Università degli studi dell'Insubria

BONIFICA DI SITI CONTAMINATI

A.A. di erogazione 2019/2020
Insegnamento obbligatorio

 (A.A. 2018/2019)
Anno di corso: 
2
Tipologia di insegnamento: 
Caratterizzante
Settore disciplinare: 
INGEGNERIA SANITARIA-AMBIENTALE (ICAR/03)
Crediti: 
9
Ciclo: 
Secondo Semestre
Ore di attivita' frontale: 
72
Dettaglio ore: 
Lezione (72 ore)

Al termine del corso, lo studente avrà appreso le seguenti conoscenze ed abilità, coerenti con i risultati di apprendimento del Corso di Studio:
- Conoscenze: conoscenza del contesto normativo in cui si colloca la disciplina; conoscenza delle più diffuse tecnologie per la caratterizzazione, il recupero e la gestione dei siti contaminati; acquisizione dell’iter amministrativo e procedurale da seguire in caso di contaminazione di un sito.
- Abilità: capacità di approcciarsi all’analisi di rischio mediante applicazione di un software; diagnosi del problema ed individuazione delle Best Available Technologies per la bonifica di siti contaminati.
Lo studente maturerà, inoltre, abilità comunicative ed autonomia di giudizio.

Prerequisiti: 

Non sono previsti vincoli di propedeuticità. Tuttavia, è fortemente raccomandata la conoscenza delle seguenti materie: Microbiologia applicata all'ambiente; Chimica generale, inorganica e organica; Ingegneria Sanitaria Ambientale; Idraulica e impianti idraulici.

- 18 ore: studio della normativa che disciplina la Bonifica di Siti Contaminati; iter burocratico, amministrativo e procedurale; analisi di rischio.
- 4 ore: elementi di geologia ed idrogeologia.
- 4 ore: principali contaminanti di interesse.
- 4 ore: trasporto nel mezzo saturo e nell’insaturo.
- 8 ore: campionamento dei terreni e monitoraggio delle falde.
- 2 ore: fattori di scelta e classificazione delle tecnologie di bonifica.
- 8 ore: messe in sicurezza.
- 24 ore: trattamenti chimico-fisici, termici e biologici.
- seminari, esercitazioni e visite tecniche.
Nel dettaglio, il programma del corso è così articolato:
1. Normativa
- Confronto D.M. 471/99 e D.Lgs 152/06
- D.Lgs 152/2006
- Iter burocratico-amministrativo, tempi, competenze e procedure
- Procedura Operativa - PdC e AdR
- Analisi di Rischio
2. Elementi di geologia ed idrogeologia
- Terreno e sue proprietà
- Acque sotterranee
3. Contaminanti di interesse e meccanismi chimico-fisici e biologici
- Contaminanti di interesse
- Meccanismi chimico-fisici e biologici
4. Trasporto nel mezzo saturo e nel mezzo insaturo
5. Campionamento terreno e Monitoraggio falde
- Campionamento del suolo
- Indagini dirette e Indagini indirette
- Sondaggi
- Monitoraggio acque sotterranee
6. Fattori di scelta e Classificazione Tecnologie di Bonifica
7. Messa in sicurezza
- Esempi di Messa in Sicurezza
- Incapsulamento
- Barriere Fisiche Verticali e Diaframmi Plastici
- Barriere Idrauliche
- Barriere Permeabili Reattive (PRB)
8. Trattamenti chimico-fisici
In situ
Trattamenti chimico-fisici in situ per terreno insaturo e falda:
- SOIL VAPOR EXTRACTION
- SOLIDIFICAZIONE-STABILIZZAZIONE
- AIR SPARGING
- AIR SPARGING e BIO SPARGING
- MULTI PHASE EXTRACTION
Ex situ
Trattamenti chimico-fisici ex situ per terreno insaturo e falda:
- LAVAGGIO FISICO E CHIMICO (SOIL WASHING)
- ESTRAZIONE CON SOLVENTI (CHEMICAL EXTRACTION)
9. Trattamenti termici
In situ
Trattamenti termici in situ per terreno insaturo e falda
Ex situ
Trattamenti termici ex situ per terreno insaturo:
- INCENERIMENTO
- DESORBIMENTO TERMICO
10. Trattamenti biologici
Biorisanamento o Bioremediation
In situ
Trattamenti biologici in situ per terreno insaturo e falda
Ex situ
Trattamenti biologici ex situ per terreno insaturo
Phytoremediation
11. Seminari, visite tecniche, esercitazioni di laboratorio (applicazione software per AdR)

Sono previste lezioni frontali in aula (64 ore), laboratori informatici (4 o più ore) per l’applicazione di un software per l’Analisi di Rischio e la determinazione dei valori di fondo (o altro argomento di attualità), seminari specialistici di approfondimento, laboratori sperimentali di simulazione di casi studio reali e visite didattiche fuori sede (4 o più ore). Tutti gli argomenti sono trattati dal Docente Responsabile, Prof.ssa Cristiana Morosini. Alcuni seminari specialistici di approfondimento verranno tenuti dal titolare del corso in collaborazione con colleghi di altre Università, Enti pubblici e ditte specializzate.

Modalita' di verifica dell'apprendimento: 

L’esame di Bonifica di Siti Contaminati consiste in una prova scritta: 5 domande a risposta aperta (a punteggio variabile in funzione della complessità della domanda, max 25/30 totali) e 5 domande a risposta chiusa (scelta multipla, a punteggio variabile in funzione del numero di opzioni da scegliere, max 5/30 totali), 1 ora e 30 minuti di tempo a disposizione.
Saranno oggetto d’esame tutti gli argomenti trattati durante il corso, compresi esercitazioni e seminari, caricati sulla piattaforma E-learning.
Le domande a risposta aperta dovranno essere argomentate sui fogli che verranno consegnati in sede d’esame, che andranno tutti riconsegnati al termine del tempo a disposizione (indicando nome, cognome, numero di matricola). È richiesta la massima aderenza della risposta a quanto richiesto, in quanto questo rappresenta il più importante criterio di attribuzione del punteggio, insieme alla capacità di descrivere in maniera approfondita e con proprietà di linguaggio quanto richiesto. Verrà, inoltre, valutata la capacità di ragionamento in caso di scelta di una particolare tecnologia di bonifica per il risanamento di un sito contaminato caratterizzato da certi requisiti.
Ogni risposta (chiusa) errata comporterà una penalità di punteggio pari alla metà del valore che verrebbe attribuito in caso di risposta corretta.
Non è consentito uscire dall’aula durante lo svolgimento della prova, né tenere con sé i cellulari o altri dispositivi elettronici.
Non verranno corrette parti lasciate in matita o scritte con penne di colore diverso dal blu o nero. È vietato l’uso di correttori per cancellare.
Il compito verrà annullato se le risposte multiple risulteranno tutte spuntate.
Saranno ammessi a sostenere l’esame solo gli studenti che risulteranno regolarmente iscritti on line all’appello: gli stessi dovranno presentarsi muniti di tesserino universitario. A coloro che verranno sorpresi a copiare durante l’esame, verrà annullato il compito e potranno ripresentarsi solo nella sessione successiva.
Gli esiti dell’esame saranno pubblicati sulla piattaforma ESSE3 e gli studenti avranno 5 giorni di tempo per rifiutare il voto, trascorsi i quali l’esito verrà verbalizzato on line mediante firma digitale (in caso di mancata comunicazione del rifiuto del voto, vige la regola del “silenzio assenso”). Contestualmente alla pubblicazione degli esiti, il Docente indicherà luogo, data e ora in cui si potrà prendere visione del compito, nonché la necessità, o meno, di sostenere un’integrazione orale (a sola discrezione del Docente).

Per la preparazione dell'esame, occorre far riferimento alle dispense pubblicate on line dal docente (piattaforma E-learning).
Non è consigliato alcun testo in particolare per l'approfondimento della materia, in quanto anche il materiale relativo ad eventuali seminari specialistici sarà reso disponibile sulla piattaforma E-learning.

L'orario di ricevimento è da concordare con il docente attraverso contatto mail (cristiana.morosini@uninsubria.it).

Cerchi il programma? Potrebbe non essere ancora stato caricato o riferirsi ad insegnamenti che verranno erogati in futuro.
Seleziona l‘anno in cui ti sei immatricolato e troverai le informazioni relative all'insegnamento del tuo piano di studio.

A.A. 2019/2020

Anno di corso: 2
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2017/2018

Anno di corso: 2
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2016/2017

Anno di corso: 2
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2015/2016

Anno di corso: 2
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2013/2014

Anno di corso: 3
Curriculum: PERCORSO COMUNE