Università degli studi dell'Insubria

SOCIOLOGIA DELLE CULTURE

A.A. di erogazione 2017/2018

 (A.A. 2015/2016)
Anno di corso: 
3
Tipologia di insegnamento: 
A scelta dello studente
Sede: 
Como - Sant'Abbondio
Settore disciplinare: 
SOCIOLOGIA DEI PROCESSI CULTURALI E COMUNICATIVI (SPS/08)
Crediti: 
6
Ciclo: 
Primo Semestre
Ore di attivita' frontale: 
35
Dettaglio ore: 
Lezione (35 ore)

L’insegnamento intende contribuire a uno degli obiettivi formativi del Corso di Laurea, ovvero l’acquisizione di approfondite conoscenze socio-culturali specifiche per le aree geografiche connesse alle lingue di cui lo studente acquisisce un'elevata competenza.
Nello specifico l’insegnamento mira a:
- fornire conoscenze, metodi e strumenti orientati all’analisi dei processi culturali e comunicativi, con una particolare attenzione alle diversità culturali.
- promuovere capacità di lettura e analisi dei fenomeni sociali attraverso la presentazione delle principali prospettive teoriche per l’analisi culturale e la loro applicazione ad alcuni ambiti di ricerca empirica.
Il corso ambisce a dotare gli studenti di strumenti di lettura e analisi dei fenomeni socioculturali, con una particolare attenzione a diversità e mutamento culturali. Gli studenti dovranno essere in grado di fare un utilizzo consapevole della strumentazione concettuale appresa ai fini di un’analisi critica e pluralistica dei fenomeni culturali.

Prerequisiti: 

L’insegnamento di Sociologia delle Culture non richiede conoscenze preliminari, è però auspicabile una minima conoscenza della terminologia sociologica. A tal fine agli studenti è consigliata la consultazione di un Dizionario di Sociologia.

Il corso affronta diversi temi, quali, ad esempio, il rapporto fra cultura e società, il problema della conoscenza nella vita quotidiana, l’industria culturale, i rituali collettivi del mondo contemporaneo, il dibattito sulla globalizzazione.
La prima parte del corso introduce il concetto di cultura così come è definito e utilizzato nelle scienze sociali ed è dedicata alla presentazione di strumenti concettuali per l'analisi culturale: le tre concezioni di cultura (generica, gerarchica, differenziale); i processi di riproduzione della cultura (senso comune, tipizzazioni, reificazione, rappresentazioni sociali, ecc.); la differenziazione culturale (pluralismo culturale, subculture, ecc.); la costruzione sociale di spazio, tempo e corpo;
La seconda parte del corso tratta dell’incontro fra il concetto di cultura e la globalizzazione ed è dedicata all'applicazione degli strumenti concettuali all'analisi di alcuni fenomeni sociali, in particolare alla diversità culturale. Si affronteranno temi quali il multiculturalismo, il relativismo culturale e l’etnocentrismo.

Il corso prevede 50 ore di lezioni frontale.
La prima unità di lezione ha funzione introduttiva. Essa serve a presentare gli obiettivi del corso, la metodologia di lavoro, i testi, le modalità di valutazione. In altri termini, a definire un contratto formativo con gli allievi. Le successive unità sono dedicate all’approfondimento del programma del corso.
Il corso alterna lezioni teoriche ad altre di approfondimento delle questioni più urgenti poste dallo studio della mediazione culturale, ed è completato da alcuni incontri monografici sui testi d'esame, allo scopo di chiarire i nodi problematici e fornire alcune indicazioni sul metodo di lettura e di studio.
Nella trattazione degli argomenti, viene fatto ampio uso di materiale illustrativo, iconografico ed audiovisivo. La didattica è impartita dal docente titolare del corso.

Modalita' di verifica dell'apprendimento: 

L’esame è orale ed è volto a valutare innanzitutto capacità di ragionamento e rigore analitico sui temi oggetto del corso, nonché proprietà di linguaggio e abilità comunicative. Trattandosi di studenti che si affacciano per la prima volta allo studio della sociologia, fra i criteri di valutazione necessari per superare l’esame non rientra la capacità di esprimere autonomia di giudizio. Quest’ultimo criterio può al più essere utilizzato per premiare gli studenti più meritevoli.
La valutazione è espressa in trentesimi.

Per la preparazione dell’esame tutti gli studenti sono tenuti allo studio dei testi indicati dal punto 1 al punto 3:
1. De Biasi R. (2002), Che cos'è la sociologia della cultura, Carocci, Roma.
2. Cuche D. (2004), La nozione di cultura nelle scienze Sociali, Il Mulino, Bologna.
3. Hannerz U., (2001), La diversità culturale, Il Mulino, Bologna.
Accanto a questi volumi, gli studenti della Laura Magistrale in Lingue Moderne per la comunicazione e la cooperazione internazionale sono tenuti ad approfondire un testo a scelta tra quelli indicati ai punti 4 o 5:
4. Lunghi C., (2003), Culture creole. Imprenditrici straniere a Milano, F. Angeli, Milano.
5. Lunghi C., (2012), Creative evasioni. Manifatture di moda in carcere, F. Angeli, Milano.
Sulla piattaforma e-learning sono disponibili anche le slides delle lezioni e materiale didattico utilizzato a lezione.

Il docente riceve gli studenti nella sede di Sant’Abbondio, Ufficio 1.6., secondo il calendario esposto in bacheca e sul sito web del Dipartimento. Il docente può essere contattato via e-mail all’indirizzo: silvia.mazzucotelli@uninsubria.it

Mutuato da

clicca sulla scheda dell'attività mutataria per vedere ulteriori informazioni, quali il docente e testi descrittivi.

Cerchi il programma? Potrebbe non essere ancora stato caricato o riferirsi ad insegnamenti che verranno erogati in futuro.
Seleziona l‘anno in cui ti sei immatricolato e troverai le informazioni relative all'insegnamento del tuo piano di studio.

A.A. 2017/2018

Anno di corso: 2
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2016/2017

Anno di corso: 2
Curriculum: PERCORSO COMUNE