenendo conto del numero di risposte, della loro completezza e pertinenza, della chiarezza espositiva e del possesso dello specifico linguaggio scientifico della disciplina. La valutazione è espressa in trentesimi.

Per la preparazione dell’esame tutti gli studenti sono tenuti allo studio dei testi indicati dal punto 1 al punto 2:
1. Jedlowski P. (1998), Il mondo in questione. Introduzione alla storia del pensiero sociologico, Carocci, Roma.
2. d’Eramo M. (2019) Il selfie del mondo. Indagine sull’età del turismo, Feltrinelli, Milano.
Sulla piattaforma e-learning sono disponibili anche le slides delle lezioni e materiale didattico utilizzato a lezione.

Il docente riceve gli studenti nella sede di Sant’Abbondio, Ufficio 1.6., secondo il calendario esposto in bacheca e sul sito web del Dipartimento. Il docente può essere contattato via e-mail all’indirizzo: sebastiano.citroni@uninsubria.it

Cerchi il programma? Potrebbe non essere ancora stato caricato o riferirsi ad insegnamenti che verranno erogati in futuro.
Seleziona l‘anno in cui ti sei immatricolato e troverai le informazioni relative all'insegnamento del tuo piano di studio.

A.A. 2020/2021

Anno di corso: 1
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2018/2019

Anno di corso: 1
Curriculum: PERCORSO COMUNE