Università degli studi dell'Insubria

ECONOMIA BANCARIA

A.A. di erogazione 2018/2019
Insegnamento obbligatorio

 (A.A. 2018/2019)
Anno di corso: 
1
Tipologia di insegnamento: 
Caratterizzante
Settore disciplinare: 
ECONOMIA DEGLI INTERMEDIARI FINANZIARI (SECS-P/11)
Lingua: 
Italiano
Crediti: 
6
Ciclo: 
Secondo Semestre
Ore di attivita' frontale: 
40
Dettaglio ore: 
Lezione (40 ore)

Il corso fornisce gli elementi di base delle problematiche, degli strumenti e dei vincoli nella gestione di una banca.
Lo studente dovrà essere in grado di comprendere e rappresentare i temi fondamentali e specifici della gestione delle banche. Data la complessità e l’interdisciplinarietà richiesta per una effettiva capacità di applicare le conoscenze acquisite nelle concrete attività di gestione di una banca, il corso si propone come corso di base relativamente alle tematiche di gestione bancaria ed è consigliata la frequenza di altri insegnamenti specialistici.
I risultati di apprendimento attesi (abilità) sono racchiusi in questi punti:
- comprendere i nessi tra obiettivi della gestione e aree specifiche della gestione di una banca
- comprendere le conseguenze in termini di flussi finanziari, di redditività e di rischio delle principali attività di una banca
- conoscere e comprendere i nessi tra scelte di gestione e vincoli derivanti dalla regolamentazione
- riconoscere gli impatti in termini di rischio delle principali attività della gestione
- conoscere e utilizzare la terminologia tecnica in uso anche a livello internazionale, e in particolare inglese

Conoscenza delle tematiche di struttura, funzioni e regolamentazione del sistema finanziario (intermediari e mercati). Non sono previste propedeuticità.

1. La banca come impresa: profili microeconomici (4 ore)
1.1. La rappresentazione del processo di produzione bancaria e dei suoi riflessi economici
1.2. Modelli giuridici e business model (tipologie dimensionali di banche, business mix e relazione con il territorio) gli impatti sulla gestione.
1.3 Gestione strategica e gestione tecnica nelle banche.
2. Obiettivi e vincoli della gestione (4 ore)
2.1. La creazione di valore come obiettivo principale della gestione
2.2. Equilibrio economico ed equilibrio finanziario
2.3. Le relazioni tra regole di vigilanza e principi di gestione
2.4. Attività e performance di una banca attraverso l’analisi del suo bilancio. Cenni.
3. La gestione bancaria come gestione di rischi (16 ore)
3.1. I rischi nell’impresa bancaria: tassonomia e tecniche di misurazione
3.2. La gestione finanziaria e integrata
3.3. Il rischio di credito: definizione, elementi di misurazione e gestione
3.4. Il rischio di mercato: definizione, elementi di misurazione e gestione
3.5. I rischi operativi e i rischi di reputazione: definizione, elementi di misurazione e gestione
4. Le tradizionali aree di gestione 16 ore)
4.1. La raccolta e la gestione del passivo
4.2. Gli impieghi
4.3. Il portafoglio titoli
4.4. La tesoreria e la liquidità
4.5 Composizione del patrimonio e politiche del patrimonio

Il corso è basato su lezioni frontali. Annualmente sono organizzati seminari e testimonianze (2-3 di 2 ore ciascuno) di esponenti della professione bancaria e/o di studiosi ed esperti di specifiche tematiche. A seconda della disponibilità, è prevista l’organizzazione di attività didattiche fuori sede consistenti in particolare nella visita alla sede di un intermediario finanziario (banca o sgr).
Le lezioni frontali e i seminari consentono una interazione con gli studenti per l'approfondimento e il chiarimento degli argomenti di volta in volta trattati e per il riferimento alle fonti bibliografiche.

È previsto il solo esame finale, al termine del corso. L’esame viene svolto in forma orale e verte su 5-6 domande riferite al programma del corso e finalizzate alla verifica del raggiungimento degli obiettivi di conoscenza del corso. L’esame orale comprende una prima parte di colloquio svolta con un collaboratore del docente e una seconda parte svolta dal docente titolare. A seconda della numerosità dei candidati il docente si riserva di proporre una prova scritta che verte su 10 domande, di cui 6 con risposta breve (definizioni) e 4 con risposta articolata. In questo caso, lo studente che desidera sostenere l’esame in forma orale ha la facoltà di richiederlo.
Nel caso di piena padronanza degli argomenti trattati, della capacità di elaborazione critica e di analisi trasversale dei temi il docente potrà attribuire la lode.
Non sono previste differenze nel programma d’esame e nei testi obbligatori per studenti frequentanti e non frequentanti. Peraltro, data l’ampiezza e la complessità delle tematiche affrontate la partecipazione alle lezioni è consigliata.
Non sono previste modalità aggiuntive di accertamento della preparazione.

Il testo obbligatorio è uno a scelta tra i seguenti:
Biasin-Cosma-Oriani (2013), La banca. Istituzione e impresa, Isedi, Novara
Tutino (2015), La banca. Economia, finanza, gestione, Il Mulino, Bologna
Casu-Girardoni-Molyneux (2015), Introduction to banking, second edition, Pearson, Harlow (UK)
Viene anche data indicazione di una lista di testi di riferimento per eventuali approfondimenti per iniziativa dello studente. Di volta in volta vengono suggerite letture di approfondimento e/o aggiornamento rispetto al testo.
Il materiale didattico (lucidi utilizzati nel corso delle lezioni) e letture e documentazione di riferimento vengono messi a disposizione nella piattaforma di e-learning del corso, con il procedere delle lezioni. I lucidi sono resi disponibili di volta in volta prima della lezione relativa.
Si consiglia di consultare la pagina di e-elearning per informazioni aggiornate e di dettaglio.

Il ricevimento avviene con cadenza settimanale in un giorno fisso salvo le festività e il mese di agosto. Si consiglia di consultare la apposita pagina web del docente per il calendario dei ricevimenti e per avvisi riguardanti il ricevimento degli studenti. Gli studenti possono anche contattare la docente al suo indirizzo di posta elettronica fissando, se necessario, un appuntamento in data diversa.

Cerchi il programma? Potrebbe non essere ancora stato caricato o riferirsi ad insegnamenti che verranno erogati in futuro.
Seleziona l‘anno in cui ti sei immatricolato e troverai le informazioni relative all'insegnamento del tuo piano di studio.

A.A. 2019/2020

Anno di corso: 1
Curriculum: FINANZA, MERCATI E INTERMEDIARI FINANZIARI

A.A. 2017/2018

Anno di corso: 1
Curriculum: FINANZA, MERCATI E INTERMEDIARI FINANZIARI

A.A. 2016/2017

Anno di corso: 1
Curriculum: FINANZA, MERCATI E INTERMEDIARI FINANZIARI

A.A. 2015/2016

Anno di corso: 1
Curriculum: FINANZA, MERCATI E INTERMEDIARI FINANZIARI

A.A. 2014/2015

Anno di corso: 1
Curriculum: FINANZA, MERCATI E INTERMEDIARI FINANZIARI

A.A. 2013/2014

Anno di corso: 1
Curriculum: FINANZA, MERCATI E INTERMEDIARI FINANZIARI