Università degli studi dell'Insubria

BIOLOGIA ANIMALE

A.A. di erogazione 2016/2017

Laurea triennale in SCIENZE BIOLOGICHE
 (A.A. 2016/2017)
Anno di corso: 
1
Partizione: 
Cognomi A-L
Tipologia di insegnamento: 
Caratterizzante
Settore disciplinare: 
ZOOLOGIA (BIO/05)
Crediti: 
6
Ciclo: 
Primo Semestre
Ore di attivita' frontale: 
56

OBIETTIVI DELL’INSEGNAMENTO
Acquisizione delle conoscenze di base e dei principi della vita animale. Apprendimento dei principali modelli strutturali dei differenti phyla animali, simmetria, metameria e cavità del corpo; sistemi funzionali (alimentazione, respirazione, escrezione ecc), meccanismi e strategie riproduttive, sviluppo e cicli vitali. Sistema nervoso, endocrino ed immunitario. Biodiversità, sistematica e filogenesi dei principali phyla. Il corso si propone di permettere allo studente di acquisire gli strumenti per descrivere le strutture, le funzioni, ed il comportamento animali, nonchè per il riconoscimento dei principali taxa di invertebrati e vertebrati, secondo le più recenti teorie evoluzionistiche. In questo modo verrà fornita allo studente la capacità di comprendere il mondo animale come parte essenziale di un sistema più vasto.

Presentazione e Obiettivi formativi
Acquisizione di competenze teoriche e operative con riferimento a:
Biologia degli organismi animali
Aspetti morfo-funzionali
Aspetti cellulari e molecolari
Aspetti evoluzionistici
Meccanismi di riproduzione e di sviluppo
Aspetti ecologici, ambientali

RISULTATI DI APPRENDIMENTO ATTESI
La zoologia come parte della biologia: Che cos'è la Zoologia? La
Zoologia come processo scientifico.
Bauplan (modello architettonico di un animale): Organizzazione gerarchica della
complessità animale. Modelli strutturali corporei degli animali. Simmetria. Cavità del corpo. Metameria. Cefalizzazione. Omologia ed analogia. Origine della vita. la cellula come unita' della vita. divisione cellulare , riproduzione e sviluppo:(la divisione cellulare. mitosi e meiosi. La gametogenesi. La riproduzione asessuale o agamica. La riproduzione sessuale o gamica. La fecondazione. La partenogenesi. Gonocorismo ed ermafroditismo.. Strategie riproduttive. Le cure parentali. Lo sviluppo embrionale e post-embrionale. Forma e funzioni degli animali. Evoluzione: Microevoluzione. Speciazione e meccanismi di isolamento riproduttivo. Macroevoluzione.
Classificazione e filogenesi degli animali: Criteri di classificazione. Nomenclatura tassonomica. Categorie sistematiche. Inquadramento filogenetico e caratteristiche dei principali taxa: Protozoi; Mesozoi; Poriferi; comparsa ed evoluzione dei Metazoi; Cnidari e Ctenofori; Platelminti ed altri acelomati; Nematodi ed altri pseudocelomati; Molluschi, Anellidi, Artropodi ed altri eucelomati protostomi; Lofoforati, Echinodermi ed altri eucelomati deuterostomi non-cordati; origine ed evoluzione dei Cordati; evoluzione dei Vertebrati.

Conoscenza e capacità di comprensione
Conoscenza, sapere: gli studenti devono dimostrare conoscenze e capacità di comprensione in un campo di studi di livello post secondario.
Capacità di applicare conoscenza e comprensione
Abilità, saper fare: gli studenti devono acquisire la capacità di applicare le loro conoscenze e di possedere competenze adeguate a sostenere argomentazioni nel proprio campo di studi.

Prerequisiti: 

Concetti elementari di biologia generale, citologia ed istologia comunemente trattati nella scuola media secondaria.

La prima parte del corso è incentrata sull'origine della vita, sugli organismi procariotici ed eucariotici, sullo sviluppo della pluricellularità: i metazoi. Segue una presentazione delle teorie evolutive, della sistematica linneana e delle moderne teorie sistematiche. La specie, l’origine di nuove specie, l’adattamento. Si affrontano argomenti riguardanti il modo in cui le specie animali sopravvivono e si modificano di generazione in generazione (focalizzando l’attenzione su riproduzione, sviluppo, evoluzione e comportamento animale). La seconda del corso illustra la vasta diversità del regno animale esaminando i principali phyla di invertebrati e vertebrati, non tralasciando, comunque, alcuni phyla di organismi unicellulari.

Lezioni frontali ed esercitazioni pratiche di laboratorio

Modalita' di verifica dell'apprendimento: 

L'esame consiste di una prova scritta suddivisa in due parti. La prima prevede 10 domande a risposta multipla sulla parte generale (funzioni) mentre la seconda prevede risposte aperte sui principali phyla di invertebrati e vertebrati. L’esame così strutturato permette di verificare sia l’acquisizione delle varie informazioni sulla disciplina sia di valutare il corretto linguaggio scientifico. Durante la stesura della risposte lo studente deve dimostrare la conoscenza degli argomenti trattati durante il corso descrivendo le diverse forme animali dal punto di vista strutturale, funzionale e della sistematica. Le due parti della prova devono essere sufficienti e il voto finale deriva dalla media del punteggio riportato nelle singole. L’esito dell’esame sarà in trentesimi: la prova si ritiene superata con una votazione di almeno 18/30.

Si lascia allo studente la scelta del testo di zoologia (c’è la possibilità di visionarne diversi nella biblioteca dipartimentale).

Corso Integrato

Cerchi il programma? Potrebbe non essere ancora stato caricato o riferirsi ad insegnamenti che verranno erogati in futuro.
Seleziona l‘anno in cui ti sei immatricolato e troverai le informazioni relative all'insegnamento del tuo piano di studio.

A.A. 2019/2020

Anno di corso: 1
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2018/2019

Anno di corso: 1
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2017/2018

Anno di corso: 1
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2016/2017

Anno di corso: 1
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2015/2016

Anno di corso: 1
Curriculum: PERCORSO COMUNE