Università degli studi dell'Insubria

PROCEDIMENTO E PROCESSO TRIBUTARIO

A.A. di erogazione 2018/2019
Insegnamento obbligatorio

 (A.A. 2017/2018)

Docenti

CECCHETTI MATTEO
L'insegnamento è condiviso, tecnicamente "mutuato" con altri corsi di laurea, consultare il dettaglio nella sezione Mutuazioni
Anno di corso: 
2
Tipologia di insegnamento: 
Caratterizzante
Settore disciplinare: 
DIRITTO TRIBUTARIO (IUS/12)
Lingua: 
Italiano
Crediti: 
12
Ciclo: 
Primo Semestre
Ore di attivita' frontale: 
104
Dettaglio ore: 
Lezione (80 ore), Esercitazione (24 ore)

Il corso fornisce un’approfondita conoscenza della disciplina dei procedimenti (controllo, accertamento riscossione, rimborso, irrogazione delle sanzioni, ecc.) e del processo tributario (in particolare primo e secondo grado di giudizio).
Lo studente dovrà essere in grado di comprendere e distinguere il tipo di attività svolta dall'Amministrazione finanziaria e conoscere e individuare le forma di difesa del contribuente più efficace. Dovrà essere in grado di valutare se è opportuno difendersi in sede amministrativa e/o piuttosto in quella processuale. Durante il corso sono offerti gli strumenti necessari ad un'analisi critica e all'applicazione pratica degli istituti che la caratterizzano. Sono previsti esercitazioni e seminari.
Il corso è avanzato e presuppone una buona conoscenza della disciplina sostanziale dei tributi diretti.
I risultati di apprendimento attesi sono:
- comprendere le diverse tipologie di attività che l'Amministrazione finanziaria può svolgere per controllare la posizione fiscale del contribuente;
- comprendere quali sono gli strumenti a disposizione del contribuente per difendersi in sede amministrativa e/o processuale;
- conoscere le conseguenze che possono discendere dall'attività svolte dall'Amministrazione finanziaria (provvedimenti, impositivi, sanzionatori, cautelari, ecc.);
- conoscere la disciplina del processo tributario e in particolare il contenuto del ricorso, le modalità di proposizione del ricorso e la costituzione in giudizio del contribuente e del resistente, le prove ammesse; gli atti della Commissione tributaria;
- acquisizione un linguaggio tecnico e appropriato

Prerequisiti: 

Conoscenza della disciplina sostanziale dei tributi e in particolare della fiscalità diretta.
Non sono previste propedeuticità.

Il corso ha ad oggetto lo studio dei procedimenti tributari e del processo tributario.
In particolare, dopo aver analizzato i principi fondamentali dell'ordinamento tributario (Statuto dei diritti del contribuente), la nozione di soggetto passivo d'imposta, e le tipologie di dichiarazione, sono approfonditi i seguenti argomenti:
- I rapporti tra Amministrazione finanziaria e contribuente.
- Lo Statuto dei diritti del contribuente.
- L’interpello.
- La dinamica dell'imposta. La dichiarazione. La dichiarazione integrativa e il ravvedimento.
- I poteri e le attività istruttoria dell’Amministrazione Finanziaria. Lo Scambio di informazioni.
- La liquidazione e il controllo formale
- La rettifica (accertamento) della dichiarazione: modalità analitica, sintetica, induttivo contabile ed extra-contabile, studi di settore (ISA: indici sintetici di affidabilità);
- Elusione e abuso del diritto: nozione e procedimento speciale di accertamento
- Procedimenti e strumenti di definizione anticipata della pretesa fiscale: acquiescenza, accertamento con adesione, ravvedimento (rinvio).
- Gli atti impositivi e l’accertamento esecutivo.
- Termini entro i quali procedere al controllo e l'accertamento. Decadenza.
- La riscossione del tributo, degli strumenti cautelari a favore dell’Erario, esazione coattiva del tributo.
-Il potere di autotutela.
- Il procedimento di rimborso.
- I procedimenti di irrogazione delle sanzioni amministrative
Introduzione al processo:
- la struttura del potere giudiziario
- le situazioni giuridiche soggettive
Il processo tributario
- Le commissioni tributarie
- Le parti
- Gli atti impugnabili
- Il giudizio di primo grado. Il reclamo e mediazione
- Le prove
- Le vicende anomale del processo
- Conciliazione e tutela cautelare
- Le impugnazioni
- Il giudizio di ottemperanza
Ai procedimenti tributari è sono dedicata circa 50/54 ore. Le ore restanti sono dedicate alla disciplina del processo tributario

Il corso è basato su lezioni frontali. Durante il corso sono previste esercitazioni volte all'apprendimento della compilazione della dichiarazione (persone fisiche, società di persone, società di capitali), anche integrativa; predisposizione di interpello; istanze di autotutela, redazione di ricorso.
Durante le lezione vengono letti e illustrati modelli di atti consegnati o notificati dalla Amministrazione finanziaria (processo verbale di constatazione, inviti a comparire, avviso di accertamento esecutivo).
Le esercitazioni sono tenute da professionisti esperti della materia.Le lezioni frontali, i seminari e le esercitazioni consentono una interazione diretta con gli studenti presenti, che, a seguito della spiegazione del docente, possono porre domande e a loro volta essere sollecitati su casi e questioni specifiche.

Modalita' di verifica dell'apprendimento: 

E' previsto il solo esame finale, al termine del corso. L'esame è orale e verte su 5/6 domande riferite al programma del corso e finalizzate alla verifica del raggiungimento degli obbiettivi di conoscenza del corso.
La durata dell'esame orale (10/30 minuti) varia in relazione alla preparazione dello studente (breve se dimostra padronanza degli argomenti).
Per acquisire la sufficienza (18-20/30) è necessaria una franca conoscenza degli elementi essenziali del procedimento e del processo tributario esposti con linguaggio tecnico e appropriato.
La votazione di:
- 20-24/30 è assegnata a chi dimostra anche una buona conoscenza dei principi, delle regole dei procedimenti tributari e del processo;
- 25-27/30 è assegnata a chi dimostra anche capacità di analisi critica.
- 28-30/30 è assegnata a chi dimostra un'ottima conoscenza ed esposizione della materia, analisi critica, capacità di collegamento interdisciplinare.
Nel caso di piena padronanza degli argomenti trattati, di capacità di analisi critica, e di padronanza del linguaggio giuridico e tecnico il docente può attribuire la lode.
Non sono previste differenze di programma d'esame e di testi di studio per gli studenti frequentanti e non frequentanti.
Non sono previste modalità aggiuntive di accertamento della preparazione.

Nel caso di piena padronanza degli argomenti trattati, di capacità di analisi critica, e di padronanza del linguaggio giuridico e tecnico il docente può attribuire la lode.
Non sono previste differenze di programma d'esame e di testi di studio per gli stuenti frequentanti e non frequentanti.
La partecipazione alle lezioni è consigliata.
Non sono previste modalità aggiuntive di accertamento della preparazione.

TESAURO F., Istituzioni di diritto tributario, parte generale, I, ultima edizione
(cap. da V a XIV e XVI)

TESAURO F., Manuale del processo tributario, Torino, Giappichelli, ultima edizione(cap. da I a XIII e XVI)

PIERRO M., Il dovere di informazione dell’Amministrazione finanziaria, Giappichelli, 2013 (cap. III, IV e V)

Saranno pubblicati su e learnig materiali per seguire le lezioni.
Durante le lezioni saranno consigliate letture di approfondimento ( sentenze, articoli, circolari, note e risoluzioni, ecc..)

Saranno pubblicati sulla piattaforma e-learning materiali per seguire le lezioni.
Durante le lezioni saranno consigliate letture di approfondimento ( sentenze, articoli, circolari, note e risoluzioni, ecc..)

Il ricevimento studenti sino alla conclusione del corso si terrà il martedì dalle 11.00 alle 12.00
Successivamente si consiglia di consultare la pagina web del docente per il calendario dei ricevimenti e per avvisi riguardanti il ricevimento degli studenti.
Gli studenti possono contattare il docente al suo indirizzo di posta elettronica per fissare, se necessario, un appuntamento in data diversa.

Cerchi il programma? Potrebbe non essere ancora stato caricato o riferirsi ad insegnamenti che verranno erogati in futuro.
Seleziona l‘anno in cui ti sei immatricolato e troverai le informazioni relative all'insegnamento del tuo piano di studio.

A.A. 2019/2020

Anno di corso: 2
Curriculum: ECONOMIA E DIRITTO DI IMPRESA

A.A. 2018/2019

Anno di corso: 2
Curriculum: ECONOMIA E DIRITTO DI IMPRESA

A.A. 2016/2017

Anno di corso: 2
Curriculum: ECONOMIA E DIRITTO DI IMPRESA

A.A. 2015/2016

Anno di corso: 2
Curriculum: ECONOMIA E DIRITTO DI IMPRESA

A.A. 2014/2015

Anno di corso: 2
Curriculum: ECONOMIA E DIRITTO DI IMPRESA

A.A. 2013/2014

Anno di corso: 2
Curriculum: ECONOMIA E DIRITTO DI IMPRESA