Università degli studi dell'Insubria

LINGUAGGI POLITICI

A.A. di erogazione 2018/2019
Insegnamento obbligatorio

Laurea triennale in SCIENZE DELLA COMUNICAZIONE
 (A.A. 2018/2019)

Docenti

Anno di corso: 
1
Tipologia di insegnamento: 
Caratterizzante
Settore disciplinare: 
FILOSOFIA POLITICA (SPS/01)
Crediti: 
9
Ciclo: 
Secondo Semestre
Ore di attivita' frontale: 
72
Dettaglio ore: 
Lezione (72 ore)

Il corso mira a sviluppare alcune competenze specifiche relative a:
1) Analisi delle teorie etiche e politiche della modernità e della post-modernità;
2) Comprensione e interpretazione dei fenomeni etici e politici, in particolare per ciò che concerne la natura dei linguaggi tipici della civiltà moderna e post-moderna.
A tale scopo si insisterà specificamente sulla lettura e interpretazione di testi di ordine filosofico, etico e politico, miranti alla comprensione dei processi e delle pratiche comunicative e dei loro effetti sulla dimensione politica, morale e comportamentale. Inoltre, una parte del corso sarà dedicata allo studio delle categorie politiche più diffuse all’interno della cultura occidentale.
Nello specifico, lo studente dovrà dimostrare di essere in grado di analizzare e interpretare criticamente i fenomeni etici, politici e comunicativi alla luce di quanto appreso all’interno del corso.

Gli allievi dovranno altresì mostrare di saper esprimere autonomamente i concetti e le categorie politiche e comunicative fondamentali per una comprensione analitica tanto dei linguaggi caratterizzanti i processi di costituzione delle principali categorie etiche e politiche, quanto delle modalità attraverso cui i media interagiscono con le strutture fondanti dell’immaginario collettivo e della forma mentis individuale.

Prerequisiti: 

Nessun prerequisito

Il corso si sviluppa secondo tre linee didattiche e formative di riferimento che prevedono:
1) L’analisi dei concetti di potere, ideologia, libertà e comunicazione di massa in generale e nelle loro applicazioni alla civiltà globalizzata.
2) L’analisi dei mass media e delle modalità attraverso cui essi interagiscono con l’immaginario sociale condiviso e il brainframe dominante.
3) L’esposizione sintetica delle pratiche di produzione del consenso e di legittimazione del potere all’interno della civiltà tecnologica, in relazione ai principali sistemi politici che caratterizzano la cultura occidentale

Le attività si svolgeranno mediante lezioni frontali, in cui il docente illustrerà i contenuti del corso chiedendo la partecipazione interattiva dell’aula mediante interventi, domande e riflessioni, in un serrato confronto dialettico tra professore e studente.

Modalita' di verifica dell'apprendimento: 

L’apprendimento sarà verificato mediante una prova orale.
L’esame orale consiste in una presentazione degli argomenti trattati all’interno del corso e avrà come scopo quello di accertare la preparazione del candidato sui testi in oggetto e la sua capacità di darne un’interpretazione critica.
Verranno valutate:
1) la correttezza lessicale dell’esposizione (5 punti);
2) la correttezza delle analisi concettuali svolte sui testi (10 punti);
3) l’acquisizione di una metodologia efficace di apprendimento (5 punti);
4) la capacità critica e di autonomia dello studente (10 punti).

1. C. Bonvecchio - P. Bellini "Introduzione alla filosofia e teoria politica", Cedam - Wolters Kluwer
2. A. Huxley, Il Mondo nuovo/ Ritorno al mondo nuovo, Mondadori.
3. M. McLuhan "Gli strumenti del comunicare", Il Saggiatore.
4.. P. Bellini, " La filosofia e i linguaggi della politica", Alboversorio.

nessuna

Cerchi il programma? Potrebbe non essere ancora stato caricato o riferirsi ad insegnamenti che verranno erogati in futuro.
Seleziona l‘anno in cui ti sei immatricolato e troverai le informazioni relative all'insegnamento del tuo piano di studio.

A.A. 2019/2020

Anno di corso: 1
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2017/2018

Anno di corso: 1
Curriculum: PERCORSO COMUNE