Università degli studi dell'Insubria

TOSSICOLOGIA AMBIENTALE E OCCUPAZIONALE CON ELEMENTI DI DIRITTO AMBIENTALE

A.A. di erogazione 2018/2019
Insegnamento obbligatorio

Laurea Magistrale in SCIENZE AMBIENTALI
 (A.A. 2018/2019)
L'insegnamento è composto da diversi moduli, consultare il dettaglio nella sezione Moduli.
Anno di corso: 
1
Crediti: 
11
Ciclo: 
Primo Semestre
Ore di attivita' frontale: 
88

Studio delle interazioni fra uomo e ambiente, anche in senso diacronico, tanto in termini di analisi dell’effetto delle attività̀ e perturbazioni antropiche sui sistemi ambientali quanto, reciprocamente, in termini di valutazione dell’esposizione e degli effetti della qualità̀ dell’ambiente di vita e di lavoro sul rischio tossicologico e sulla salute. Particolare riferimento a effetti e meccanismi d’azione derivanti dall’esposizione a contaminanti (xenobiotici, interferenti endocrini, particolato atmosferico) o dello stress ambientale su processi biologici sia in vivo che in vitro (danni al DNA e alle proteine, danni cellulari, anomalie riproduttive, alterazioni dello sviluppo, teratogenesi ed altri biomarkers, in modelli animali e umani), e a meccanismi genetici, epigenetici e molecolari che presiedono al controllo del ciclo cellulare e al controllo metabolico.
Al termine del corso ci si attende lo studente abbia acquisito conoscenze adeguate per poter valutare il rischio tossicologico da inquinanti ambientali al fine di tutelare la salute delle popolazioni negli ambienti contaminati, partecipare a valutazioni di impatto, gestire al meglio eventuali criticità ambientali e comunicare veicolando informazioni sul rischio tossicologico nel modo più efficace.

Modulo B “Elementi di diritto ambientale”. L’obiettivo principale del corso è quello di introdurre gli studenti alle principali temi del diritto dell’ambiente, una disciplina giuridica connotata da un elevato grado di tecnicità e di interazione con altre e diverse scienze. Alla fine del corso ci si aspetta che lo studente, oltre a possedere una buona conoscenza delle problematiche e tematiche proposte, abbia acquisito un’adeguata padronanza del linguaggio giuridico.

Sono utili conoscenze di Igiene Ambientale ed Occupazionale, di Biologia generale, di Fisica, Chimica inorganica ed organica, Chimica dell’ambiente. È molto utile la comprensione della lingua inglese sia parlata che scritta.

Modulo B “Elementi di diritto ambientale”. È utile una conoscenza giuridica di base. Un’apposita lezione sarà comunque dedicata all’introduzione ai concetti giuridici fondamentali.

Cenni e richiami di anatomia, fisiologia e biochimica. Cenni di Tossicologia Generale: assorbimento, distribuzione, metabolismo ed eliminazione dei tossici (2 ore).
Metodi di valutazione dell’azione tossica: tossicità acuta, cronica, genotossicità. Curve dose-effetto, dose-risposta. Meccanismi di azione recettoriali e non recettoriali. Definizione del NOEL, NOAEL, LOEL, LOAEL, DL50 (4 ore).
Metodi per la valutazione della tossicità in vitro, in vivo e in silico (2 ore). Valutazione del rischio e derivazione dei valori limite sia di tipo occupazionale che di tipo ambientale (health based) (2 ore).
Tossicologia di Processi Industriali:
- Metalli (es. Piombo, Mercurio, Cromo ecc.) (2 ore);
- Gas (es. Sarin, CO ecc.) (2 ore);
- Solventi (es. Esano, Toluene, Benzene ecc.) (2 ore);
- Fitofarmaci (organofosforici ecc.) (2 ore)
Patologie ad eziologia ambientale e professionale (6 ore).
Impatto ambientale: riferimenti normativi (SIA-VIA, VAS e VIS) (2 ore).
Impatto su suolo, acque ed aria di attività antropiche e conseguente impatto sulla salute attraverso le diverse vie di esposizione (4 ore).
Valutazione dell’esposizione della popolazione. Esposizione “globale” della popolazione e Total Exposure Assessment (aria in ambiente di vita e di lavoro, acqua, cibo) (2 ore).
IPPC ed AIA. Leggi 152/06 e 81/08 (2 ore).
Regolamento REACH - Chemical Safety Assessment, Chemical Safety Report, Exposure Scenario, DNEL e DMEL; GLP e GHS (6 ore).
Casi di studio applicativi sia su sostanze soggette a bando o restrizione, sia su processi industriali ad elevato impatto ambientale e quindi soggetti a Valutazione del Danno Ambientale e relative azioni correttive (petrolchimico, siderurgico, incidenti industriali, termovalorizzatori) (8 ore).
Sistemi di gestione e di certificazione integrati ambientali (2 ore).
Risk management, comunicazione ambientale e gestione delle informazioni, azione correttive, politiche ambientali (2 ore).

Modulo B “Elementi di diritto ambientale”. Il modulo B si concentra su alcune delle principali tematiche del diritto dell’ambiente. Dopo aver analizzato i principi e le fonti del diritto dell’ambiente, l’attenzione è rivolta ad ambiti specifici:
le valutazioni ambientali (Valutazione di Impatto Ambientale, Valutazione Ambientale Strategica e Valutazione di Incidenza)
i regolamenti europei REACH (concernente la registrazione, la valutazione, l’autorizzazione e la restrizione delle sostanze chimiche) e CLP (relativo alla classificazione, all’etichettatura e all’imballaggio delle sostanze e delle miscele)
le direttive «Seveso»: evoluzione della normativa europea relativa al controllo del pericolo di incidenti rilevanti connessi con sostanze pericolose
la responsabilità ambientale in materia di prevenzione e riparazione del danno ambientale
i cambiamenti climatici, considerando sia le politiche di adattamento che quelle di mitigazione (con un approfondimento sugli accordi internazionali e sui temi delle energie rinnovabili e dei biocarburanti)
la tutela della biodiversità (con un’analisi delle convenzioni internazionali e della normativa europea in materia)
le etichette/dichiarazioni ambientali (con un focus sulla tutela dei consumatori dal fenomeno del greenwashing)
la disciplina degli ecoreati (con un esame della legge 22 maggio 2015, n. 68 “Disposizioni in materia di delitti contro l’ambiente”)

Gli obiettivi formativi del corso verranno raggiunti attraverso lezioni frontali (in videoconferenza tra le sedi di Como e Varese) per un totale di 48 ore.

Modulo B “Elementi di diritto ambientale”. Gli obiettivi formativi del corso verranno raggiunti attraverso lezioni frontali (in videoconferenza tra le sedi di Como e Varese) per un totale di 40 ore.

Prova finale scritta o orale. L’esame verte su quesiti inerenti al programma del corso per definire la conoscenza e la capacità di comprensione, di applicare conoscenza e sviluppare competenza, oltre ovviamente alle abilità comunicative in relazione alle basi teoriche della valutazione del rischio per la salute e per l’ambiente, anche legate ad esempi di valutazione del rischio di processi industriali o di problemi connessi alla salute pubblica.

Modulo B “Elementi di diritto ambientale”. Esame finale scritto o orale. Saranno organizzati due prove parziali (facoltative).

Casarett e Doull' s Tossicologia - I fondamenti dell' azione delle sostanze tossiche - Editore: EMSI ISBN: 9788886669764, Volume: Unico
D.J. Paustenbach "The risk assessment of environmental and human health hazards: a textbook of case studies", A. Wiley-Interscience Publication, J. Wiley & Sons
C.L. Galli, E.Corsini, M. Marinovich. "Tossicologia ", Ed. Piccin, Padova
Saranno inoltre fornite e messe a disposizione dispense e le slide, in formato pdf, a cura del docente sul sito e-learning.

Modulo B “Elementi di diritto ambientale”. Saranno fornite e messe a disposizione le slide e la normativa rilevante, in formato pdf, a cura del docente sul sito e-learning.

Ricevimento studenti presso lo studio del docente, al DiSAT, Primo piano dell'Edificio Cubo di via Valleggio 11, Como, previo appuntamento per e mail.

Modulo B “Elementi di diritto ambientale”. Ricevimento studenti al termine di ciascuna lezione.

Cerchi il programma? Potrebbe non essere ancora stato caricato o riferirsi ad insegnamenti che verranno erogati in futuro.
Seleziona l‘anno in cui ti sei immatricolato e troverai le informazioni relative all'insegnamento del tuo piano di studio.

A.A. 2019/2020

A.A. 2017/2018

A.A. 2016/2017

A.A. 2015/2016

A.A. 2014/2015