Università degli studi dell'Insubria

DIRITTO DEL COMMERCIO INTERNAZIONALE

A.A. di erogazione 2018/2019

Laurea Magistrale Ciclo Unico 5 anni in GIURISPRUDENZA
 (A.A. 2017/2018)
Anno di corso: 
2
Tipologia di insegnamento: 
A scelta dello studente
Settore disciplinare: 
DIRITTO INTERNAZIONALE (IUS/13)
Lingua: 
Italiano
Crediti: 
6
Ciclo: 
Secondo Semestre
Ore di attivita' frontale: 
35
Dettaglio ore: 
Lezione (35 ore)

Lo studente dovrà dimostrare di avere acquisito consapevolezza dei principali istituti del diritto del commercio internazionale, inclusi gli attori, il procedimento di formazione e il contenuto delle norme e delle prassi del commercio internazionali, il loro coordinamento e le modalità della loro applicazione nei rapporti internazionali nonché i meccanismi di soluzione delle controversie. Anche mediante lo studio di casi pratici, lo studente dovrà dimostrare di avere maturato capacità di analisi critica e di argomentazione.

Si richiede una conoscenza del Diritto internazionale e del Diritto dell’Unione europea.

Il corso avrà od oggetto l’analisi della disciplina giuridica delle operazioni commerciali internazionale tra privati. Il corso darà attenzione particolare ai vari metodi di disciplina del commercio internazionale e delle relative fonti, fra cui usi e prassi commerciali, codici di autoregolamentazione e condotta, norme interne, internazionali ed europee, disciplina materiale uniforme e di diritto internazionale privato e processuale (c.d. tecnica conflittuale). Si analizzeranno pertanto le fonti di origine statuale, interstatuale e astatuale, il loro coordinamento, gli attori del commercio internazionale e le loro interazioni, i contratti internazionali e le regole che presiedono all’individuazione della loro disciplina (sostanziale o tramite norme di conflitto). Inoltre, si approfondiranno i metodi di risoluzione delle controversie commerciali transnazionali, sia quando si svolgono dinanzi ai giudici interni (con particolare riguardo alla relativa disciplina europea) sia quando tali controversie, come frequentemente avviene, sono risolte tramite arbitrato internazionale.

Il corso si svolge nel secondo semestre attraverso 35 ore di lezione complessive (adeguate ai 6 crediti previsti per la materia).
La didattica comprende lezioni frontali e discussioni di casi giurisprudenziali e pratici.

Le modalità di verifica dell’apprendimento consistono in un esame orale, con attribuzione del voto finale in trentesimi, vertente su tutto il programma; per la valutazione dell’apprendimento, il voto finale è espresso in trentesimi e tiene conto dell’esattezza e qualità delle risposte (50%), della padronanza nell’utilizzo della terminologia tecnico-giuridica (25%) nonché della capacità di giustificare, argomentando in modo persuasivo, le affermazioni e le opinioni (25%).

F. Marrella, Manuale di diritto del commercio internazionale, Cedam, 2017, capitoli 2 sez. IV, 3 sez. I, II e IV, 4, 15, 17 e 18.

Ulteriori dati, informazioni e materiale relativi al corso potranno essere forniti tramite il sito dell’Università e la piattaforma e-learning, consultabile sul medesimo sito.

clicca sulla scheda dell'attività mutataria per vedere ulteriori informazioni, quali il docente e testi descrittivi.

Cerchi il programma? Potrebbe non essere ancora stato caricato o riferirsi ad insegnamenti che verranno erogati in futuro.
Seleziona l‘anno in cui ti sei immatricolato e troverai le informazioni relative all'insegnamento del tuo piano di studio.

A.A. 2019/2020

Anno di corso: 2
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2018/2019

Anno di corso: 2
Curriculum: PERCORSO COMUNE