STORIA E STRUMENTI DELLA STORIOGRAFIA SCIENTIFICA

A.A. di erogazione 2019/2020
Insegnamento opzionale

 (A.A. 2018/2019)

Docenti

Anno di corso: 
2
Tipologia di insegnamento: 
Caratterizzante
Settore disciplinare: 
STORIA DELLA SCIENZA E DELLE TECNICHE (M-STO/05)
Crediti: 
8
Ciclo: 
Secondo Semestre
Ore di attivita' frontale: 
64
Dettaglio ore: 
Lezione (64 ore)

La ricostruzione e la scrittura della storia, anche al fine di raccontare efficacemente ‘storie’ in un ambito sociale e culturale molto ampio e diversificato, necessita di una preparazione aperta, solida e articolata sulle diverse modalità di interpretazione di eventi, azioni, idee, mentalità, teorie, oggetti di un passato anche recente.

Il corso si propone quindi di analizzare, discutere e confrontare tra loro strumenti e metodi del ‘fare storia’, con particolare attenzione al contesto dello sviluppo scientifico e tecnologico contemporaneo, ma anche in relazione alle principali direzioni di ricerca della storiografia (intesa come il complesso di opere e studi storici che caratterizzano un periodo, un argomento, una scuola di pensiero).

Saranno presentate letture critiche di libri di storia, al fine di contestualizzarne i riferimenti culturali, politici e scientifici, individuando le scelte metodologiche e ricostruendo la preparazione, l’impostazione metodologica e il percorso di studi degli autori.

Tra i risultati di apprendimento attesi si segnalano:

• conoscenza delle principali scuole, metodologie e strumenti di indagine storiografica, attraverso la verifica su fonti e testi;

• conoscenza delle modalità di narrazione adottate dagli storici, con particolare attenzione alle scienze e alle tecnologie;

• capacità di individuare, selezionare e analizzare con senso critico semplificazioni, luoghi comuni, schemi interpretativi, tendenze ideologiche nei lavori storiografici;

• capacità di evidenziare le potenzialità di utilizzo delle conoscenze acquisite in ambito storico-scientifico e storico-tecnologico per studi di valorizzazione e promozione culturale, anche nell’ambito di una specifica area geografica;

• capacità di esprimersi con un linguaggio corretto, in grado di evidenziare un'adeguata padronanza dei concetti trattati, con curiosità e vivacità intellettuale, dimostrando una buona padronanza delle tecniche di narrazione.

Non è previsto alcun prerequisito.

La prima parte del corso (indicativamente ore 40) presenterà un profilo generale di storia della storiografia, con particolare attenzione per il periodo dall’Ottocento al Novecento e per gli sviluppi contemporanei. Saranno trattati i seguenti argomenti:

• definizioni di storiografia
• tipologie, valutazione e utilizzo delle fonti
• metodi e strumenti di indagine storica
• scuole e tendenze storiografiche
• problemi e modelli interpretativi
• storiografia e interdisciplinarietà
• ricerca storica, professionalità e applicazioni nell’industria culturale
• storia e narrazione
• uso pubblico della storia

La seconda parte del corso (indicativamente ore 24) si articolerà sull’analisi del ruolo della storiografia delle scienze e delle tecnologie nella società contemporanea, tramite la presentazione delle diverse metodologie di ricerca e di valutazione delle conoscenze storico-scientifiche, anche nell’ambito della comunicazione e della divulgazione con l’adozione di tecniche di storytelling. Saranno approfonditi alcuni specifici casi di studio e l’attività di verifica sulle fonti e sui materiali storiografici sarà condotta con il coinvolgimento diretto degli studenti. Saranno quindi trattati i seguenti argomenti:

• utilità e ruoli della storia della scienza e delle tecniche;
• problemi di interdisciplinarietà nella ricerca storico-scientifica;
• le fonti storico-scientifiche e storico-tecniche
• la storiografia storico-scientifica dal Settecento ad oggi
• le metodologie di ricerca e di ricostruzione storico-scientifica;
• la narrazione della scienza e della tecnologia attraverso la storia: casi di studio
• il lavoro storiografico per la promozione di una cultura scientifica e tecnologica corretta e consapevole.

Il corso si articola in un ciclo di 64 ore di lezioni frontali a cui potranno affiancarsi eventuali seminari di approfondimento. Agli studenti saranno segnalati convegni o incontri di particolare interesse per le tematiche trattate a lezione. Nel corso delle lezioni frontali sarà costantemente incoraggiata l’interazione con gli studenti, attraverso momenti di discussione e analisi condivisa dei problemi affrontati, al fine di stimolare curiosità e vivacità intellettuale, oltre a sviluppare la capacità di analisi critica e l’approccio interdisciplinare.

L’esame consiste in un colloquio orale teso all'accertamento dell’acquisizione delle conoscenze e della corretta comprensione dei contenuti dei testi che andranno studiati integralmente.

Sui contenuti di base dei due testi di riferimento saranno formulate complessivamente due domande, con particolare attenzione alle capacità di selezione, approfondimento e collegamento degli argomenti nonché al loro inquadramento cronologico.

Inoltre sarà richiesta la conoscenza degli argomenti trattati a lezione, riassunti nel materiale didattico che sarà reso disponibile sul sito e-learning nelle sezioni “Lezioni”, “Testi” e “Materiale Didattico” (una domanda).

Le risposte a queste prime tre domande dovranno dare un esito almeno sufficiente, affinché l’esame possa proseguire con una domanda sul testo di approfondimento a scelta e una domanda di accertamento della capacità di analisi critica interdisciplinare e di autonomia di giudizio sugli argomenti principali del corso.

Il voto finale, espresso in trentesimi, terrà conto dell’esattezza e della qualità delle risposte (70%), nonché dell’abilità comunicativa mostrata durante il colloquio (10%) e della capacità di motivare adeguatamente affermazioni, analisi e giudizi (20%).

Modalità di svolgimento degli appelli d’esame:
- l’appello si svolgerà seguendo l’ordine di iscrizione degli studenti a cui sarà richiesto di mostrare il tesserino universitario o altro documento di riconoscimento;
- in base al numero degli studenti iscritti e presenti all’appello, gli esami potranno proseguire anche nei giorni successivi in base al calendario e agli orari indicati dal docente;
- per eventuali motivi di lavoro, gli studenti possono richiedere via email al docente di anticipare o posticipare l’orario dell’esame, ma comunque entro la giornata o le giornate previste per l’appello.

E’ richiesto lo studio dei seguenti due testi di riferimento:

• Giovanni DE LUNA, "La passione e la ragione. Il mestiere dello storico contemporaneo", Milano, Bruno Mondadori, 2004

• Giuseppe GALASSO, "Storia della storiografia italiana. Un profilo", Bari- Roma, Laterza, 2017

e di un testo a scelta tra

• Sandro ROGARI, "La scienza storica. Principi, metodi e percorsi di ricerca", Torino, UTET, 2013

• Pietro CORRAO & Paolo VIOLA, "Introduzione agli studi di storia", Roma, Donzelli, 2005

• Fernand BRAUDEL, "Storia misura del mondo" [1977], Bologna, Il Mulino, 2015 (anche edizioni precedenti)

• Edward H. CARR, "Sei lezioni sulla storia" [1961], Torino, Einaudi, 2000 (anche edizioni precedenti)

• Angelo D'ORSI, "Piccolo manuale di storiografia", Milano, Bruno Mondadori, 2002

E' richiesto inoltre lo studio integrale del materiale didattico (slides delle lezioni e files di testo - in formato pdf) che sarà reso disponibile sulla pagina del corso sul sito e-learning (https://elearning.uninsubria.it/).

Orario di ricevimento:

Il docente riceve gli studenti presso il suo ufficio nella sede del Dipartimento di Scienze Teoriche e Applicate, Campus Bizzozero, Padiglione Rossi, via O. Rossi 9 a Varese (piano terra), i venerdì dalle 18.00 alle 19.00, salvo le sospensioni e le eventuali cancellazioni indicate sul sito https://www.uninsubria.it/hpp/ezio.vaccari (si prega di controllare questa home page docente prima di recarsi al ricevimento).