Università degli studi dell'Insubria

FONDAMENTI DI OSTETRICIA

A.A. di erogazione 2018/2019
Insegnamento obbligatorio

 (A.A. 2018/2019)
L'insegnamento è composto da diversi moduli, consultare il dettaglio nella sezione Moduli.
Anno di corso: 
1
Crediti: 
5
Ciclo: 
Primo Semestre
Ore di attivita' frontale: 
76

ASSISTENZA OSTETRICA APPLICATA
Al termine del corso lo studente sarà in grado di:
1. Descrivere i principi, le modalità e le tipologie di lavaggio delle mani, rifacimento del letto, rilevazione dei parametri vitali e igiene del corpo.
2. Descrivere i principi e le procedure di promozione dell’eliminazione urinaria e intestinale.
3. Descrivere i principali esami diagnostici e le procedure per la loro esecuzione.
4. Descrivere i principi e le procedure per la mobilizzazione del paziente.

Lo studente acquisirà inoltre la terminologia scientifica per la comunicazione nel campo di riferimento.
Le esercitazioni pratiche associate al corso hanno lo scopo di approfondire e completare le lezioni teoriche in relazione alle procedure infermieristiche.

FONDAMENTI DELL'ASSISTENZA OSTETRICA
Questo insegnamento si pone come obiettivo l’acquisizione di conoscenze relative alle teorie e ai modelli propri della disciplina ostetrica e di conoscenze relative all’attuazione del processo di assistenza ostetrica basato sull’utilizzo del metodo scientifico.
Lo studente dovrà apprendere e saper applicare i principi finalizzati alla prevenzione delle infezioni ospedaliere, alla preparazione e gestione di un campo sterile e all’esecuzione di una medicazione semplice.
Al termine del corso ci si attende che lo studente abbia acquisito le seguenti conoscenze e abilità:
1. Consapevolezza dei concetti di Disciplina Ostetrica/Midwifery, uomo, bisogno, salute, malattia, ambiente e società;
2. Saper definire e descrivere i modelli teorico-concettuali dell’assistenza e le fasi del processo di assistenza;
3. Saper descrivere la fase di accertamento nel processo di assistenza discutendo il suo scopo; saper identificare le abilità richieste per l’accertamento ostetrico e saper descrivere il processo di raccolta dati;
4. Consapevolezza dei diversi modelli usati nell’organizzazione dei dati accertati;
5. Saper riferire le caratteristiche del metodo scientifico quale studio sistematico dei fenomeni della realtà;
6. Saper descrivere gli elementi del processo di comunicazione e la loro rilevanza per l’assistenza ostetrica;
7. Saper definire e mettere in atto le procedure di assistenza relative alla sicurezza dell’utente nell’ambiente di cura;
8. Saper definire e mettere in atto le procedure di assistenza relative alla gestione di un campo sterile e all’esecuzione di una medicazione semplice

TEORIA ED ORGANIZZAZIONE DELLE SCIENZE OSTETRICHE
Lo studente al termine del corso deve conoscere l’evoluzione nella storia della figura dell’ostetrica, la normativa che regolamenta la professione dell’ostetrica con particolare riferimento agli ambiti di attività e responsabilità, il percorso formativo attuale anche in riferimento agli standard europei, la documentazione sanitaria, il triage ostetrico e il segreto professionale.
L’insegnamento si propone di trasmettere abilità quali la conoscenza e la capacità di consultare e compilare la cartella clinica ostetrica, la capacità di effettuare triage ostetrico, la capacità di mantenere la riservatezza nel rapporto con il paziente e garantire il segreto professionale. Inoltre sarà in grado di svolgere l’attività lavorativa applicando le conoscenze relative alla normativa specifica della professione rispettando norme e leggi.

ASSISTENZA OSTETRICA APPLICATA
Non sono richieste conoscenze scientifiche o disciplinari specifiche.

FONDAMENTI DELL'ASSISTENZA OSTETRICA
Non sono richieste conoscenze scientifiche o disciplinari specifiche.

TEORIA ED ORGANIZZAZIONE DELLE SCIENZE OSTETRICHE
Non sono richieste conoscenze e abilità specifiche

ASSISTENZA OSTETRICA APPLICATA
1. Igiene delle mani: Indicazioni all’esecuzione del lavaggio delle mani. Tipologie di lavaggio delle mani.
2. Unità posto letto: Procedura per il rifacimento del letto libero. Procedura per il rifacimento del letto occupato.
3. I parametri vitali: Temperatura corporea. Il polso arterioso. La pressione arteriosa. Il respiro.
4. Igiene della persona: Principi per cui effettuare l’igiene del corpo. Igiene totale ed igiene perineale. Pediluvio, igiene orale, igiene degli occhi ed igiene dei capelli. Come togliere e mettere gli indumenti.
5. Eliminazione urinaria: Anatomia e fisiologia dell’apparato urinario. Caratteristiche della diuresi e dell’urina. Cateterismo vescicale.
6. Eliminazione intestinale: Anatomia e fisiologia dell’apparato gastrointestinale. Caratteristiche delle feci. Inserimento di una sonda rettale ed esecuzione di un clistere evacuativo.
7. Esami diagnostici e di laboratorio: Responsabilità dell’operatore. Esami diagnostici sulle urine. Esami diagnostici sulle feci. Esami diagnostici sul sangue. Tamponi vaginali. Esami strumentali: elettrocardiogramma.
8. Catetere venoso periferico: Definizione e scopi. Procedura per il posizionamento. Complicanze.
9. La mobilizzazione del paziente: Descrizione dei principi di mobilità e meccanica corporea. Educazione alla salute del personale sanitario: “Movimentare senza farsi male. Prevenzione delle cadute: scala Conley. Procedure per la mobilizzazione del paziente: Posizionamento del paziente nel letto; prima alzata e assistenza nella deambulazione; trasferimento letto-carrozzina; trasferimento letto-paziente.
FONDAMENTI DELL'ASSISTENZA OSTETRICA
1. Teorie e modelli nella Disciplina Ostetrica (Midwifery): Concetto di uomo e suoi bisogni di base, salute e malattia; Modelli teorico-concettuali dell’assistenza; Midwifery management: le fasi del processo di assistenza; Accertamento: tipologie di accertamento; abilità di accertamento: osservazione, intervista, tecniche di esame fisico; attività di accertamento: raccolta dati, tipi di dati, fonti di dati, registrazione dati; organizzazione dei dati secondo il modello testa piedi, il modello di M. Gordon, il modello di M. Cantarelli, il modello assistenziale dei processi umani.
2. Il Metodo scientifico nella Disciplina Ostetrica: La soluzione dei problemi di salute attraverso l’applicazione della metodologia scientifica; Comunicazione alla base della relazione ostetrica-donna e il processo di comunicazione.
3. La sicurezza dell’assistito: Corretta identificazione dell’assistito; Prevenzione delle infezioni correlate all’assistenza sanitaria; Caratteristiche dell’unità di degenza.
4. Asepsi e Campo Sterile: Metodi e processo di sterilizzazione; Campo sterile; Medicazione semplice.
TEORIA ED ORGANIZZAZIONE DELLE SCIENZE OSTETRICHE
1. Excursus storico della figura dell’ostetrica.
2. Evoluzione della normativa nel percorso formativo dell’ostetrica: dalla nascita di una formazione regolamentata a livello nazionale, al diploma universitario e all’istituzione delle classi di laurea.
3. Caratteri distintivi di una professione e le professioni intellettuali.
4. Evoluzione normativa della professione ostetrica con riferimento particolare alla responsabilità professionale e all’autonomia della professione.
5. Obiettivi formativi e di tirocinio in riferimento agli standard europei.
6. Codice deontologico dell’ostetrica.
7. La cartella clinica ostetrica: definizione, contenuti, regole di consultazione compilazione, esempio di cartella (ospedale di Varese).
8. Il triage ostetrico: a cosa serve e come si attua.
9. Il segreto professionale e il codice sulla privacy: principi generali

ASSISTENZA OSTETRICA APPLICATA
Gli obiettivi formativi del corso verranno raggiunti attraverso lezioni frontali per un totale di 30 ore. Verranno inoltre integrati con attività di esercitazioni pratiche.

FONDAMENTI DELL'ASSISTENZA OSTETRICA
Gli obiettivi formativi del corso verranno raggiunti attraverso lezioni frontali per un totale di 30 ore.

TEORIA ED ORGANIZZAZIONE DELLE SCIENZE OSTETRICHE
Lezioni frontali con supporti quali slide, filmati; letture tratte da alcuni libri.

ASSISTENZA OSTETRICA APPLICATA
L’apprendimento verrà verificato con due prove scritte intermedie durante il semestre ed esame orale finale.

FONDAMENTI DELL'ASSISTENZA OSTETRICA
Prova scritta a metà corso ed esame orale finale.

TEORIA ED ORGANIZZAZIONE DELLE SCIENZE OSTETRICHE
Prova orale con attribuzione di votazione in base alle conoscenze teoriche e alla capacità di applicazione ad esempi/problemi proposti.

ASSISTENZA OSTETRICA APPLICATA
• Ruth Craven, Costance Hirnle, Sharon Jensen. (2013-Quinta edizione) Principi fondamentali dell’Assistenza Infermieristica, Casa Editrice Ambrosiana.
• Sironi, C. & Baccin, G. (2006) Procedure per l’assistenza infermieristica, Masson.
• D.U. Silverthorn. Fisiologia un approccio integrato. Casa editrice Ambrosiana.
• Protocolli, Linee guida, Percorsi Assistenziali, Istruzioni operative Generali - Azienda Socio Sanitaria Territoriale dei Sette Laghi.

FONDAMENTI DELL'ASSISTENZA OSTETRICA
• Ruth Craven, Costance Hirnle, Sharon Jensen. (2013-Quinta edizione) Principi fondamentali dell’Assistenza Infermieristica, Casa Editrice Ambrosiana.
• Patrizia Di Giacomo, Luisa Anna Rigon. (2016-Seconda edizione) Assistenza infermieristica e ostetrica in area materno-infantile, Casa Editrice Ambrosiana.
• Davide Ausili, Giliola Baccin, Sabrina Bezze, Stefania Di Mauro, Cecilia Sironi (2015) L’impiego dell’ICNP con il modello assistenziale dei processi umani: un quadro teorico per l’assistenza infermieristica di fronte alla sfida della complessità, C.N.A.I. 2015
• Guana, M. et al. (2006) La disciplina ostetrica. Teoria, pratica e organizzazione della professione, McGraw-Hill.
• Sironi, C. & Baccin, G. (2006) Procedure per l’assistenza infermieristica, Masson.
• Protocolli, Linee guida, Percorsi Assistenziali, Istruzioni operative Generali - Azienda Socio Sanitaria Territoriale dei Sette Laghi.

TEORIA ED ORGANIZZAZIONE DELLE SCIENZE OSTETRICHE
• “Chiamate la levatrice” Jennifer Worth
• “Nati in casa” Giuliana Musso (DVD)
• Legge 341/1990 e conseguente DM 24 luglio 1996
• DM 509/1999 e conseguente DM 136/2001
• DM 740/1994, legge 42/1999, legge 251/2000
• Legge 833/1978 e 502/1992 (cenni)
• Legge 43/2006
• Codice penale e civile in riferimento alla responsabilità professionale
• Codice deontologico dell’ostetrica (ultima revisione giugno 2010)
• “Manuale della cartella clinica” edito da Regione Lombardia (I edizione 2001, II edizione 2007)
• Cartella clinica ostetrica e documentazione assistenziale ostetrica ASST SETTE LAGHI
• “Triage infermieristico” G.F.T. seconda edizione McGraw-Hill 2005 (METODO DEL TRIAGE GLOBALE)
• Legge 675/2006, Dlgs 196/2003, articolo 622 CP
www.fnco.it

Cerchi il programma? Potrebbe non essere ancora stato caricato o riferirsi ad insegnamenti che verranno erogati in futuro.
Seleziona l‘anno in cui ti sei immatricolato e troverai le informazioni relative all'insegnamento del tuo piano di studio.

A.A. 2019/2020

Anno di corso: 1
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2017/2018

Anno di corso: 1
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2016/2017

Anno di corso: 1
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2015/2016

Anno di corso: 1
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2014/2015

Anno di corso: 1
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2013/2014

Anno di corso: 1
Curriculum: PERCORSO COMUNE