Università degli studi dell'Insubria

DIRITTO BANCARIO E DEGLI INTERMEDIARI FINANZIARI

A.A. di erogazione 2018/2019

Laurea Magistrale Ciclo Unico 5 anni in GIURISPRUDENZA
 (A.A. 2017/2018)
Anno di corso: 
2
Tipologia di insegnamento: 
A scelta dello studente
Sede: 
Como - Sant'Abbondio
Settore disciplinare: 
DIRITTO DELL'ECONOMIA (IUS/05)
Lingua: 
Italiano
Crediti: 
6
Ciclo: 
Secondo Semestre
Ore di attivita' frontale: 
35
Dettaglio ore: 
Lezione (35 ore)

L'insegnamento costituisce attività affine ed integrativa a scelta dello studente nel corso di laaurea magistrale in giurisprudenza
Il corso è finalizzato all’apprendimento degli istituti fondamentali dell’ordinamento creditizio, della legislazione bancaria e dei principali intermediari finanziari, con specifica attenzione alle profonde innovazioni normative intervenute di recente nel sistema finanziario, alla luce della normativa comunitaria ed internazionale e delle continue prospettive di riforma.
Lo studente dovrà dimostrare alla fine del corso di aver assimilato le principali problematiche relative alla disciplina delle banche, sotto i profili della loro organizzazione e operatività, delle regole di vigilanza, delle relazioni con le Autorità di settore, della regolamentazione dei rapporti con la clientela. Lo studente dovrà inoltre essere in grado di dimostrare adeguata conoscenza degli elementi costitutivi del mercato finanziario e dell’intermediazione finanziaria non bancaria, con particolare riguardo ai prodotti offerti, ai soggetti abilitati, ai servizi e alle attività di investimento, alle regole di condotta degli intermediari e ai gestori collettivi del risparmio. Gli studenti dovranno essere in grado di inquadrare ed interpretare sistematicamente i dati normativi e discutere con approccio critico-problematico le principali questioni del diritto dell’intermediazione bancaria e finanziaria. Ci si prefigge di raggiungere tali risultati anche stimolando le capacità comunicativo-relazionali degli studenti, attraverso un loro coinvolgimento diretto in aula, ponendo loro quesiti, incoraggiandoli ad intervenire nel dibattito o a presentare brevi dissertazioni scritte su specifici argomenti, magari in un contesto di gruppo.

Si richiede una conoscenza approfondita degli istituti di diritto privato e di diritto commerciale. E'necessario aver preventivamente sostenuto gli esami di diritto privato e di diritto commerciale base.

1.Profili storico-evolutivi della legislazione bancaria.
2.Le autorità creditizie e le loro funzioni: il Comitato interministeriale per il credito e il risparmio; il Ministro dell’Economia e delle Finanze; la Banca d’Italia; la Banca Centrale Europea; le Autorità di vigilanza europee
3.Le banche e l’attività bancaria: la raccolta del risparmio fra il pubblico; l’esercizio del credito; il carattere di impresa dell’attività bancaria; la riserva d’attività; la despecializzazione bancaria e il modello della banca universale; il problema della separatezza fra banca e industria.
4.L’accesso all’esercizio dell’attività bancaria: le condizioni per l’autorizzazione; i tipi societari ammessi; il capitale sociale minimo; il programma di attività e lo statuto speciale; la qualità dei soci; i requisiti degli esponenti bancari; la sana e prudente gestione; la nozione di succursale bancaria; le succursali di banche comunitarie ed extracomunitarie
5.La vigilanza bancaria: la vigilanza regolamentare: l'adeguatezza patrimoniale; le diverse configurazioni del rischio;
le partecipazioni detenibili; l’adeguatezza organizzativa; il governo societario; i controlli interni; la vigilanza informativa e vigilanza ispettiva; trasparenza degli assetti proprietari.
6. La trasparenza dei rapporti della banca con i clienti
7. Gli intermediari finanziari non bancari; le società di intermediazione mobiliare; le imprese di investimento comunitarie ed extracomunitarie; i servizi e le attività di investimento; le regole di condotta, i contratti e la separazione patrimoniale; la gestione collettiva del risparmio: la società di gestione del risparmio; i fondi comuni di investimento, le SICAV e le SICAF. La vigilanza della Consob.

L’attività didattica si svolge nel secondo semestre ed è composta da 35 ore di lezioni frontali dedicate allo svolgimento del programma del corso e al raggiungimento degli obiettivi didattici illustrati. Le 35 ore sono adeguate ai 6 crediti attribuiti all'insegnamento. La frequenza è vivamente consigliata e per gli studenti frequentanti potranno essere concordate alcune parti del programma alternative che tengano conto degli specifici argomenti trattati a lezione e dell’interessamento da essi suscitato negli studenti.

L'esame si svolge attraverso una prova scritta divisa in due parti. Un test composto da 15 domande a risposta multipla. Due domande “aperte” a cui lo studente dovrà rispondere con una breve dissertazione scritta. A ciascuna risposta esatta del test sono attribuiti 2 punti, mentre il voto alle risposte date nell'altra parte è espresso in trentesimi ed è attribuito in base alla loro esattezza e qualità, nonché alla capacità dello studente di motivare le proprie affermazioni e di argomentarle.
Il voto complessivo, espresso in trentesimi, è dato dalla media dei voti ottenuti in ciascuna delle due parti. La durata della prova è di 75 minuti.
La prova è finalizzata alla verifica dell’acquisizione, della corretta comprensione e conoscenza del materiale didattico proposto.

- P. Sfameni-A. Giannelli,Diritto degli intermediari e dei mercati finanziari, Egea, 2018
in alternativa
- C. Brescia Morra, Il diritto delle banche, Il Mulino, 2016
oppure
- Aa.Vv., Il diritto bancario e finanziario, a cura di F. Capriglione, Cedam, 2015

La docente riceve gli studenti alla fine della lezione o in data da concordarsi tramite e-mail

clicca sulla scheda dell'attività mutataria per vedere ulteriori informazioni, quali il docente e testi descrittivi.

Cerchi il programma? Potrebbe non essere ancora stato caricato o riferirsi ad insegnamenti che verranno erogati in futuro.
Seleziona l‘anno in cui ti sei immatricolato e troverai le informazioni relative all'insegnamento del tuo piano di studio.

A.A. 2019/2020

Anno di corso: 2
Curriculum: PERCORSO ECONOMICO E D'IMPRESA
Anno di corso: 2
Curriculum: PERCORSO FORENSE

A.A. 2018/2019

Anno di corso: 2
Curriculum: PERCORSO ECONOMICO E D'IMPRESA
Anno di corso: 2
Curriculum: PERCORSO FORENSE