Università degli studi dell'Insubria

SISTEMA DEI CONTROLLI INTERNI NELLE BANCHE

A.A. di erogazione
Insegnamento opzionale

 (A.A. 2017/2018)
Tipologia di insegnamento: 
A scelta dello studente
Settore disciplinare: 
ECONOMIA DEGLI INTERMEDIARI FINANZIARI (SECS-P/11)
Crediti: 
3
Ore di attivita' frontale: 
20
Dettaglio ore: 
Lezione (20 ore)

Il corso ha come obiettivo la comprensione e l’apprendimento dei principi fondamentali del sistema di controllo interno, del relativo ruolo nel sistema di governo delle banche, nonché dei meccanismi di funzionamento e dei ruoli e responsabilità dei diversi attori coinvolti anche alla luce della regolamentazione di settore.
Al termine del corso ci si attende lo studente abbia acquisito le seguenti abilità:
1) Consapevolezza dei principi generali del sistema di controllo interno, dei principiali riferimenti normativi e regolamentari nonché delle best practices di riferimento;
2) Comprensione delle specificità per le imprese bancarie e conoscenza delle linee guida di settore;
3) Conoscenza dei principali attori del sistema dei controlli interni delle banche e relativi ruoli e responsabilità.

E’ altresì atteso che l’acquisizione delle suddette abilità conduca ad uno sviluppo delle generali capacità di rielaborazione e collegamento delle nozioni acquisite con altri aspetti organizzativi e gestionali degli intermediari finanziari oggetto di studio nel percorso formativo.

Prerequisiti: 

Non sono richieste conoscenze specifiche. La conoscenza di base dell’attività bancaria acquisita nel percorso di studi risulterà sufficiente per gli studenti per affrontare i temi proposti

Il corso si prefigge l’analisi e la comprensione delle finalità del sistema dei controlli interni nelle banche ed il relativo ruolo di presidio della stabilità del rapporto fiduciario con gli stakeholder e degli specifici rischi che caratterizzano l’operatività degli intermediari.
Particolare attenzione verrà quindi dedicata ai principi, agli elementi ed ai requisiti fondamentali di un sistema dei controlli interno efficace anche alla luce delle evoluzioni che i modelli hanno evidenziato nel tempo e della maggiore attenzione che i Regolatori hanno prestato a tale aspetto negli ultimi anni al fine di consentire un adeguato presidio dei rischi tipici di settore, nonché, di prevenire danni reputazionali e di garantire adeguate informazioni agli Organi aziendali. In tale contesto particolari approfondimenti saranno effettuati con riferimento alla centralità del Risk Appetite Framework ed alla gestione dei rischi al fine di assicurare l’efficacia del sistema di controllo inteno.
Successivamente verranno analizzati ruoli e responsabilità dei diversi dei diversi organi del governo societario e delle funzioni aziendali in rapporto al sistema dei controlli interni nelle banche e nei gruppi bancari, nonché, le attribuzioni delle funzioni di controllo di secondo e terzo livello e le evoluzioni delle stesse nel recente passato.
I principali argomenti trattati saranno:
• I principi generali del sistema di controllo interno: definizione, finalità, riferimenti normativi, componenti e requisiti, evoluzione e caratteristiche per le banche;
• Il ruolo degli organi di governace e dei principali organi di controllo;
• I controllli di secondo e terzo livello: ruolo, responsabilità, flussi informativi e processi

Il corso prevede 20 ore di lezioni frontale in aula con partecipazione attiva degli studenti all’analisi e alla risoluzione di questioni pratiche.
La frequenza alle lezione è fortemente raccomandata.

Modalita' di verifica dell'apprendimento: 

L’esame consiste in una prova orale. Saranno poste allo studente alcune domande, sia di ampio respiro che più specifiche. L’obiettivo della prova d’esame è verificare il grado di raggiungimento degli obiettivi formativi precedentemente descritti, valutando il livello di conoscenza e approfondimento degli argomenti affrontati e soprattutto la capacità di collegare e mettere in relazione i vari argomenti trattati nel corso delle lezioni.

Le slide presentate durante le lezioni saranno disponibili sul sito e-learning successivamente ad ogni lezione. Durante le lezioni verranno altresì fornite informazioni in merito al seguente materiale tecnico di cui è richiesto lo studio:
- Codice di Autodisciplina delle società quotate di Borsa Italiana- Aggiornamento luglio 2014 (www.borsaitaliana.it);
- Banca d’Italia Circolare n.285 del 17 dicembre 2013 e successivi aggiornamenti - Titolo IV Capitolo III Sistema di controllo interno (www.bancaditalia.it);
- Basel Committee on Banking Supervision- Framework for internal control system in banking organization- September 1998 (www.bis.org);
- Basel Committee on Banking Supervision-Guidelines for Corporate Governance principles for banks- July 2015 (www.bis.org)
- Financial Stability Board- Principle for an Effective Risk Appetite Framework 18 November 2013 (www.fsb.org)
E’ altresì raccomandata la lettura della circolare n. 285 della Banca d’Italia Titolo IV Capitolo I Governo societario e Capitolo III Sistemi informativi

Ricevimento studenti previo appuntamento, da concordare via e-mail.

Cerchi il programma? Potrebbe non essere ancora stato caricato o riferirsi ad insegnamenti che verranno erogati in futuro.
Seleziona l‘anno in cui ti sei immatricolato e troverai le informazioni relative all'insegnamento del tuo piano di studio.

A.A. 2019/2020

Anno di corso: 1
Curriculum: FINANZA, MERCATI E INTERMEDIARI FINANZIARI

A.A. 2018/2019

Anno di corso: 1
Curriculum: FINANZA, MERCATI E INTERMEDIARI FINANZIARI
Anno di corso: 2
Curriculum: FINANZA, MERCATI E INTERMEDIARI FINANZIARI

A.A. 2017/2018

Anno di corso: 2
Curriculum: FINANZA, MERCATI E INTERMEDIARI FINANZIARI