REDDITIVITA' E CREAZIONE DI VALORE NEGLI INTERMEDIARI FINANZIARI

A.A. di erogazione 2019/2020
Insegnamento opzionale

 (A.A. 2018/2019)
L'insegnamento è condiviso, tecnicamente "mutuato" con altri corsi di laurea, consultare il dettaglio nella sezione Mutuazioni
Anno di corso: 
2
Tipologia di insegnamento: 
A scelta dello studente
Settore disciplinare: 
ECONOMIA DEGLI INTERMEDIARI FINANZIARI (SECS-P/11)
Lingua: 
Italiano
Crediti: 
3
Ore di attivita' frontale: 
20
Dettaglio ore: 
Lezione (20 ore)

Il corso, impostato su un modello di laboratorio, fornisce agli studenti gli elementi essenziali per la comprensione e la valutazione della redditività e della creazione di valore negli intermediari finanziari, con particolare riferimento alle banche, e con attenzione ai diversi documenti di rendicontazione, obbligatori e non.
Partendo dal quadro normativo relativo alla rendicontazione contabile e non finanziaria verranno analizzate le principali modalità di valutazione della redditività e del valore creato, anche attraverso l’esame di un campione di banche.
Lo studente dovrà essere in grado di comprendere e rappresentare i temi fondamentali e specifici della valutazione della redditività e del valore creato dalla gestione nelle banche.
I risultati di apprendimento attesi (abilità) sono racchiusi in questi punti: - comprendere gli impatti delle scelte strategiche di una banca sulla redditività attraverso la comprensione dei principali indici di bilancio
- comprendere le problematiche essenziali di valutazione delle poste attive e passive e gli impatti su redditività e patrimonio
- comprendere le differenze di prospettiva del mercato e dei diversi stakeholder nella valutazione della performance di una banca

Conoscenza delle tematiche di struttura, gestione e regolamentazione delle banche, corrispondente ai contenuti dell’insegnamento di Economia Bancaria; conoscenza delle regole contabili (IFRS e IAS) e della struttura del bilancio di una banca, corrispondente agli esami di Contabilità e Bilancio.

1. Redditività e creazione di valore nelle banche.
a. Obiettivi e misure.
b. La prospettiva del mercato.
c. Le principali regole contabili.

2. Analisi dei bilanci di un campione di banche
3. La dichiarazione non finanziaria. Aspetti generali e analisi di un campione di banche
4. L’informativa di terzo pilastro. Aspetti generali e analisi di un campione di banche

Il corso è basato su lezioni organizzate con una parte di didattica frontale e con una parte di lavoro interattivo in aula. A seconda della numerosità degli studenti frequentanti si valuterà l’organizzazione di gruppi cui sarà assegnato un tema specifico di approfondimento.

È previsto un esame finale, al termine del corso. L’esame viene svolto in forma orale e verte su 1-2 domande riferite al programma del corso e alla discussione del lavoro svolto in aula. Per coloro che non hanno partecipato al lavoro in aula l’esame verte sul testo obbligatorio e si compone di 5-6 domande volte ad accertare l’acquisizione dei contenuti e la capacità di analisi di uno dei documenti (Bilancio, Dichiarazione Non Finanziaria, Informativa di Terzo Pilastro) da cui si desume la redditività e la creazione di valore.
Nel caso di piena padronanza degli argomenti trattati, della capacità di elaborazione critica e di analisi trasversale dei temi il docente potrà attribuire la lode.

Si metteranno a disposizione degli studenti frequentanti alcune letture di inquadramento del tema. Il lavoro in aula sarà incentrato sull’analisi dei documenti delle banche del campione.
Per coloro che scegliessero di non frequentare il testo obbligatorio è
Tutino F. (2019), Il nuovo bilancio delle banche, Bancaria Editrice, Roma
Si consiglia di consultare la pagina di e-elearning per informazioni aggiornate e di dettaglio.

Il ricevimento avviene con cadenza settimanale in un giorno fisso salvo le festività e il mese di agosto. Si consiglia di consultare la apposita pagina web del docente per il calendario dei ricevimenti e per avvisi riguardanti il ricevimento degli studenti. Gli studenti possono anche contattare la docente al suo indirizzo di posta elettronica fissando, se necessario, un appuntamento in data diversa.

Cerchi il programma? Potrebbe non essere ancora stato caricato o riferirsi ad insegnamenti che verranno erogati in futuro.
Seleziona l‘anno in cui ti sei immatricolato e troverai le informazioni relative all'insegnamento del tuo piano di studio.

A.A. 2019/2020

Anno di corso: 1
Curriculum: FINANZA, MERCATI E INTERMEDIARI FINANZIARI

A.A. 2018/2019

Anno di corso: 1
Curriculum: FINANZA, MERCATI E INTERMEDIARI FINANZIARI

A.A. 2017/2018

Anno di corso: 2
Curriculum: FINANZA, MERCATI E INTERMEDIARI FINANZIARI

A.A. 2015/2016

Anno di corso: 1
Curriculum: FINANZA, MERCATI E INTERMEDIARI FINANZIARI

A.A. 2014/2015

Anno di corso: 1
Curriculum: FINANZA, MERCATI E INTERMEDIARI FINANZIARI
Anno di corso: 2
Curriculum: FINANZA, MERCATI E INTERMEDIARI FINANZIARI