Università degli studi dell'Insubria

TEORIA E TECNICA DELLA TRADUZIONE

A.A. di erogazione 2019/2020
Insegnamento obbligatorio

 (A.A. 2018/2019)

Docenti

Anno di corso: 
2
Tipologia di insegnamento: 
Base
Settore disciplinare: 
GLOTTOLOGIA E LINGUISTICA (L-LIN/01)
Lingua: 
Italiano
Crediti: 
6
Ciclo: 
Primo Semestre
Ore di attivita' frontale: 
35
Dettaglio ore: 
Lezione (35 ore)

Obiettivi formativi

Obiettivo dell’insegnamento è fornire agli studenti i fondamenti descrittivi e interpretativi della traduttologia. Partendo da una breve storia delle pratiche traduttive, si introdurranno i concetti di straniamento e addomesticamento, si spiegherà che cosa significa "riprodurre lo stesso effetto" nella traduzione, si rifletterà sui concetti di “perdita” e “compensazione”, e si introdurranno le principali categorie analitiche e descrittive della traduttologia (modulazione, trasposizione, amplificazione, riduzione, naturalizzazione, ecc.). Le nozioni teoriche saranno presentate attraverso una ricca esemplificazione tratta da traduzioni di testi letterari, tecnico-scientifici e filmici dalle principali lingue di studio in italiano e viceversa.
Saranno oggetto di specifica trattazione le peculiarità della traduzione letteraria, filmica (doppiaggio e sottotitolazione), giornalistica, accademica e tecnico-scientifica.
Saranno inoltre presentati i principali strumenti tradizionali e multimediali (corpora, lessici, database lessicali multilingui, dizionari, ecc.) di cui un traduttore può utilmente disporre nel suo lavoro.
Alla fine del corso lo studente dovrà dimostrare di saper valutare con autonomia di giudizio la validità e le peculiarità di una traduzione, premessa necessaria a esercitare in prima persona un’attività traduttiva.

Prerequisiti: 

Nessun prerequisito richiesto

Contenuti del corso

- Che cosa significa tradurre; breve storia della traduzione
- Il problema dei significati language-specific e la nozione di “(in)traducibilità”
- Riprodurre lo stesso effetto
- La traduzione delle varietà non standard e del plurilinguismo
- Le traduzioni come prodotti: perché le traduzioni invecchiano?
- Peculiarità della traduzione filmica: il doppiaggio e la sottotitolazione
- Le nozioni di modulazione, trasposizione, amplificazione, riduzione e naturalizzazione.
- La traduzione dei testi tecnico-scientifici, giornalistici e accademici
- Gli strumenti del traduttore: dizionari, lessici, corpora, database lessicali multilingui

Metodi didattici

Lezioni frontali (35 ore)

Modalita' di verifica dell'apprendimento: 

Modalità d'esame

L’esame si svolge in forma scritta. L’esame scritto si compone di due domande aperte sugli argomenti del corso (per un totale di 10 punti) e due esercizi di analisi del testo (10 punti ciascuno, per un totale di 20 punti). Oggetto di questi ultimi saranno dei testi letterari, filmici o tecnico-scientifici in lingua inglese affiancati dalla loro traduzione in italiano. Il testo dell’esercizio guiderà lo studente nell’analisi degli aspetti rilevanti del testo originale e della sua traduzione. E’ consentito l’uso del dizionario inglese-italiano o inglese monolingue e dei principali repertori online (lessici, corpora). Saranno oggetto di valutazione la precisione terminologica, la capacità di analisi autonoma, la correttezza della forma italiana e l’esaustività della risposta.

Dato il carattere fortemente orientato ai testi dell’insegnamento, non si prevede l’uso di un manuale di riferimento.

E' tuttavia utile leggere i seguenti testi:

1) M. Pavesi (2005 o successive), La traduzione filmica. Roma: Carocci.

2) P. Faini (2008 o successive), Tradurre. Manuale teorico e pratico. Roma: Carocci.

Sulla piattaforma e-learning saranno messi a disposizione tutti i testi discussi e commentati a lezione, assieme ai materiali didattici utilizzati e ad altri documenti la cui lettura è richiesta ai fini dell’esame finale.

La frequenza costante è fortemente consigliata.

Nessuna

Cerchi il programma? Potrebbe non essere ancora stato caricato o riferirsi ad insegnamenti che verranno erogati in futuro.
Seleziona l‘anno in cui ti sei immatricolato e troverai le informazioni relative all'insegnamento del tuo piano di studio.

A.A. 2019/2020

Anno di corso: 2
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2017/2018

Anno di corso: 2
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2016/2017

Anno di corso: 2
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2015/2016

Anno di corso: 2
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2014/2015

Anno di corso: 2
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2013/2014

Anno di corso: 2
Curriculum: PERCORSO COMUNE