Università degli studi dell'Insubria

BIOTECNOLOGIE CELLULARI E MICROBICHE-modulo di Biotecnologie Cellulari

A.A. di erogazione 2018/2019
Insegnamento obbligatorio

Laurea triennale in BIOTECNOLOGIE
 (A.A. 2017/2018)
Anno di corso: 
2
Tipologia di insegnamento: 
Caratterizzante
Settore disciplinare: 
ANATOMIA COMPARATA E CITOLOGIA (BIO/06)
Attivita' formativa capogruppo: 
Crediti: 
6
Ciclo: 
Secondo Semestre
Ore di attivita' frontale: 
56
Dettaglio ore: 
Lezione (40 ore), Laboratorio (16 ore)

L'insegnamento si propone di fornire le conoscenze base dell'organizzazione di un laboratorio di colture cellulari e l’apprendimento delle tecniche più utilizzate che impiegano le colture cellulari, con particolare attenzione agli aspetti applicativi, in ambito biologico-biotecnologico, che verranno approfonditi durante le esercitazioni in laboratorio.

Prerequisiti: 

Il corso necessita delle conoscenze somministrate durante il corso di Citologia e Istologia e delle tecniche base di Biologia Molecolare.

Gli argomenti trattati durante le lezioni frontali riguardano:
1- Requisiti di un laboratorio di colture cellulari in termini di strumentazione e precauzioni da adottare. Storia delle colture cellulari. Preparazione di una coltura, suo mantenimento, vantaggi e svantaggi nei diversi impieghi. Cenni di microscopia ottica ed elettronica (0,5 CFU - 4h).
2- Conta cellulare mediante Burker e Neubauer, contacellule automatici e citofluorimetro. Separazione delle popolazioni cellulari mediante selezione clonale, centrifugazione differenziale, interazione antigene-anticorpo, citofluorimetro. (0,5 CFU - 4h).
3- Cenni di radiochimica con particolare riferimento ai principi della scintillazione liquida e solida, valutazione della proliferazione (timina triziata) e interazione antigene-anticoprpo (RIA e IRMA). Tecniche di trasfezione e trasformazione con plasmidi e secondo metodi chimici e fisici o impiego di vettori virali e non virali. (1 CFU -8h).
4- Immortalizzazione e controllo delle contaminazioni (coltura microbiologica in brodo e agar, PCR, DNA stain) (0,25 CFU – 2h).
5- Controllo e valutazione della morte cellulare, della genotossicità e dell’espressione genica: metodi colorimetrici, chemiluminescenti, COMET, test dei micronuclei, microarray (0,25 CFU – 2h).
6- Allestimento di test di tossicità e metodi di valutazione incluso l’impiego di radioisotopi (1 CFU - 8h).
7- Produzione, purificazione di anticorpi monoclonali ed esempi di impiego mediante metodi non radioattivi (ELISA). (0,25 CFU – 2h).
8- Preparazione e mantenimento di colture primarie di cellule staminali (0,25 CFU – 2h).
9- Test FETAX e Saggio ETF su zebrafish
10- Apparato riproduttore maschile e femminile e differenziamento dei gameti maschili e femminili (0,5 CFU - 4h).
11- Tecniche di fecondazione assistita (0,25 CFU – 2h).
12- Lezione di preparazione alle esercitazioni in laboratorio: come si imposta un test di citotossicità dalla scelta della coltura cellulare ai metodi di valutazione e analisi dei dati (0,25 CFU – 2h).

Durante le esercitazioni in laboratorio si affronterà il controllo delle contaminazioni da micoplasma mediante PCR, la conta al microscopio di una sospensione cellulare, allestimento di un test di citotossicità, valutazione della proliferazione e della morfologia cellulare mediante saggi colorimetrici e osservazione al microscopio.

Il corso prevede lezioni frontali (5 CFU) e lezioni in laboratorio (1 CFU).
Nelle ore di lezione frontale, il trattamento degli argomenti è svolto con l’ausilio di presentazioni proiettate in aula.
Il modulo di laboratorio si terrà presDurante le lezioni in laboratorio è assicurata l’assistenza continua in aula da parte del docente e di due esercitatore. Si ricorda agli studenti che la frequenza dei laboratori didattici è obbligatoria e che è consentita l’assenza solo per un numero di ore non superiori al 25% dello svolgimento del programma didattico di laboratorio.

Modalita' di verifica dell'apprendimento: 

La verifica dell’apprendimento consiste in un colloquio orale durante il quale il candidato, oltre a dimostrare di aver acquisito le conoscenze-competenze per poter lavorare in un laboratorio di colture cellulari, dovrà essere in grado di pianificare un esperimento che preveda l’impiego di colture cellulari e proporre soluzioni alternative a situazioni critiche eventualmente proposte dal docente. Durante il colloquio si discuterà anche la qualità della relazione scritta prodotta al termine dell’esperienza in laboratorio.
La valutazione finale dell'esame sarà data dalla media matematica del punteggio acquisito al termine del colloquio (max 24/30) e quello della relazione di laboratorio (max 6/30).

I libri raccomandati sono:
Freshney R.I. “Culture of animal cells. A manual of basic technique” Wiley-Liss, Inc.
Brown T.A. “Biotecnologie molecolari. Principi e tecniche” Zanichelli.
Alberts B., Johnson A., Lewis J., et al. “Biologia molecolare della cellula” Zanichelli.

Il materiale didattico, sia per le lezioni frontali che per le lezioni in laboratorio, viene periodicamente aggiornato e consiste nelle diapositive che vengono presentate a lezione dal docente.
Tutto il materiale didattico sopra citato viene messo a disposizione degli studenti sulla piattaforma e-learning.