Università degli studi dell'Insubria

BIOETICA

A.A. di erogazione 2019/2020
Insegnamento obbligatorio

 (A.A. 2018/2019)
Anno di corso: 
2
Tipologia di insegnamento: 
Base
Settore disciplinare: 
STORIA DELLA MEDICINA (MED/02)
Crediti: 
1
Ciclo: 
Secondo Semestre
Ore di attivita' frontale: 
16
Dettaglio ore: 
Lezione (16 ore)

Gli obiettivi sono gli stessi del corso integrato.

I requisiti sono i medesimi del CI.

Le qualità etiche del buon professionista in ostetricia. L’etica e le nuove leggi (italiane ed europee) che regolano l’esercizio professionale di infermieri, ostetrici, medici, educatori, assistenti sociali, ricercatori e tecnici: casi di conflitto. Definizione di etica biomedica; bioetica d’inizio (con attenzione particolare alle questioni dello statuto morale dell’embrione, dell’aborto e della riproduzione assistita) e fine vita (con speciale riguardo alla medicina palliativa, in un’ottica bio-psico-sociale centrata sulla persona); etica e pratiche di counselling e di cura psicologica; problemi etici nella ricerca/sperimentazione di farmaci (e tutela dei diritti dei soggetti fragili, in nome di un’informazione indipendente e in modo da evitare conflitti di interesse), nella pratica clinica (verità, riservatezza, consenso, ecc.), nell’etica pubblica (giustizia allocativa, rischi di mercificazione della salute, vaccini, trapianti, diritti degli animali, il significato sociale del nascere, ecc.) e nel rispetto delle differenze etniche, religiose, di genere e di censo. Circa 16 ore di lezioni frontali (8 sull’inizio vita, 4 sul fine vita, 4 sulle altre tematiche) sono necessarie per un’introduzione generale di base alla materia.

Nel corso di lezioni frontali di Bioetica verranno esposti idee morali, princìpi etici, stili di ragionamento, logiche argomentative, ambiguità linguistiche, modelli di condotta e quesiti sorti nel contesto pluralistico del lavoro ostetrico. Ciascun passaggio espositivo teorico sarà seguito dal dibattito in aula, con le relative obiezioni, chiarimenti, controdeduzioni, esemplificazioni ulteriori, testimonianze, indicazione di materiale formativo. La presentazione di testi letterari, preferenzialmente cinematografici, consentirà l’applicazione delle teorie a situazioni dilemmatiche per un’ostetrica/o, nonché propizierà l’espressione e interpretazione delle personali risposte emotive e l’apertura di un dibattito simile a quello interno a uno staff lavorativo.

P.M. Cattorini, Bioetica. Metodo ed elementi di base per affrontare problemi clinici, Elsevier, Milano, 4 ed. , 2011 (l’Indice corrisponde all’elenco dei contenuti d’esame); P.M. Cattorini, Bioetica e cinema, FrancoAngeli, Milano, 2° ed. 2006; T.L. Beauchamp – J.F. Childress, Princìpi di etica biomedica, Firenze, Le Lettere, 1999; D. Neri, La bioetica in laboratorio, Roma-Bari, Laterza, 2005; G.Boniolo-P.Maugeri, a cura di, Etica alle frontiere della medicina, Milano, Mondadori, 2014; H. Kuhse, Prendersi cura. L’etica e la professione di infermiera, Torino, Comunità, 2000; S. Vegetti Finzi, Volere un figlio, Milano, Mondadori, 1997.

Ricevimento studenti: preferibilmente su appuntamento (mediante previe richieste via e-mail a paolo.cattorini@uninsubria.it) presso il padiglione Antonini, via Rossi 9, 21100 Varese.