Università degli studi dell'Insubria

IGIENE AMBIENTALE ED OCCUPAZIONALE APPLICATA

A.A. di erogazione 2018/2019

Laurea Magistrale in SCIENZE AMBIENTALI
 (A.A. 2017/2018)
L'insegnamento è composto da diversi moduli, consultare il dettaglio nella sezione Moduli.
Anno di corso: 
2
Crediti: 
8
Ciclo: 
Secondo Semestre
Ore di attivita' frontale: 
72

Il corso è diviso in due moduli sequenziali e si prefigge di preparare il laureato ad affrontare i temi più attuali delle tecnologie applicate al tema della tutela ambientale con particolare attenzione verso i fattori in grado di influenzare la salute pubblica ed occupazionale. Inoltre si vuol dare allo studente una visione la più completa possibile dei concetti di tutela ambientale, della salute e della sicurezza sia a livello regolamentatorio che per gli aspetti formali e sostanziali di prevenzione e precauzione per la tutela della salute umana e dell’ambiente.

Modulo B
Questo modulo tratta argomenti che consentiranno agli studenti di eseguire il campionamento e analisi di agenti di rischio chimico e fisico negli ambienti di vita e di lavoro. Il modulo si prefigge inoltre di offrire allo studente le conoscenze per poter affrontare e risolvere alcune delle più comuni e attuali problematiche nella valutazione del rischio, mediante l'analisi e discussione di casi studio con dati reali di esposizione.

E'utile, per la comprensione del corso, conoscere i fondamenti teorici dell'Igiene Ambientale ed Occupazionale, come i principali agenti di rischio per la salute umana. Sono inoltre richieste basi di Biologia generale, di Fisica, Chimica inorganica ed organica e Chimica dell’ambiente. È molto utile la comprensione della lingua inglese sia parlata che scritta.

MODULO A
Impatto ambientale: Riferimenti normativi, impatto sul suolo, impatto sulle acque, impatto sull’aria.
Monitoraggio biologico ad integrazione del monitoraggio ambientale: Indicatori di esposizione, indicatori di effetto, fattori genetici, fattori confondenti.
Tecnologie di processo: Cicli tecnologici impatto del testo unico salute e sicurezza 81/08 e dei Regolamenti Europei REACH, CLP, SDS. Discussione di casi applicativi relativi all’esposizione inalatoria e cutanea ai principali agenti di rischio chimico:
- Agricoltura
- Industria estrattiva
- Industria laterizi, ceramica e vetro
- Industria siderurgica, metalmeccanica e galvanica
- Industrie comparto legno
- Sanità Pubblica
- Aziende sanitarie e ospedaliere (legionella, rischio chimico)
- Aziende del terziario e terziario avanzato.
- Ergonomia: Nozioni di fisiologia, posture, organizzazione del lavoro, valutazione del rischio.
- Epidemiologia: Epidemiologia occupazionale, ambientale e molecolare, statistica e biometria.
- Valutazione Impatto Sanitario e riferimenti a VIA e Sanità Pubblica

MODULO B
Approcci metodologici alla valutazione dell’esposizione con monitoraggio ambientale (4 ore);

Tecniche e strumentazione utile al monitoraggio di agenti chimici aerodispersi (particolato e fibre; gas e vapori). Strumenti a lettura diretta (4 ore);

Strumenti e tecniche di misura di agenti di rischio fisici (6 ore)
- rumore,
- microclima,
- vibrazioni meccaniche;

Analisi di casi studio (10 ore):
- esposizione occupazionale e ambientale a nanoparticelle ingegnerizzate,
- esposizione a gas anestetici,
- strategie per la valutazione del rischio secondo diverse tecniche di misura,
- gestione e smaltimento dei rifiuti e impatti sulla salute umana e l’ambiente,
- fibre minerali e artificiali: caratterizzazione analitica di materiali pericolosi e valutazione dell'esposizione a fibre aerodisperse;

Esercitazioni in laboratorio con attività pratiche dimostrative delle principali metodologie di monitoraggio ambientale e tecniche analitiche per agenti di rischio chimici e fisici (16 ore):
- determinazioni qualitative e quantitative degli asbesti mediante microscopia ottica a contrasto di fase,
- determinazioni gravimetriche del particolato atmosferico,
- misura del rumore con fonometro integratore,
- misure di microclima con centralina e calcolo di PMV e WBGT,
- campionamento e analisi gascromatografica dei BTEX.

Lezioni frontali con presentazione di casi studio, esercitazioni pratiche in laboratorio e attività di campo.

Prova finale scritta o orale. L’esame verte su quesiti inerenti al programma del corso per definire la conoscenza e la capacità di comprensione, di applicare conoscenza e sviluppare competenza, oltre ovviamente alle abilità comunicative in relazione alle basi teoriche della valutazione del rischio per la salute e per l’ambiente, anche legate ad esempi di valutazione del rischio di processi industriali o di problemi connessi alla salute pubblica.

Sarà fornito e messo a disposizione tutto il materiale utilizzato per le lezioni (slides, fogli di calcolo, etc.) sul sito e-learning. Una parte degli argomenti sarà sarà anche disponibile come testo esteso (dispensa) in formato pdf.

In caso di necessità, contattare il docente via e-mail per stabilire un appuntamento.

Cerchi il programma? Potrebbe non essere ancora stato caricato o riferirsi ad insegnamenti che verranno erogati in futuro.
Seleziona l‘anno in cui ti sei immatricolato e troverai le informazioni relative all'insegnamento del tuo piano di studio.

A.A. 2019/2020

Anno di corso: 2
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2018/2019

Anno di corso: 2
Curriculum: PERCORSO COMUNE