Università degli studi dell'Insubria

MATEMATICA PER L'ECONOMIA E LA FINANZA

A.A. di erogazione 2018/2019
Insegnamento obbligatorio

Laurea triennale in ECONOMIA E MANAGEMENT
 (A.A. 2017/2018)

Docenti

Anno di corso: 
2
Partizione: 
Cognomi H-Z
Crediti: 
9
Ciclo: 
Secondo Semestre
Ore di attivita' frontale: 
100

Alla fine del corso lo studente dovrebbe essere in grado di:
a) Costruire contratti finanziari di uso corrente, quali contratti di leasing, credito al consumo e ammortamenti;
b) Determinare alcuni indicatori legali connessi a contratti finanziari, quali TAN, TAEG, ISC, TIR e verificare il rispetto della soglia di usura;
c) Valutare la convenienza di alcune operazioni finanziarie secondo i più accreditati criteri di scelta che permettono la massimizzazione del profitto in un dato orizzonte temporale;
d) Analizzare in modo critico criteri di scelta incoerenti con l’obiettivo di massimizzare il profitto nell’orizzonte temporale fissato;
e) Determinare corsi e rendimenti dei principali titoli a reddito fisso normalmente usati in finanza, calcolandone la duration e determinando la sottostante struttura per scadenze dei prezzi e dei tassi;
f) Applicare il calcolo delle probabilità a problemi di carattere manageriale e finanziario.

Matematica

Il corso si svolgerà con lezioni frontali nelle quali saranno discussi gli argomenti teorici ed i metodi di soluzione degli esercizi. Durante le lezioni potranno essere assegnati esercizi sia per lo studio individuale sia da risolvere in aula.
I principali argomenti trattati sono:
• Capitalizzazione e attualizzazione: regimi finanziari, leggi finanziarie in una e due variabili.
• Contrattualistica finanziaria standard: ammortamenti, leasing e rateazioni. • Indicatori legali di onerosità: TAN, TAEG, ISC.
• Valutazioni finanziarie non aleatorie.
• Struttura per scadenza dei tassi d'interesse e titoli a reddito fisso.
• Immunizzazione finanziaria.
• Probabilità: diversi approcci alla definizione ed allo studio.
• Esperimenti aleatori, eventi, probabilità, Teorema di Bayes.
• Numeri aleatori: distribuzione di probabilità e loro momenti.
• Valore atteso e varianza di una trasformazione lineare (affine) di un vettore aleatorio.

Lezioni frontali

L'esame si svolge in forma scritta e consiste di esercizi sia di calcolo sia teorici. Può essere sostenuto in due modalità.
1. Mediante una prova generale. Nelle sessioni d’esame saranno organizzate prove della durata di 2 ore durante le quali gli studenti dovranno rispondere a quesiti su tutto il programma del corso. La prova attribuisce fino a 33 punti, l’esame è superato conseguendo almeno 18 punti, totali superiori a 30 corrispondono alla lode.
2. Mediante due prove parziali. Nelle settimane di interruzione dei corsi verranno organizzate due prove parziali, della durata di 1 ora, inerenti gli argomenti delle lezioni svolte. La prima prova parziale proporrà quesiti principalmente sugli argomenti di calcolo finanziario ed attribuirà fino a 33 punti. La prova è superata conseguendo almeno 15 punti. La seconda prova parziale proporrà quesiti prevalentemente di calcolo delle probabilità ed attribuirà fino a 33 punti. La prova è superata conseguendo almeno 15 punti. L’esame è superato se la media dei voti delle due prove parziali, arrotondata per eccesso, è superiore o uguale 18. Medie superiori a 30 daranno diritto alla lode. Gli studenti che non dovessero superare una prova parziale o ottenere una media inferiore 18 dovranno ripetere l’esame in forma generale. L’accesso alle prove d’esame (incluse le prove parziali) è subordinato all’acquisizione dei CFU necessari per accedere al 2° anno di corso.

La partecipazione alle lezioni è caldamente raccomandata, ma si raccomanda lo studio attento del programma attraverso i testi di riferimento:
1. E. CASTAGNOLI, L. PECCATI, Matematica in azienda 1 (Calcolo finanziario con applicazioni), Milano, Egea, 2010.
2. E. CASTAGNOLI, M. CIGOLA, L. PECCATI, Probability. A Brief Introduction, Milano, Egea, 2009.

Ricevimento della docente: studio 15, Dipartimento di Economia, via Monte Generoso 71, Varese.
Orario da definire sulla base dell'orario delle lezioni.

Cerchi il programma? Potrebbe non essere ancora stato caricato o riferirsi ad insegnamenti che verranno erogati in futuro.
Seleziona l‘anno in cui ti sei immatricolato e troverai le informazioni relative all'insegnamento del tuo piano di studio.

A.A. 2019/2020

Anno di corso: 2
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2018/2019

Anno di corso: 2
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2017/2018

Anno di corso: 2
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2016/2017

Anno di corso: 2
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2015/2016

Anno di corso: 2
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2014/2015

Anno di corso: 2
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2013/2014

Anno di corso: 2
Curriculum: PERCORSO COMUNE