Università degli studi dell'Insubria

PEDIATRIA GENERALE

A.A. di erogazione 2018/2019
Insegnamento obbligatorio

 (A.A. 2016/2017)

Docenti

Anno di corso: 
3
Partizione: 
Varese
Tipologia di insegnamento: 
Caratterizzante
Settore disciplinare: 
PEDIATRIA GENERALE E SPECIALISTICA (MED/38)
Crediti: 
1
Ciclo: 
Primo Semestre
Ore minime di frequenza: 
15
Ore di attivita' frontale: 
20

PEDIATRIA
Lo studente al termine del corso dovrà essere in grado di applicare il processo di nursing per la risoluzione dei problemi assistenziali in pediatria utilizzando le conoscenze tecnico - scientifiche acquisite per specifiche manifestazioni cliniche.

OSTETRICIA E GINECOLOGIA
L'obiettivo principale dell'insegnamento è l’acquisizione delle nozioni fondamentali relative alla anatomia ginecologica, alla normale funzione endocrinologica in ambito ginecologico e alle patologie ginecologiche.
Al termine del corso ci si attende lo studente abbia acquisito le seguenti abilità:
1) Conoscenza delle patologie ginecologiche e del loro trattamento
2) Conoscere i principi della contraccezione
3) Conoscere i principi di endocrinologia ginecologica
4) Conoscere l’uroginecologia
5) Conoscere aspetti generali di gravidanza e parto
6) Conoscere le urgenze in ginecologia

NEUROPSICHIATRIA INFANTILE
Approccio clinico al bambino e all’adolescente con disturbi neurologici e psichiatrici. Implicazioni per la relazione tra infermiere, paziente e genitori. Conoscenza dei principali quadri neurologici e psichiatrici dell’infanzia e dell’adolescenza.

INFERMIERISTICA MATERNO-INFANTILE
Evidenziare gli elementi legati alle diverse età e fasi della vita che determinano la complessità dell'assistenza infermieristica.
Identificare i bisogni di assistenza infermieristica prevalenti nei bambini e nelle donne.
Associare le manifestazioni dei bisogni di assistenza infermieristica con le patologie di maggior incidenza e prevalenza nei bambini e nelle donne.
Istaurare, mantenere e portare a termine relazioni di aiuto col bambino malato e la sua famiglia o le persone di riferimento.
Documentare e valutare le varie fasi e i risultati dell’intero processo assistenziale rivolto al bambino e alla donna.

Prerequisiti: 

Lo studente deve avere superato tutti gli esami e le idoneità previste per l’anno precedente.

PEDIATRIA
Età pediatriche e relative patologie; cenni sull’assistenza al neonato normale; SIDS E ALTE; alimentazione del neonato e lattante (allattamento al seno, allattamento con formula, divezzamento); tappe dello sviluppo psico-fisico; prevenzione in pediatria: screening neonatali, vaccinazioni; il pianto ed il dolore nel neonato e nelle successive età pediatriche; la febbre; il vomito e le diarree acute e croniche; diabete mellito; convulsioni febbrili e non febbrili; la tosse in età pediatrica; malattie infettive esantematiche e non; approccio al paziente adolescente con problemi clinici; patologie accidentale/ avvelenamenti; il bambino maltrattato.

OSTETRICIA E GINECOLOGIA
Anatomia, ciclo fisiologico, contraccezione, endometriosi, uroginecologia, patologie cervicali, patologie endometriali, patologie ovariche, urgenze in ginecologia, fibromi uterini, gravidanza, parto.

NEUROPSICHIATRIA INFANTILE
Sviluppo neurologico e psichiatrico, disturbi spettro autistico, disturbi d’ansia, disturbi dell’umore, disturbi di personalità, psicosi, disabilità dello sviluppo (ritardo mentale, dislessia e altri disturbi dell’apprendimento), ADHD, disturbi psicosomatici, disturbi del comportamento alimentare, cefalea
paralisi cerebrali infantili, epilessie.

INFERMIERISTICA MATERNO-INFANTILE
Aspetti dello sviluppo biopsicosociale nelle diverse fasi dell’età evolutiva che influenzano l’assistenza infermieristica: definizione, classificazione e caratteristiche biofisiologiche dell’età evolutiva e loro legami con l’assistenza infermieristica; lo sviluppo della funzione riproduttiva e lo sviluppo psicosociale. L’adattamento del neonato all’ambiente e i relativi accorgimenti infermieristici; la diade madre-neonato; l’educazione al corpo e alla sessualità: contraccezione, parto, mutilazione dei genitali femminili. Il contributo infermieristico nella promozione e mantenimento della salute. La malattia del bambino e la sua famiglia. Il ricovero del bambino in ospedale. Il dolore nel bambino. Il contributo infermieristico nella promozione e mantenimento della salute nella donna. I bisogni di assistenza infermieristica (BAI) in ambito pediatrico secondo il Modello delle Prestazioni Infermieristiche (MPI): classificazione e definizione, peculiarità del processo di assistenza infermieristica in ambito pediatrico con puntualizzazioni sui BAI di procedure diagnostiche e terapeutiche. Assistenza infermieristica al bambino con convulsione e avvelenamento. I BAI in ambito ostetrico-ginecologico secondo il MPI: elementi caratteristici, peculiarità del processo di assistenza infermieristica.

PEDIATRIA
Patricia Semeraro, Maria Stancati – Pediatria di Famiglia – Editeam s.a.s. Gruppo editoriale, 2006.

OSTETRICIA E GINECOLOGIA
Ginecologia e ostetricia di Pescetto - De Cecco - Pecorari - Ragni • 2017

NEUROPSICHIATRIA INFANTILE
Argomenti di Neuropsichiatria Infantile
di G. Lanzi e U. Balottin Italian University Press

INFERMIERISTICA MATERNO-INFANTILE
Badon P., Cesaro S. (2002) Manuale di nursing pediatrico. Milano: CEA.
Badon P., Zampieron A. (2010) Procedure infermieristiche in Pediatria. Milano: CEA.
Smeltzer S., Bare B. (2007) Brunner Suddarth Infermieristica medico chirurgica. 3a edizione Vol. 2. Milano: CEA.
Di Giacomo P., Rigon L. A. (2002) Assistenza infermieristica e ostetrica in area materno infantile. Milano: CEA.
Materiale didattico: Slides, documenti di linee guida e best practice forniti dal docente.

Corso Integrato