Università degli studi dell'Insubria

BIOGEOGRAFIA

A.A. di erogazione 2019/2020
Insegnamento obbligatorio

 (A.A. 2018/2019)
Anno di corso: 
2
Tipologia di insegnamento: 
Caratterizzante
Settore disciplinare: 
ZOOLOGIA (BIO/05)
Lingua: 
Italiano
Crediti: 
6
Ciclo: 
Primo Semestre
Ore di attivita' frontale: 
48
Dettaglio ore: 
Lezione (48 ore)

Il corso si propone di fornire allo studente le conoscenze e le abilità necessarie per affrontare lo studio della biologia degli organismi viventi e per saper impiegare le conoscenze e le abilità acquisite nell’ambito del suo percorso formativo. Al termine del corso lo studente avrà acquisito le conoscenze teoriche e pratiche di base relative alla biologia degli organismi viventi animali e vegetali, incluse le problematiche relative alla loro conservazione e gestione sostenibile.
Gli obiettivi generali del corso sono: I) acquisire gli strumenti di valutazione critica per giungere ad una adeguata conoscenza delle interazioni tra le componenti biotiche II) acquisire gli strumenti di valutazione critica per giungere ad una adeguata conoscenza delle problematiche naturalistico-ambientali e paesaggistiche in particolare dell’area europea III) applicare sinergicamente le conoscenze biologico-naturalistiche con le altre discipline IV) potenziare le proprie capacità divulgative sfruttando le conoscenze acquisite.
Verranno fornite conoscenze relative alla distribuzione spaziale e all'evoluzione spazio-temporale della biodiversità, nonché sulle basi teoriche e metodologiche per l'analisi biogegrafica. In particolare verranno affrontati e analizzati i concetti di evoluzione biologica nel contesto spazio-temporale, il concetto di specie e i principi di analisi filogenetica con la finalità di promuovere una propensione all'analisi critica in un contesto multidisciplinare. Obiettivo specifico è quello di giungere ad una conoscenza di dettaglio degli eventi biogeografici che hanno indotto l'attuale assetto faunistico sia nel Mediterraneo sia della fauna italiana, con cenni anche alla biogeografia umana e all'evoluzione degli ominidi.
Lo studente svilupperà competenze specifiche, tra le quali abilità comunicativa relativamente all’esposizione degli argomenti trattati, dei metodi utilizzati e dei risultati raggiunti, usufruendo di un linguaggio appropriato, capacità di sviluppare un approccio critico alla materia e formulare un giudizio autonomo sulle principali problematiche trattate, sviluppando la propria capacità di apprendimento anche attraverso collegamenti tra gli argomenti trattati. Il corso si propone inoltre di migliorare le abilità di comunicazione scientifica attraverso una più approfondita conoscenza del linguaggio scientifico e le capacità di apprendimento e di giudizio individuale.

Per un proficuo apprendimento nell’ambito del corso sono necessarie conoscenze di base di Geografia, di Ecologia generale. In particolare risulteranno importanti le conoscenze di Zoologia, specificatamente di zoologia dei vertebrati, finalizzate alle determinazioni tassonomiche e alle caratteristiche biologiche delle specie che contribuiscono a comprendere le varie modalità di interazione specie-habitat. È infine necessaria la comprensione della lingua inglese da impiegare per la lettura di estratti da pubblicazioni, di testi scientifici e di specifica manualistica.
Non sono presenti vincoli di propedeuticità.

Le conoscenze teoriche e pratiche del corso saranno acquisite attraverso lo svolgimento del seguente programma:
Biogeografia del Mar Mediterraneo e origine della fauna italiana
•I principali gruppi faunistici e loro storia
•La fauna italiana: distribuzione e peculiarità
•I principali gruppi faunistici, gli endemismi, la distribuzione
Biogeografia umana, biogeografia dei progenitori dei primi ominidi al genere Homo (2 ore).
Saranno dedicate almeno 6 ore alla lettura e al commento di articoli scientifici e alla preparazione di specifiche presentazioni pubbliche di argomenti biogeografici già trattati nel corso.
Gli argomenti trattati oltre che ad acquisire le conoscenze necessarie per la trattazione delle tematiche sia di base che avanzate relative alle tematiche trattate dall’insegnamento, permetteranno anche sviluppare la capacità di applicazione delle conoscenze acquisite alle problematiche relative al contesto ambientale, e di acquisire competenze in termini di abilità comunicative, capacità di approccio critico e di giudizio autonomo relativo alle tematiche scientifiche trattate.

Lezioni frontali con esemplificazioni. Lo scopo delle esemplificazioni è di sviluppare la capacità analitica e di comprensione per quanto concerne le specifiche acquisende competenze, valutando la risoluzione di specifiche problematiche gestionali e di conservazione.
Saranno organizzati anche specifici lavori di gruppo anche con la finalità di potenziare le proprie capacità divulgative sfruttando le conoscenze acquisite.

L'obiettivo della prova finale è quello di verificare il livello di raggiungimento degli obiettivi formativi, valutando in primo luogo il possesso degli elementi conoscitivi di base e quindi la capacità dello studente di utilizzarli in autonomia per la risoluzione di problematiche reali. Le domande d’esame saranno coerenti con le tipologie di argomenti ed i metodi di studio ed analisi relativi agli argomenti trattati. L'esame consiste in una prova finale orale. Allo studente verranno poste alcune domande (tra cui almeno una a scelta) concernenti il programma dell'insegnamento e riguardanti sia concetti generali che problematiche o tecniche specifiche.
L'obiettivo della prova finale è quello di verificare il livello di raggiungimento degli obiettivi formativi, valutando in primo luogo il possesso degli elementi conoscitivi di base e quindi la capacità dello studente di utilizzarli in autonomia per la risoluzione di problematiche reali. La valutazione finale, espressa in trentesimi, terrà conto dell'avvenuto apprendimento (30%), della capacità di applicazione dei concetti teorici a casi reali (30%), dell'autonomia di giudizio (20%) e delle capacità di comunicazione (20%).
Verranno inoltre effettuate prove in itinere basate sull'analisi, la comprensione e l'esposizione dei contenuti di articoli scientifici inerenti i contenuti del corso.

Testo obbligatorio:
•Zunino M. e A. Zullini, 2004. Biogeografia. La dimensione spaziale dell’evoluzione. Casa Editrice Ambrosiana, Milano.
•Dispense e slides oltre ad eventuali altri sussidi didattici messi a disposizione dello studente dal docente (sulla piattaforma e-learning).

Suggeriti per approfondimenti (non obbligatori):
•AA.VV., 2002. La Fauna in Italia. Touring Editore.
•Cavalli-Sforza L.L., 1996. Geni, popoli e lingue. Adelphi Ed.
•Cox C. B. e P .D. Moore, 2005. Biogeography. An ecological and evolutionary approach. Blackwell Scientific Publications.
•Crosby A. W., 1986. Imperialismo ecologico. L’espansione biologica dell’Europa 900-1900. Ed. Laterza.
•Hickman C.P., Roberts L.S., Larson A., 2003. Diversità Animale. McGraw-Hill.
•Lehman, Shawn M., 2006. Primate biogeography: progress and prospects. Springer, New York.
•Mac Arthur R.H. e Wilson E.O., 2001. The theory of Island Biogeography. Princeton University Press, Princeton.
•Merrick, John Rodney, 2006. Evolution and biogeography of Australasian vertebrates. Auscipub, Oatlands N.S.W.
•Myers, A. A. e Giller, P. S. 1. 1988. Analytical biogeography. An integrated approach to the study of animal and plant distributions. London, Chapman & Hall.
•Sax D.F., 2005. Species invasions: insights into ecology, evolution, and biogeography. Sinauer Associates, 495 pp.

Orario di ricevimentoIl docente è sempre a disposizione per il ricevimento previo appuntamento tramite e-mail.
Su richiesta degli studenti, il docente può dedicare la prima parte di ogni lezione a chiarimenti e approfondimenti dei temi trattati nelle precedenti lezioni. Sarà inoltre possibile chiedere chiarimenti su punti specifici durante le lezioni.
Si raccomanda caldamente l'utilizzo della piattaforma e-learning (forum, glossari) per lasciare traccia a tutti gli studenti di eventuali chiarimenti richiesti.

Cerchi il programma? Potrebbe non essere ancora stato caricato o riferirsi ad insegnamenti che verranno erogati in futuro.
Seleziona l‘anno in cui ti sei immatricolato e troverai le informazioni relative all'insegnamento del tuo piano di studio.

A.A. 2019/2020

Anno di corso: 2
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2017/2018

Anno di corso: 2
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2016/2017

Anno di corso: 2
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2015/2016

Anno di corso: 2
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2014/2015

Anno di corso: 2
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2013/2014

Anno di corso: 2
Curriculum: PERCORSO COMUNE