Università degli studi dell'Insubria

CONTABILITA' E BILANCIO

A.A. di erogazione 2019/2020

Laurea Magistrale Ciclo Unico 5 anni in GIURISPRUDENZA
 (A.A. 2017/2018)
L'insegnamento è condiviso, tecnicamente "mutuato" con altri corsi di laurea, consultare il dettaglio nella sezione Mutuazioni
Anno di corso: 
3
Tipologia di insegnamento: 
Affine/Integrativa
Settore disciplinare: 
ECONOMIA AZIENDALE (SECS-P/07)
Crediti: 
8
Ciclo: 
Secondo Semestre
Ore di attivita' frontale: 
50
Dettaglio ore: 
Lezione (50 ore)

Il corso si propone di sviluppare la conoscenza della logica di formazione del bilancio di esercizio, nella prospettiva sia della normativa civilistica e dei principi contabili italiani sia dei principi contabili internazionali. In tale contesto, l’obiettivo del corso è quello di far maturare la consapevolezza che il processo di determinazione del reddito e del capitale di bilancio implica un complesso ragionamento economico sulla gestione d’impresa, strumentale a coglierne le condizioni di equilibrio economico, finanziario e patrimoniale.
Il corso si propone altresì di far acquisire allo studente le competenze necessarie per saper autonomamente affrontare, sul piano applicativo, problemi concreti attinenti la redazione del bilancio. In tale prospettiva, i diversi argomenti in programma sono sviluppati anche presentando esercizi, casi aziendali ed esempi costruiti sulla base di situazioni reali.

Lo studente dovrebbe avere maturato conoscenze adeguate in merito a:
– i principi fondamentali della gestione aziendale;
– i caratteri essenziali delle strutture e delle logiche di funzionamento delle imprese, nei loro profili istituzionali, competitivi e organizzativi;
– il modello contabile, ossia il processo di riconoscimento dei valori nel sistema contabile (secondo il metodo della partita doppia) e nelle sintesi di fine esercizio.

I contenuti del corso sono articolati affinchè lo studente acquisisca adeguate conoscenze in merito a:
– la costruzione e la lettura del bilancio di esercizio redatto secondo la normativa civilistica e i principi contabili italiani;
– la costruzione e la lettura del bilancio di esercizio redatto secondo i principi contabili internazionali;
– i più rilevanti giudizi di valore funzionali alla redazione del bilancio sia secondo la normativa civilistica e i principi contabili italiani sia secondo i principi contabili internazionali;
– i principali profili fiscali connessi alla costruzione del bilancio di esercizio;
– i fondamenti essenziali del bilancio consolidato di gruppo.

Il corso si articola in un ciclo di lezioni svolte con l’ausilio di slides e di altro materiale di supporto. Le slides sono messe a disposizione degli studenti attraverso la piattaforma eLearning prima di ciascuna lezione.
In seno alle lezioni sarà tenuto un ciclo organico di esercitazioni strumentali all’approfondimento dei principi di redazione e dei criteri di valutazione di bilancio. Durante il corso si farà riferimento a casi concreti tratti da reali bilanci aziendali. Il testo di ciascuna esercitazione è messo a disposizione degli studenti attraverso la piattaforma eLearning prima della relativa soluzione.

È previsto lo svolgimento di una prova di fine corso, il cui eventuale esito positivo consente il superamento di un terzo dell'esame, con un peso pari a un terzo rispetto al voto finale, con la conseguenza che il programma di cui alla prova di fine corso non sarà riproposto nella prova finale. La prova di fine corso è strutturata in domande a risposte multiple (di carattere sia teorico-generale sia applicativo-quantitativo). L’eventuale esito positivo conseguito nella prova di fine corso può essere fatto valere solo negli appelli della prima sessione d’esami immediatamente successiva.
Se lo studente non sostiene o non supera la prova di fine corso, deve sostenere una prova generale che verte sul programma integrale.
L’esame integrale è strutturato in una prova scritta, articolata in tre parti: la prima parte è strutturata in domande a risposte multiple (di carattere sia teorico-generale sia applicativo-quantitativo) relative ai punti 1, 2, 3 e 5 del programma; la seconda parte è composta da un’articolata domanda a risposta aperta relativa al punto 4 del programma. La terza parte dell’esame è costituita da un esercizio teso a verificare l’applicazione metodologica delle conoscenze acquisite e le competenze specifiche maturate dallo studente sugli aspetti operativi del programma.
Lo studente supera la prova se consegue un punteggio di almeno 18/30 in ciascuna delle tre parti dell’esame.
Gli studenti che hanno superato la prova di fine corso potranno svolgere solo la seconda e la terza parte previste dalla prova integrale.
La prova orale può essere: a) richiesta dallo studente che ha superato la prova scritta finale, nel caso in cui ritenga che la propria preparazione non sia riflessa dall’esito della prova; b) richiesta dal docente.

A. PALMA (a cura di), Il bilancio di esercizio, Giuffrè, Milano, 2016. Acquista da VP
R. STACCHEZZINI (a cura di), Esercizi in tema di bilancio d’impresa, La Rapida, Verona, ultima edizione. Acquista da VP
La preparazione all’esame si completa con il materiale messo a disposizione degli studenti attraverso la piattaforma eLearning (slides delle lezioni e altra documentazione).

Orari e luogo di ricevimento sono comunicati nella pagina web dei docenti.

Cerchi il programma? Potrebbe non essere ancora stato caricato o riferirsi ad insegnamenti che verranno erogati in futuro.
Seleziona l‘anno in cui ti sei immatricolato e troverai le informazioni relative all'insegnamento del tuo piano di studio.

A.A. 2019/2020

Anno di corso: 3
Curriculum: PERCORSO ECONOMICO E D'IMPRESA
Anno di corso: 4
Curriculum: PERCORSO ECONOMICO E D'IMPRESA
Anno di corso: 5
Curriculum: PERCORSO ECONOMICO E D'IMPRESA

A.A. 2018/2019

Anno di corso: 3
Curriculum: PERCORSO ECONOMICO E D'IMPRESA
Anno di corso: 4
Curriculum: PERCORSO ECONOMICO E D'IMPRESA
Anno di corso: 5
Curriculum: PERCORSO ECONOMICO E D'IMPRESA