Università degli studi dell'Insubria

MATEMATICA

A.A. di erogazione 2019/2020
Insegnamento obbligatorio

Laurea triennale in ECONOMIA E MANAGEMENT
 (A.A. 2019/2020)

Docenti

BALLERIO AUGUSTO CARLO
BRUNELLO ALESSANDRA
Anno di corso: 
1
Partizione: 
Cognomi A-G
Tipologia di insegnamento: 
Base
Settore disciplinare: 
METODI MATEMATICI DELL'ECONOMIA E DELLE SCIENZE ATTUARIALI E FINANZIARIE (SECS-S/06)
Crediti: 
12
Ciclo: 
Primo Semestre
Ore di attivita' frontale: 
190

Il corso si propone di fornire agli studenti gli strumenti analitici di base per affrontare quantitativamente lo studio di problemi economici ed aziendali.
Al termine dell’insegnamento, lo studente sarà in grado di:
•Risolvere problemi di carattere microeconomico con una variabile decisionale;
•Risolvere problemi economici ed aziendali che coinvolgono l’ottimizzazione rispetto ad una variabile decisionale;
•Rappresentare graficamente funzioni di una variabile reale, studiandone le principali proprietà di monotonia, convessità e continuità;
•Comprendere modelli discreti, nella teoria economica, manageriale e finanziaria, che coinvolgano successioni e serie;
•Risolvere problemi formalizzati attraverso sistemi di equazioni lineari, utilizzando gli strumenti dell’algebra lineare;
•Risolvere problemi che richiedano l’uso del calcolo integrale in una variabile;
•Affrontare lo studio di discipline quantitative più avanzate;
•Comprendere la formalizzazione matematica degli enunciati e la loro dimostrazione.

Prerequisiti: 

Nessuno.
L’insegnamento parte dalle nozioni di base e può essere frequentato con profitto possedendo le minime conoscenze quantitative comuni a tutti i percorsi di istruzione che hanno portato ad un diploma di maturità. È comunque opportuno verificare le proprie capacità e conoscenze pregresse attraverso il test di autovalutazione fornito nell’e-learning del corso ed il test di valutazione delle competenze in ingresso. In caso di difficoltà con i concetti contenuti in questi test, si raccomanda di contattare tempestivamente i docenti per individuare possibili modalità di recupero.

Insiemi numerici. (2h)
Algebra Lineare. (11h)
Funzioni reali di variabile reale. (7h)
Successioni. (2h)
Limiti di una funzione in una variabile. (9h)
Funzioni continue. (5h)
Calcolo differenziale per funzioni di una variabile reale. (16)
Funzioni di più variabili. (6h)
Calcolo integrale. (11h)
Serie numeriche. (11h)

L’attività didattica si svolge tramite lezioni frontali. Saranno disponibili anche delle sessioni di esercitazioni aggiuntive appositamente dedicate.

Modalita' di verifica dell'apprendimento: 

L’esame è in modalità scritta. Durante la prova è consentito l’uso della calcolatrice.
La prova è divisa in tre parti, atte a valutare le capacità di calcolo, la conoscenza della terminologia ed i principali enunciati esposti durante il corso, le capacità analitiche sviluppate dello studente.
La prova potrà essere sostenuta in due modalità:

Prova generale.
Al termine del corso, durante le sessioni d’esame saranno organizzate delle prove d’esame della durata di 90 minuti sull’intero programma del corso.
La prima parte della prova, valutata 10 punti, è composta da brevi quesiti, a risposta chiusa o con breve risposta inerenti le capacità di calcolo. Lo studente deve conseguire almeno 5 punti affinché l’esame sia valutato.
La seconda parte della prova, valutata 11 punti, verte sugli enunciati, le definizioni e le dimostrazioni presentate durante il corso. Lo studente dovrà esporre con rigore i contenuti richiesti dai singoli quesiti. Non è previsto un punteggio minimo per questa parte.
La terza parte della prova, valutata 11 punti, è composta da esercizi più complessi, nei quali è richiesto allo studente di utilizzare in modo consono le capacità di calcolo ed i risultati teorici presentati nel corso per fornire la soluzione ai quesiti proposti. Non è previsto un punteggio minimo per questa parte.
L’esame è superato se la somma dei punteggi ottenuti nelle tre parti è non inferiore a 18 (diciotto), con un minimo di 5 (cinque) punti nella prima parte. Punteggi superiori a 30 danno diritto alla lode.

Prove parziali.
Al termine del primo ciclo di lezioni, nella settimana di interruzione della didattica, e al termine del corso nel mese di dicembre, saranno organizzate due prove parziali inerenti principalmente gli argomenti della parte di corso appena conclusa. Ogni prova dura 60 minuti ed è divisa in tre parti.
La prima parte della prova, valutata 5 punti, è composta da brevi quesiti, a risposta chiusa o con breve risposta inerenti le capacità di calcolo. Lo studente deve conseguire almeno 2 punti affinché l’esame sia valutato.
La seconda parte della prova, valutata 5 punti, verte sugli enunciati, le definizioni e le dimostrazioni presentate durante il corso. Lo studente dovrà esporre con rigore i contenuti richiesti dai singoli quesiti. Non è previsto un punteggio minimo per questa parte.
La terza parte della prova, valutata 6 punti, è composta da esercizi più complessi, nei quali è richiesto allo studente di utilizzare in modo consono le capacità di calcolo ed i risultati teorici presentati nel corso per fornire la soluzione ai quesiti proposti. Non è previsto un punteggio minimo per questa parte.
Ogni prova parziale è superata conseguendo almeno 6 punti (dei quali almeno 2 nella prima parte).
L’esame è superato se sono superate entrambe le prove parziali e la somma dei punti ottenuti è non inferiore 18 (diciotto). La lode è attribuita ad una somma maggiore di 30.
Studenti affetti da DSA: Gli studenti affetti da DSA sono tenuti a contattare il servizio disabili (servizio.disabili@uninsubria.it) per definire il Progetto Formativo individualizzato da trasmettere al titolare del corso entro 10 giorni da ogni appello d’esame che si intende sostenere.

A. Guerraggio, Matematica 2/Ed.
Per gli argomenti di base, si consiglia di consultare
G. Anichini - A. Carbone - P. Chiarelli - G. Conti, Precorso di Matematica 2/Ed.
I testi sono disponibili anche in formato elettronico.

La valutazione avviene attraverso l’esito degli esami.

Cerchi il programma? Potrebbe non essere ancora stato caricato o riferirsi ad insegnamenti che verranno erogati in futuro.
Seleziona l‘anno in cui ti sei immatricolato e troverai le informazioni relative all'insegnamento del tuo piano di studio.

A.A. 2019/2020

Anno di corso: 1
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2018/2019

Anno di corso: 1
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2017/2018

Anno di corso: 1
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2016/2017

Anno di corso: 1
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2015/2016

Anno di corso: 1
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2014/2015

Anno di corso: 1
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2013/2014

Anno di corso: 1
Curriculum: PERCORSO COMUNE