CHIMICA ANALITICA 1 (MODULO A)

A.A. di erogazione 2018/2019
Insegnamento obbligatorio

Laurea triennale in CHIMICA E CHIMICA INDUSTRIALE
 (A.A. 2017/2018)
Anno di corso: 
2
Tipologia di insegnamento: 
Base
Settore disciplinare: 
CHIMICA ANALITICA (CHIM/01)
Crediti: 
6
Ciclo: 
Primo Semestre
Ore di attivita' frontale: 
48
Dettaglio ore: 
Lezione (48 ore)

Il corso si propone di fornire le conoscenze di base teoriche e pratiche dell'analisi chimica quantitativa. I risultati di apprendimento attesi in termini di conoscenze, comprendono:
a) Il processo analitico, dalla formulazione del problema all’espressione del risultato;
b) Le conoscenze teoriche per risolvere problemi complessi di equilibri in soluzione;
c) Tecniche volumetriche e gravimetriche e loro applicazione;
d) Le basi teoriche, le organizzazioni hardware e le principali applicazioni delle tecniche strumentali illustrate nel corso;
e) Il concetto di qualità in chimica analitica e i metodi per misurarla;
f) Caratteristiche dei metodi analitici;
g) Principali procedure del laboratorio analitico.
Per quanto riguarda la capacità di applicare le conoscenze, lo studente dovrà (con riferimento alle tecniche analitiche studiate):
a) Saper utilizzare il materiale del laboratorio analitico;
b) Essere in grado di eseguire semplici determinazioni seguendo una metodica scritta;
c) Saper affrontare problemi chimici di limitata difficoltà con un approccio analitico.

Conoscenza della chimica generale e della chimica organica di base; conoscenze di base di matematica e fisica. Il superamento dell’esame di Chimica Generale è propedeutico all’esame di Chimica Analitica 1.

Modulo A:
Introduzione: la chimica analitica, il suo ruolo nella ricerca e nella società.
Il protocollo analitico: definizione del problema, scelta del metodo analitico, campionamento, trattamento del campione, analisi, espressione e valutazione dei risultati (4 ore).
La qualità in chimica analitica: controllo qualità, assicurazione di qualità, validazione, tracciabilità, materiali di riferimento e protocolli standard di analisi (2 ore).
Equilibri in soluzione: elettroliti ed effetto della loro presenza sugli equilibri ionici; forza ionica ed attività; trattamento sistematico degli equilibri complessi (4 ore).
Metodi gravimetrici (2 ore).
Metodi elettrochimici: potenziometria, conduttimetria e amperometria (4 ore).
Analisi volumetrica: generalità, teoria delle titolazioni di neutralizzazione, complessometriche, redox e per precipitazione; applicazioni delle analisi per titolazione (12 ore).
Analisi strumentale: caratteristiche dei metodi strumentali, rappresentazione a blocchi, segnale analitico e calibrazione (2 ore).
Spettroscopia di assorbimento UV-VIS e IR: aspetti teorici, configurazioni strumentali, applicazioni (8 ore).
Metodi cromatografici: aspetti teorici, meccanismi di separazione, applicazioni (4 ore).
Cromatografia liquida: configurazioni strumentali, fasi stazionarie, rilevatori, applicazioni (6 ore).
Modulo B:
Aspetti generali per un corretto comportamento nel laboratorio di chimica analitica.
Norme di sicurezza in laboratorio, materiale da laboratorio e quaderno di laboratorio.
Introduzione alla statistica descrittiva e inferenziale.
Esperienze di laboratorio:
Analisi volumetrica: titolazioni acido-base, titolazioni complessometriche, titolazioni redox, titolazioni per precipitazione
Metodi strumentali: analisi qualitativa e quantitativa mediante tecniche HPLC, analisi quantitativa mediante tecniche spettrofotometriche, analisi quantitativa mediante elettrodi ionoselettivi.

James F. Holler, Stanley R. Crouch, Fondamenti di Chimica Analitica, Edises 2015