DIRITTO PROCESSUALE CIVILE II

A.A. di erogazione 2020/2021

Laurea Magistrale Ciclo Unico 5 anni in GIURISPRUDENZA
 (A.A. 2017/2018)
Anno di corso: 
4
Tipologia di insegnamento: 
Caratterizzante
Sede: 
Como - Sant'Abbondio
Settore disciplinare: 
DIRITTO PROCESSUALE CIVILE (IUS/15)
Crediti: 
6
Ciclo: 
Primo Semestre
Ore di attivita' frontale: 
35
Dettaglio ore: 
Lezione (35 ore)

Il corso completa l’insegnamento del diritto processuale civile attraverso lo studio del III e del IV libro del codice di rito. Esso è dedicato alla conoscenza delle forme di tutela diverse da quella di cognizione studiata nel corso di diritto processuale civile I, e dunque alle tutele esecutiva, sommaria e cautelare. Trattandosi di un corso di secondo livello, la materia verrà presentata secondo linee metodologiche più articolate, che intendono sviluppare nello studente il senso critico e le capacità di argomentare, al fine di proporre soluzioni giuridiche per risolvere problemi specifici. A questo fine, l’analisi degli istituti e delle questioni interpretative che essi pongono sarà svolta anche mediante l’illustrazione e il commento di pronunce giurisprudenziali.
La verifica dell’apprendimento, effettuata eventualmente anche in forma scritta, avverrà attraverso domande aperte, e sarà essa stessa funzionale a favorire lo sviluppo di competenze logico-giuridiche necessarie per la soluzione di questioni specifiche.

La conoscenza degli istituti, delle categorie concettuali, nonché del linguaggio tecnico, acquisiti nel corso di diritto processuale civile I. E’ altresì necessaria la conoscenza degli istituti di diritto privato.

Il corso si suddivide in due parti.
A) La tutela esecutiva (indicativamente 22 h): principi generali; titolo esecutivo e precetto; espropriazione forzata; pignoramento mobiliare, immobiliare e presso terzi; effetti del pignoramento; intervento dei creditori; la vendita forzata e i relativi effetti; distribuzione del ricavato; espropriazione contro il terzo; esecuzione in forma specifica (per consegna e rilascio, per obblighi di fare); esecuzione indiretta (misure coercitive); opposizioni esecutive (all’esecuzione, agli atti esecutivi, di terzo).
B) I procedimenti speciali (indicativamente 13 h): cognizione piena e cognizione sommaria; procedimento sommario di cognizione; procedimento per ingiunzione; procedimento di convalida di licenza e sfratto; tutela cautelare; procedimento cautelare uniforme; sequestro conservativo; sequestro giudiziario; provvedimenti d’urgenza; istruzione preventiva.

Didattica frontale. Nel corso delle lezioni è prevista l’attiva partecipazione degli studenti.

Se le normative e le prescrizioni rettorali e dipartimentali consentiranno lo svolgimento delle prove di esame in presenza, a conclusione del corso sarà data la possibilità agli studenti di sostenere una prova scritta su una delle due parti del programma; il sostenimento della prova scritta costituisce una facoltà e non un obbligo per gli studenti.
La prova scritta prevede la risposta a una o più domande aperte, strutturate secondo il metodo del “cono rovesciato” (una domanda generale su un istituto oggetto del programma e una serie di quesiti più specifici, concernenti il medesimo istituto o altri istituti e profili ad esso collegati). La valutazione è in trentesimi; la prova si intende superata se lo studente riporta una votazione pari o superiore a 18/30 rispetto alla domanda proposta (o, in caso di più domande, a tutte le domande formulate). Il superamento della prova scritta consente di sostenere la prova orale sulla parte del programma non oggetto di verifica con la prova scritta. Il voto della prova scritta concorre, secondo media ponderata, alla determinazione del voto complessivo dell’esame. E’ comunque facoltà degli studenti, in caso di superamento della prova scritta, rinunciare alla votazione riportata e sostenere la prova orale sull’intero programma di esame.
La prova orale prevede la verifica, salvo il caso del positivo superamento della prova scritta, di entrambe le parti del programma, mediante domande aperte strutturate secondo il metodo del “cono rovesciato” (v. sopra); la votazione è espressa in trentesimi e la prova si intende superata se lo studente riporta una votazione pari o superiore a 18/30 rispetto a tutte le domande proposte.
La verifica dell’apprendimento, sia nella forma scritta, sia nella forma orale, avrà ad oggetto: la conoscenza degli istituti e delle relative questioni interpretative; la capacità di esporre le conoscenze in modo logico e sistematicamente corretto; la padronanza della terminologia tecnica; le capacità di ragionamento e di proporre soluzioni interpretative argomentate criticamente per risolvere problemi specifici..
Durante lo svolgimento delle prove, è consentita la consultazione dei testi normativi.

Il testo consigliato è il seguente:
F.P. Luiso, Diritto processuale civile, Giuffrè, voll. III e IV, ult. ed., limitatamente agli istituti ed ai procedimenti indicati nel programma; pertanto:
- vol. III: tutti i capitoli esclusi i capitoli 12, 14 e 15, 18 e 28;
- vol. IV: limitatamente ai capitoli da 11 a 22 inclusi.
Il docente darà indicazione nel corso delle lezioni di eventuali materiali didattici caricati sulla piattaforma e-learning.
Si raccomanda altresì la costante consultazione di un codice di procedura civile aggiornato.

a) Le lezioni saranno svolte da remoto, in modalità videoconferenza contestuale tramite la piattaforma Teams. Si raccomanda agli studenti di verificare la iscrizione al corso sulla piattaforma e-learning, in modo da ricevere le comunicazioni necessarie per il collegamento (le comunicazioni saranno effettuate con adeguato anticipo rispetto all’inizio delle lezioni).
b) Il ricevimento studenti sarà svolto con le medesime modalità di cui sopra; le indicazioni circa il ricevimento saranno pubblicate nell’apposita sezione della pagina del docente.
c) Durante tutto l'anno accademico verrà svolta attività di tutoraggio per gli studenti che incontreranno delle difficoltà nell'approcciarsi alla materia ed in preparazione degli esami.

Cerchi il programma? Potrebbe non essere ancora stato caricato o riferirsi ad insegnamenti che verranno erogati in futuro.
Seleziona l‘anno in cui ti sei immatricolato e troverai le informazioni relative all'insegnamento del tuo piano di studio.

A.A. 2020/2021

Anno di corso: 4
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2019/2020

Anno di corso: 4
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2018/2019

Anno di corso: 4
Curriculum: PERCORSO COMUNE