Università degli studi dell'Insubria

MEDICINA NUCLEARE

A.A. di erogazione 2018/2019
Insegnamento obbligatorio

 (A.A. 2016/2017)
L'insegnamento è composto da diversi moduli, consultare il dettaglio nella sezione Moduli.
Anno di corso: 
3
Crediti: 
5
Ciclo: 
Primo Semestre
Ore di attivita' frontale: 
60

DIAGNOSTICA PER IMMAGINI IN MEDICINA NUCLEARE
Gli studenti devono apprendere i fondamenti di fisiopatologia, radio farmacia, rivelazione delle radiazioni ionizzanti, radioprotezione, tecnici e clinici che stanno alla base della Medicina Nucleare. Più in dettaglio:
1. Radiazioni ionizzanti: alfa, beta e gamma, utilizzo in diagnostica e terapia secondo le loro caratteristiche fisiche. Concetto di radiofarmaco. Razionale degli esami e della terapia in Medicina Nucleare. Aspetti di radioprotezione del personale, dei familiari e dei pazienti in Medicina Nucleare.
2. I collimatori, caratteristiche fisiche. Le tecniche di acquisizione: scintigrafie planari; tomoscintigrafie. Scintigrafie statiche e sequenziali. Le matrici e lo zoom elettronico. Il concetto di "sincronizzazione" (gating)
3. Le tecniche di elaborazione e ricostruzione: le curve attività/tempo, l’analisi semiquantitativa e quantitativa, la correzione per l’attenuazione, la ricostruzione tomografica (FBP ed iterativa), il re-orientamento tomografico, l’imaging ibrido SPET/TC e PET/TC.
Alla fine del corso lo studente deve saper effettuare un esame dal posizionamento paziente alla elaborazione, saper identificare gli problemi insorgenti e gestirli sia in proprio che con la collaborazione delle altre figure professionali.
TECNICHE DIAGNOSTICHE IN MEDICINA NUCLEARE
Il corso si pone l’obiettivo di trasmettere allo studente le principali tecniche e le metodologie utilizzate dalla diagnostica medico-nucleare e di prepararlo alla gestione consapevole dei processi e alla supervisione delle moderne tecnologie.

Prerequisiti: 

DIAGNOSTICA PER IMMAGINI IN MEDICINA NUCLEARE
Sono propedeuticamente necessarie conoscenze riguardo la fisica delle radiazioni ionizzanti, la meccanica ed elettronica delle macchine, nonché una buona conoscenza della lingua inglese. Utile è una conoscenza base delle principali tecniche radiologiche.
TECNICHE DIAGNOSTICHE IN MEDICINA NUCLEARE
Sono necessarie la conoscenza della fisica delle radiazioni ionizzanti, dei concetti fondamentali legati all’acquisizione ed elaborazione delle immagini e delle principali caratteristiche delle apparecchiature utilizzate in Medicina nucleare. E’ auspicabile una conoscenza di base delle principali tecniche radiologiche.

DIAGNOSTICA PER IMMAGINI IN MEDICINA NUCLEARE
1. La tiroide: cenni di anatomia, fisiologia, patologia. La scintigrafia tiroidea: 99mTc, 131I. il test di captazione. Tecnica ed indicazioni cliniche. Principali quadri scintigrafici nella patologia tiroidea.
2. La scintigrafia paratiroidea: basi fisiopatologiche, indicazioni cliniche, tecnica: doppio tracciante Pertecnetato/SestaMIBI, l’analisi di washout e la sottrazione d’immagine
3. L’apparato scheletrico: cenni di fisio-patologia. La scintigrafia ossea. La scintigrafia ossea trifasica. Aspetti e quadri scintigrafici nella patologia ossea primitiva, benigna e maligna, e secondaria.
4. Lo studio della patologia flogistico-settica: le scintigrafie con leucociti marcati, anticorpi anti granulocita.
5. Il polmone: cenni di anatomia, fisiologia, patologia. La scintigrafia polmonare di perfusione e di ventilazione, radiofarmaci e indicazioni. L’embolia polmonare.
6. L’apparato gastroenterico: cenni di anatomia, fisiologia; patologia. Metodiche di studio scintigrafico delle gh. salivari maggiori e della motilità del tratto superiore.
7. Il rene: cenni di anatomia, fisiologia, patologia. La scintigrafia renale statica; la scintigrafia renale sequenziale. Traccianti e radiofarmaci di comune impiego. Il calcolo dei parametri funzionali assoluti. La cistoscintigrafia.
8. Il cuore: cenni di anatomia, fisiologia, patologia. La cardiopatia ischemica e la scintigrafia miocardica di perfusione; gli stress (farmacologico ed esercizio), le mappe polari; l’angiocardioscintigrafia all'equilibrio e di primo passaggio e lo studio degli shunt. La tecnica G-SPET. Lo studio del miocardio vitale.
9. Il Sistema Nervoso Centrale: cenni di anatomia, fisiologia, patologia. La SPET cerebrale perfusionale e recettoriale e con sestaMIBI.
10. La Medicina Nucleare in campo oncologico. I traccianti recettoriali. La linfoscintigrafia, il concetto di linfonodo sentinella, la chirurgia radioguidata
11. La PET/TC ed i Radiofarmaci positrono-emittenti, tecnica ed applicazioni cliniche.
TECNICHE DIAGNOSTICHE IN MEDICINA NUCLEARE
- Fondamenti dell’imaging digitale (generalità, analisi armonica, filtri digitali).
- Tecniche di acquisizione delle immagini scintigrafiche (acquisizione statica, Wholebody, dinamica, sincronizzata; modalità planare, SPECT, PET, multimodale).
- Tecniche per l’elaborazione e la ricostruzione delle immagini: correzioni, utilizzo dei filtri spaziali e temporali, la ricostruzione tomoscintigrafica mediante retroproiezione filtrata e con metodi iterativi
- La segmentazione e la registrazione delle immagini.
- Misure e quantificazioni basate sulle immagini (curve attività-tempo, analisi di cinetica, possibili quantificazioni parametriche, tecniche di analisi statistica).
- Artefatti sulle immagini in medicina nucleare: come riconoscerli e come evitarli.
- L’ottimizzazione e la riduzione della dose al paziente attraverso l’uso di tecnologie hardware e software: i metodi di rivelazione, le collimazioni focalizzate, gli algoritmi IRR, le macchine dedicate; evoluzioni tecnologiche e prospettive nel breve e medio periodo.

DIAGNOSTICA PER IMMAGINI IN MEDICINA NUCLEARE
lezioni in aula
TECNICHE DIAGNOSTICHE IN MEDICINA NUCLEARE
Il Corso prevede lezioni frontali in aula con particolare attenzione al coinvolgimento attivo dello studente, grazie all’ampio uso di esempi, di simulazioni e di brevi video dimostrativi.

Modalita' di verifica dell'apprendimento: 

DIAGNOSTICA PER IMMAGINI IN MEDICINA NUCLEARE
Gli esami sono svolti in forma orale, lo studente deve saper esporre correttamente, comprendendo in questo in linee generali le indicazioni all’esame e l’eventuale confronto con tecniche similari, l’esecuzione di almeno due tecniche scintigrafiche
TECNICHE DIAGNOSTICHE IN MEDICINA NUCLEARE
Gli esami sono svolti in forma orale: lo studente deve saper esporre e descrivere correttamente le principali tecniche medico-nucleari e saper interpretare correttamente alcuni scenari che si possono presentare nella pratica diagnostica.
La valutazione finale considera sia la correttezza dell’argomentazione che la chiarezza espositiva.

DIAGNOSTICA PER IMMAGINI IN MEDICINA NUCLEARE
Testo di riferimento è: Volterrani, Erba, Mariani: Fondamenti di Medicina Nucleare. Springer Verlag Italia 2010
utili possono essere:
Taylor, Schuster, Alazraki, trad. Lucignani, Del Sole, Pupi: Manuale di Medicina Nucleare, Minerva Medica 2003
Dondi, Giubbini: Medicina Nucleare, Patron ed
Necessario comunque integrarli con le diapositive di lezione
TECNICHE DIAGNOSTICHE IN MEDICINA NUCLEARE
Dispense in formato elettronico tratte dalle slides delle lezioni (disponibili a fine corso);

Testi di riferimento:
Volterrani, Erba, Mariani: Fondamenti di Medicina Nucleare. Springer Verlag Italia 2010
Marengo La fisica in medicina nucleare Pàtron Editore 2002

Approfondimenti:
Documenti redatti dalle Associazioni europea (EANM) ed italiana (AIMN) di medicina nucleare reperibili sui rispettivi siti istituzionali http://www.eanm.org e http://www.aimn.it

Le lezioni sono integrate dal tirocinio svolto in reparto

Cerchi il programma? Potrebbe non essere ancora stato caricato o riferirsi ad insegnamenti che verranno erogati in futuro.
Seleziona l‘anno in cui ti sei immatricolato e troverai le informazioni relative all'insegnamento del tuo piano di studio.

A.A. 2019/2020

Anno di corso: 3
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2018/2019

Anno di corso: 3
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2015/2016

Anno di corso: 3
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2014/2015

Anno di corso: 3
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2013/2014

Anno di corso: 3
Curriculum: PERCORSO COMUNE