Università degli studi dell'Insubria

SOSTANZE VEGETALI FARMACEUTICHE

A.A. di erogazione 2019/2020
Insegnamento opzionale

Laurea triennale in BIOTECNOLOGIE
 (A.A. 2018/2019)
L'insegnamento è condiviso, tecnicamente "mutuato" con altri corsi di laurea, consultare il dettaglio nella sezione Mutuazioni
Anno di corso: 
2
Tipologia di insegnamento: 
Affine/Integrativa
Settore disciplinare: 
BOTANICA AMBIENTALE E APPLICATA (BIO/03)
Crediti: 
6
Ciclo: 
Secondo Semestre
Ore di attivita' frontale: 
52
Dettaglio ore: 
Lezione (44 ore), Laboratorio (8 ore)

Il presente insegnamento si colloca al secondo o terzo anno a seconda del curriculum scelto dallo studente, contribuendo ad un percorso formativo sulla Botanica legata alle Biotecnologie che inizia con la Biologia Vegetale e termina con le Biotecnologie Vegetali. Esso conserva nelle sue linee generali la stesura del corso di Botanica farmaceutica, pur essendo minuziosamente aggiornato sulle attuali conoscenze sia tassonomiche dei diversi gruppi di vegetali (funghi, alghe, piante superiori), sia biochimiche relativamente ai più importanti composti di valenza farmaceutica di origine vegetale. Un focus particolare sarà rivolto anche alle modalità con cui i fattori ambientali influenzano la produzione dei metaboliti secondari bioattivi.
Lo studente è anche stimolato ad acquisire una maggiore e consapevole autonomia di giudizio nell’autovalutare il proprio lavoro e la propria capacità di apprendimento mediante l’utilizzo della piattaforma e-learning.
Allo scopo si prefigurano i seguenti obiettivi formativi:
1. conoscere le principali vie metaboliche di sintesi dei metaboliti secondari nelle piante;
2. conoscere la struttura chimica caratterizzante le macro-categorie di metaboliti secondari;
3. conoscere i principali metaboliti secondari bioattivi di interesse farmaceutico;
4. capire il ruolo dei fattori che influenzano la produzione dei principi attivi nelle piante;
5. conoscere i metodi e prodotti della Fitoterapia
6. riconoscimento mediante utilizzo di chiave analitica delle specie, in particolare quelle di interesse erboristico-farmaceutico.
Lo studente, inoltre, deve dimostrare la propensione ad un approccio professionale al lavoro.

Non sono previsti vincoli di propedeuticità, ma per la comprensione degli argomenti trattati sono necessarie conoscenza di Biologia Vegetale e di Chimica organica.

Le lezioni frontali (5,5 CFU 44h) vertono sui seguenti argomenti:
Il metabolismo secondario (14h, obiettivo formativo 1 e 2)
• Richiami di Morfologia e Fisiologia vegetale; i tessuti secretori
• Il metabolismo secondario e le principali vie metaboliche di sintesi dei metaboliti secondari nelle piante
• Caratterizzazione e struttura chimica generale dei metaboliti secondari:
- Composti fenolici (Flavonoidi, Tannini, Lignine, Lignani, Cumarine, Chinoni, Cannabinoidi)
- Terpenoidi (Olii essenziali, Steroidi, Iridoidi, Saponine, Resine, Gomme, Glicosidi cardiaci)
- Composti azotati (Alcaloidi, Glucosinolati, Aminoacidi non-proteici, Glicosidi cianogenici)

Esempi di metaboliti secondari bioattivi di interesse farmaceutico (8h, obiettivo formativo 3)
Cenni sulle modalità estrattive, di isolamento e purificazione.

Fattori ambientali (6h, obiettivo formativo 4)
• Fattori endogeni ed esogeni che influenzano la produzione di principi attivi nelle piante di interesse farmaceutico.

Fitoterapia: cenni sui metodi estrattivi e sui prodotti fitoterapici (6h, obiettivo formativo 5)

Basi di Sistematica e criteri di classificazione del regno vegetale. Principali gruppi tassonomici (6h, obiettivo formativo 6)
- Alghe
- Funghi
- Briofite
- Pteridofite
- Gymnosperme
- Angiosperme

Laboratorio (0,5 cfu, 8 h):
Esempi di estrazione di diversi tipi di metaboliti secondari:
• composto fenolico, eugenolo, dai chiodi di garofano (Syzygium aromaticum)
• oli essenziali dalla Salvia officinalis e la Melissa officinalis
• limonene dalle bucce di frutti delle Rutaceae e lettura al GC-MS

Utilizzo della chiave analitica per il riconoscimento dei vegetali

Il corso prevede 44 h di lezioni frontali (5,5 CFU) e 8 h dedicate ad attività di laboratorio (0,5 CFU).
Le lezioni frontali sono supportate dalla proiezione di diapositive in formato PPT.
Intento del corso è anche quello di incentivare le capacità di auto-apprendimento dello studente stimolando, in maniera autonoma dal docente, la ricerca nella rete degli approfondimenti relativi ad aspetti specifici del corso.
Per le attività pratiche di laboratorio, ad ogni studente, o gruppi di tre al massimo in funzione del numero di iscritti, viene assegnata una postazione per lo svolgimento autonomo delle esercitazioni. L’accesso in laboratorio è consentito solo previa dotazione da parte dello studente del camice. Nel corso del modulo di laboratorio è assicurata l’assistenza continua in aula da parte del docente e di uno o più assistenti. La frequenza alle attività pratiche è pari al 25% del programma. La frequenza dei laboratori didattici è obbligatoria e con limite massimo delle assenze non superiore al 25% (2h) dello svolgimento del programma didattico di laboratorio.

Lo studente dovrà dimostrare di aver compreso in maniera approfondita gli argomenti trattati in tutti e cinque gli obiettivi formativi fissati. Le modalità di verifica dell’apprendimento consistono in due prove svolte mediante l’utilizzo la piattaforma e-learning di cui una in itinere, cioè effettuata durante il corso sugli argomenti inerenti rispettivamente gli obiettivi 1, 2 e 3 la prima, e la seconda in coincidenza della data ufficiale dell'appello di esame sugli obiettivi 4, 5 e 6. Tali prove sono scritte, sia descrittive che a risposta multipla, risistemazione di frasi, riconoscimento di tabelle e figure, brevi descrizioni, e vengono valutate in trentesimi. Il voto complessivo deriva dalla media pesata dei voti conseguiti nelle verifiche in itinere. L’utilizzo della piattaforma e-learning permette, inoltre, di valutare la progressiva abilità dello studente nell’utilizzo dei sistemi di auto-valutazione.
Negli appelli successivi la verifica avverrà allo stesso modo, considerando un tempo a disposizione dello studente maggiore essendo le tre prove svolte nello stesso giorno.

Le Slides delle lezioni unitamente alle dispense ed articoli presentati saranno forniti direttamente dal docente o scaricabili dal sito Elearning.
I testi consigliati per la consultazione sono i seguenti:
• Capasso F., De Pasquale R., Grandolini G. Farmacognosia: Botanica, chimica e farmacologia delle piante medicinali. Springer Ed 2011
• Maugini et al. Manuale di Botanica farmaceutica. Piccin Ed 2006
• Lorenzo Calzoni G., Speranza A. Struttura delle piante in immagini. Guida all'anatomia microscopica delle piante vascolari. Zanichelli Ed 1996

ORARIO DI RICEVIMENTO E RECAPITO MAIL
Preferibilmente su appuntamento (mediante richieste via e-mail). Il docente risponde solo alle e-mail firmate e provenienti dal dominio @studenti.uninsubria.it
Il docente è disponibile ad incontri di approfondimento o di chiarimento sugli argomenti trattati preferibilmente per gruppi di studenti.

Cerchi il programma? Potrebbe non essere ancora stato caricato o riferirsi ad insegnamenti che verranno erogati in futuro.
Seleziona l‘anno in cui ti sei immatricolato e troverai le informazioni relative all'insegnamento del tuo piano di studio.

A.A. 2018/2019

Anno di corso: 3
Curriculum: INDIRIZZO GENERALE

A.A. 2017/2018

Anno di corso: 2
Curriculum: INDIRIZZO GENERALE
Anno di corso: 3
Curriculum: INDIRIZZO GENERALE

A.A. 2016/2017

Anno di corso: 2
Curriculum: INDIRIZZO GENERALE
Anno di corso: 3
Curriculum: INDIRIZZO GENERALE

A.A. 2015/2016

Anno di corso: 2
Curriculum: INDIRIZZO GENERALE
Anno di corso: 3
Curriculum: INDIRIZZO GENERALE