Università degli studi dell'Insubria

ECONOMIA DEGLI INTERMEDIARI FINANZIARI

A.A. di erogazione 2019/2020
Insegnamento obbligatorio

Laurea triennale in ECONOMIA E MANAGEMENT
 (A.A. 2018/2019)

Docenti

TANDA ALESSANDRA
Anno di corso: 
2
Partizione: 
Cognomi H-Z
Tipologia di insegnamento: 
Caratterizzante
Settore disciplinare: 
ECONOMIA DEGLI INTERMEDIARI FINANZIARI (SECS-P/11)
Crediti: 
9
Ciclo: 
Primo Semestre
Ore di attivita' frontale: 
60

Il corso fornisce gli elementi di conoscenza di base con riferimento alla funzione, alla struttura e ai contenuti operativi essenziali dei mercati e degli intermediari finanziari, nonché alle caratteristiche funzionali e agli elementi di costo e rendimento dei principali strumenti finanziari.
Al termine del corso lo studente dovrà essere in grado di comprendere e rappresentare:
- le differenti funzioni dei mercati e degli intermediari finanziari e i fattori di complementarietà tra di essi;
- le principali caratteristiche distintive delle tipologie dei contratti finanziari (bancari, assicurativi e previdenziali, di mercato) e la loro capacità di costituire una risposta alle esigenze di risparmiatori e imprese;
- i contenuti operativi e le fonti di redditività e di costo di banche, compagnie di assicurazione e altre tipologie di imprese finanziarie specializzate (società di gestione del risparmio, intermediari creditizi specializzati, società mercato);
- le motivazioni e gli obiettivi della regolamentazione e della vigilanza su intermediari e mercati finanziari.
Inoltre lo studente dovrà avere acquisito un lessico tecnico di base ed essere in grado di comprendere, sintetizzare e valutare criticamente i contenuti della letteratura e della pubblicistica sui temi finanziari, essere in grado di effettuare una valutazione di convenienza e di rischio degli strumenti finanziari più semplici e di comprendere le problematiche di base dell'economia finanziaria (rischi e fattori di performance).

Non sono previste esplicite propedeuticità. Tuttavia, una comprensione dei contenuti del corso è facilitata dalla conoscenza di elementi di management, di micro e macroeconomia, di matematica per l’economia e la finanza e di diritto privato e commerciale.

La prima parte del corso è svolta dalla Prof.ssa Schena (40 ore); la seconda parte è svolta dalla Dott.ssa Tanda (20 ore).

PARTE I - IL SISTEMA FINANZIARIO: FUNZIONI, STRUTTURA, MERCATI, INTERMEDIARI E REGOLAMENTAZIONE (40 ore, 6 CFU)
1. Le funzioni del sistema finanziario (8 ore)
2. I contratti finanziari e i rischi dell’attività di intermediazione finanziaria (4 ore)
3. La funzione di intermediazione (12 ore)
4. La moneta e i sistemi di pagamento (2 ore)
5. La funzione di trasmissione della politica monetaria (cenni) (2 ore)
6. I mercati finanziari: aspetti definitori (3 ore)
7. Gli intermediari finanziari (6 ore)
8. La regolamentazione e la vigilanza (3 ore)

PARTE II - STRUMENTI, PRODOTTI E SERVIZI FINANZIARI (20 ore, 3 CFU)
9. Le operazioni finanziarie (2 ore)
10. Valore della moneta e valutazione delle attività finanziarie (8 ore)
11. Le scelte finanziarie delle imprese e delle famiglie (5 ore)
12. Titoli di debito e di capitale (5 ore)

Nella pagina di e-learning (Moodle) del corso è pubblicato e aggiornato periodicamente il piano delle lezioni e degli argomenti trattati.

Il corso è impostato su lezioni frontali. Potranno essere organizzati alcuni seminari e, se necessario, alcune ore di esercitazione sui temi degli elementi di base della valutazione degli strumenti finanziari.

L’esame viene svolto in forma scritta e verte su 10 domande a risposta aperta riferite al programma del corso e finalizzate alla verifica del raggiungimento degli obiettivi di conoscenza del corso. Delle 10 domande che compongono la prova scritta, 6 sono con risposta breve (definizioni) e 4 con risposta articolata. Le singole domande sono valutate in trentesimi. La prova è sufficiente se lo studente risponde con esito positivo (pari o superiore a 18/30esimi) ad almeno il 70% delle domande.; il voto finale è dato dalla media ponderata delle votazioni conseguite sulle singole domande e può essere arrotondato (per difetto) sulla base della presenza di risposte con esito insufficiente (voto inferiore a 18/30esimi).
La prova scritta ha una durata di un’ora e 15 minuti.
Durante il corso agli studenti saranno messi a disposizione nella pagina di e-learning, nel corso delle lezioni, alcuni test di verifica del proprio apprendimento, che non hanno valore per la determinazione del voto finale, ma la cui periodica esecuzione è funzionale alla preparazione per la prova intermedia e per l’esame.
L’esame può essere sostenuto mediante due prove intermedie stabilite nel calendario didattico. La prima prova intermedia, prevista a metà semestre, viene svolta in forma scritta ed è composta da 5 domande (di cui 3 a risposta breve/definizioni e 2 a risposta articolata) e riguarda gli argomenti trattati nella Parte I del corso. Le modalità di valutazione delle domande sono le stesse riportate sopra. La prova intermedia si intende superata se il voto è pari ad almeno 18/30esimi. Nel caso di superamento della prima prova intermedia, lo studente può accedere alla seconda prova intermedia (che verterà sugli argomenti della Parte II del corso) strutturata come la prima prova ed organizzata a fine semestre. Il voto finale dell'esame è pari alla media ponderata dei voti conseguiti nelle due prove intermedie. Ciascuna prova intermedia ha una durata di 40 minuti.
Non sono previste differenze nel programma e nelle modalità di esame tra studenti frequentanti e studenti non frequentanti.
L’accesso alle prove d’esame (incluse le prove intermedie) è subordinato all’acquisizione dei CFU necessari per accedere al 2° anno di corso del corso di laurea triennale in Economia e Management.
Non sono previste altre forme di verifica dell’apprendimento.

Testi obbligatori:

Per la parte I del corso (Prof.ssa Schena)
A. Ferrari - E. Gualandri - A. Landi - P. Vezzani (2018), Il sistema finanziario: funzioni mercati e intermediari, Sesta Edizione, G. Giappichelli Editore, Torino, capitoli I, II, III (solo i paragrafi 1, 2, 3 e 4), IV (solo i paragrafi 1, 2, 3, 4 e Riquadri 2, 3, 4 e 5), V (solo i paragrafi 1, 3.2, 3.3 e 3.4), VI, VII (tutto il capitolo, eccetto i Riquadri 1, 2 e 3 che sono solo da leggere).

Per la parte II del corso (Dott. Tanda)
A. Ferrari - E. Gualandri - A. Landi - V. Venturelli - P. Vezzani (2017), Strumenti e prodotti finanziari: bisogni di investimento, finanziamento, pagamento e gestione dei rischi, G. Giappichelli Editore, Torino, capitoli I, II, III (da pag. 41 a pag. 46; paragrafi 3.1, 3.2 e 4), IV (da pag. 79 a pag. 91; paragrafi 2.2; 2.3 e 2.4), V (paragrafi 1 e 3.2), VI (paragrafi 1, 3.2.1 e 3.2.2).

Il materiale didattico (lucidi utilizzati nel corso delle lezioni) e letture e documentazione di riferimento vengono messi a disposizione nella piattaforma di e-learning del corso, con il procedere delle lezioni. I lucidi sono resi disponibili di volta in volta prima della lezione relativa.
NON SONO PREVISTE NÉ AUTORIZZATE DISPENSE O APPUNTI DELLE LEZIONI.

Il ricevimento dei docenti avviene con cadenza settimanale salvo le festività e il mese di agosto. Dettagli su date e orari di ricevimento sono forniti nella pagina web di ciascun docente sul sito di Ateneo.
Gli studenti possono anche contattare i docenti tramite posta elettronica per fissare, se necessario, un appuntamento in altra data/orario.

Cerchi il programma? Potrebbe non essere ancora stato caricato o riferirsi ad insegnamenti che verranno erogati in futuro.
Seleziona l‘anno in cui ti sei immatricolato e troverai le informazioni relative all'insegnamento del tuo piano di studio.

A.A. 2019/2020

Anno di corso: 2
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2018/2019

Anno di corso: 2
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2017/2018

Anno di corso: 2
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2016/2017

Anno di corso: 2
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2015/2016

Anno di corso: 2
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2014/2015

Anno di corso: 2
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2013/2014

Anno di corso: 2
Curriculum: PERCORSO COMUNE