PSICOLOGIA CLINICA 1

A.A. di erogazione 2019/2020
Insegnamento obbligatorio

 (A.A. 2018/2019)

Docenti

Anno di corso: 
2
Tipologia di insegnamento: 
Caratterizzante
Sede: 
Varese - Università degli Studi dell'Insubria
Settore disciplinare: 
PSICOLOGIA CLINICA (M-PSI/08)
Crediti: 
2
Ore minime di frequenza: 
23
Ore di attivita' frontale: 
30
Dettaglio ore: 
Lezione (30 ore)

PSICOLOGIA CLINICA
Fornire agli studenti i fondamenti teorici necessari per applicare le nozioni di psicologia clinica basilari alla pratica professionale infermieristica e gestire con consapevolezza e intenzionalità la relazione con i pazienti e le loro famiglie, anche nel caso di popolazioni particolarmente vulnerabili come il bambino e l’anziano e nel caso di contesti a rischio di particolare vulnerabilità psicologica come il lutto, la morte, lo stress e il trauma.
Fornire agli studenti le conoscenze necessarie per riconoscere e gestire le dinamiche di gruppo all’interno dell’équipe assitenziale.

PSICOLOGIA CLINICA
Non sono previsti requisiti né vincoli di propedeuticità.
Per la comprensione degli argomenti è comunque consigliabile che gli studenti abbiano superato l’esame di Psicologia Generale (C.I. Scienze Umane) del I anno.

PSICOLOGIA CLINICA 1
La Psicologia Clinica nella formazione professionale dell’Infermiere; aspetti psicologici della relazione Infermiere-Assistito; salute, malattia e Qualità di Vita; i bisogni della persona malata e della sua famiglia; l’adattamento alla malattia: malattia acuta e cronica; coping, difese, locus of control, attaccamento e supporto sociale; la malattia come evento stressante e traumatico; ricerca di senso; la dimensione spirituale; sofferenza, dolore, lutto e morte; l'impatto della malattia sulla famiglia.

PSICOLOGIA CLINICA 1
L’attività didattica consiste di lezioni frontali con ampi momenti di interazione rivolti al chiarimento di concetti e alla loro applicazione alla pratica professionale.
Le lezioni frontali prevedono come supporto la proiezione di slides per facilitare i processi di sintesi e di attenzione. Durante la spiegazione in aula gli studenti sono sollecitati a partecipare e interagire con il docente per esprimere domande, dubbi e curiosità. Vengono presentati anche esempi tratti dalla quotidianità o dal setting clinico per facilitare l’applicazione dei concetti alla pratica professionale quotidiana.

PSICOLOGIA CLINICA
La valutazione finale consiste in una prova scritta composta da 30 domande chiuse, con risposta a scelta multipla (1 sola risposta esatta su 5), sugli argomenti contenuti nel programma del corso integrato, comprendente le discipline Psicologia Clinica 1 (15 domande) e Psicologia Clinica 2 (15 domande). Il risultato ottenuto all’esame scritto può essere integrato, a discrezione della commissione, da alcune domande orali sugli argomenti trattati, per approfondire la verifica di acquisizione di conoscenze e competenze, nonché le capacità di apprendimento e ragionamento in merito agli argomenti trattati.

CLINICAL PSYCHOLOGY Slides utilizzate a lezione.
Rossi N. (2004). Psicologia Clinica per le professioni sanitarie. Bologna, Il Mulino.
Kübler Ross E. (1976). La morte e il morire. Assisi, La Cittadella Ed.
Sommaruga M. (2005) Comunicare con il paziente: la consapevolezza della relazione nella professione infermieristica. Roma, Carrocci Faber, 2005.

Il docente è disponibile su appuntamento