Università degli studi dell'Insubria

STORIA ROMANA

A.A. di erogazione 2017/2018
Insegnamento obbligatorio

Laurea triennale in SCIENZE DEL TURISMO
 (A.A. 2016/2017)
L'insegnamento è condiviso, tecnicamente "mutuato" con altri corsi di laurea, consultare il dettaglio nella sezione Mutuazioni
Anno di corso: 
2
Tipologia di insegnamento: 
Caratterizzante
Settore disciplinare: 
STORIA ROMANA (L-ANT/03)
Lingua: 
Italiano
Crediti: 
9
Ciclo: 
Primo Semestre
Ore di attivita' frontale: 
55
Dettaglio ore: 
Lezione (55 ore)

L'obietivo dell'insegnamento è duplice. Da un lato, esso illustra la storia romana in prospettiva diacronica, dalle origini di Roma alla caduta dell'impero romano, valorizzando gli aspetti sociali, politici ed economici; dall'altro, approfondisce il ruolo e l'impatto della storia romana nella formazione del futuro operatore professionale, chiamato a lavorre in ambito turistico e dei beni culturali. Sotto questo profilo, particolare rilievo avrà la storia locale, cui si farà costante riferimento, anche attraverso la collaborazione delle istituzioni culturali comasche (Museo e Società Archeologica). Di conseguenza, l'apprendimento atteso riguarda sia la cognizione della storia romana (metodo e contenuti) sia la capacità di cogliere il nesso tra l'arricchimento culturale proposto e le concrete opportunità lavorative perseguibili sulla base delle conoscenze acquisite.

E' necessario conoscere le date e gli eventi storici fondamentali della storia di Roma; sotto questo profilo, si rinvia a AA.VV., Nuove questioni di Roma antica, Mlano 1969, 926 ss.

Nella prima parte, il corso ripercorre le tappe principali della storia di Roma, dalla fondazione alla caduta dell'Impero d'Occidente, coniugando la descrizione degli aspetti istituzionali con l'analisi delle questioni rilevanti sul piano socioeconomico e politico-militare. 1)Le origini di Roma a)Le genti primitive italiche e la colonizzazione greca b)gli Etruschi c)il Lazio antico d)L'epoca monarchica e l'apporto di Latini, Sabini ed Etruschi e)dalla società pastorale all'economia agricola e urbana: la città-stato come ordinamento politico-giuridico, cellula sociale e centro di produzione economica f)il passaggio dalla monarchia alla Repubblica 2)La Repubblica Romana a)le magistrature e le assemblee b)la politica interna fino al IV secolo: il conflitto tra patrizi e plebei c)l'espansione nel Lazio d)aristocrazia e clientela: agro pubblico, forme lavorative e ruolo dei liberti e)l'espansione verso sud: moneta e commercio come fattori modificativi delle dinamiche socioeconomiche f) le prime due guerre puniche: la gestione dell'espansione tra modelli giuridici di governo del territorio e distribuzione della ricchezza 3)La crisi della Repubblica a)il problema dell'imperialismo: le guerre macedoniche e in Oriente. La terza guerra punica e il circolo degli Scipioni d)decadenza agricola e crisi demografica c)l'afflusso di delle ricchezze e la trasformazione del paesaggio agrario italico tra III e II secolo d)i Gracchi e la lotta politica a Roma nel II secolo e)gli equites e la nobilitas patrizio-plebea: un nuovo scenario politico e il mercantilismo economico-finanziario f)l'esercito e gli alleati latini e italici g)Mario e Druso h)la guerra sociale i)Silla l)la lotta politica fino al triumvirato m)dal triumvirato alla guerra civile: le riforme di Giulio Cesare 4)La fondazione del Principato da parte di Ottaviano Augusto a)la situazione economica e l'evoluzione delle classi sociali b)aspetti giuridici, politici ed ideologici della costituzione augustea c)i rapporti tra governo centrale e amministrazione periferica d)princeps e senato e)princeps ed esercito f)l'età giulio-claudia fino agli Antonini: moneta, agricoltura, bilancia commerciale, finanza statale, province e burocrazia imperiale g)dagli Antonini ai Severi tra splendore civile e primi segni della crisi dell'Impero h)la nuova concezione del potere imperiale 5)Diocleziano e il Dominato a)la tetrarchia b)ordinamento militare c)l'amministrazione d)le riforme economiche e fiscali e)la questione religiosa 6)Da Costantino a Teodosio a)la dissoluzione del modello tetrarchico b)Costantino tra diritto, economia e religione c)gli eredi di Costantino: da Giuliano fino alla battaglia di Adrianopoli d)Teodosio e la divisione dell'impero 7)Le invasioni barbariche fino alla caduta dell'Impero Romano d'Occidente.
La seconda parte del corso affronta la storia romana di Como e mira a raccordare la storia locale a quella di Roma, valorizzando in particolare, a far data dalle origini della città, le questioni archeologiche, artistiche, economiche ed urbanistiche comensi, con particolare riguardo a 1)la Como romana alla luce delle evidenze archeologiche, delle epigrafi, delle testimonianze museali e dei racconti pliniani 2)diritto, economia e società a Como, dagli Etruschi all'età imperiale.

Il corso si articola attraverso lezioni frontali (55h). Sono previste visite guidate alla sezione romana del museo di Como, alle Terme romane e ai resti romani visibili in città

La verifica è costituita da un esame orale finale, strutturato intorno a 3 domande, così concepite: due sulla storia romana, secondo la tecnica del cono rovesciato, per cui la prima domanda sarà più generica, mentre la seconda maggiormente specifica; la terza domanda riguarderà la storia locale, con lo specifico obiettivo di verificare e rendere concrete, nel territorio di Como, le conoscenze presupposte dalle prime due domande. L'obiettivo è di invitare il candidato a sviluppare un ragionamento unitario, in cui le nozioni si dispieghino in contesti storico-culturali più ampi, ed in cui la romanità locale (comasca, insubre o lombarda) rappresenti l'occasione di verificare il grado di applicazione e corrispondenza a problemi storici di più ampia portata. In questo modo, il costante collegamento tra la storia romana e quella locale garantisce piena fruizione e consapevole apprendimento della metodologia storica ed assicura al contempo una matura e meditata valorizzazione del patrimonio antichistico locale, di cui si mira ad esaltare le potenzialità sfruttabili in ambito professionale. L'esito conclusivo prevede l'attribuzione del voto in trentesimi.

Per la prima parte del corso, un manuale a scelta (ultima edizione disponibile) tra 1. E.GABBA-D.FORABOSCHI-D.MANTOVANI-E.LO CASCIO- L.TROIANI, Introduzione alla storia di Roma, LED, Milano; 2.L.BESSONE-R.SCUDERI-A.BALDINI, Manuale di storia romana, Monduzzi, Milano; 3.A.MOMIGLIANO, Manuale di storia romana, Utet, Torino; 4.M.PANI-E.TODISCO, Storia romana. Dalle origini alla tarda antichità, Crocci, Roma; 5.M.LE GLAY-J.L.VOISIN-Y.LE BOHEC, Storia romana, Il Mulino, Bologna; 6.S.RODA, Storia di Roma, EdiSES, Napoli.
Per la storia di Como antica, si rinvia a G.LURASCHI, Storia di Como antica. Saggi di diritto, archeologia e storia, New press, Como, 1997, pp.461-767

Il docente riceve gli studenti al termine delle lezioni. E' sempre possibile contattare il docente via mail.

Cerchi il programma? Potrebbe non essere ancora stato caricato o riferirsi ad insegnamenti che verranno erogati in futuro.
Seleziona l‘anno in cui ti sei immatricolato e troverai le informazioni relative all'insegnamento del tuo piano di studio.

A.A. 2019/2020

Anno di corso: 2
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2018/2019

Anno di corso: 2
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2017/2018

Anno di corso: 2
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2015/2016

Anno di corso: 2
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2014/2015

Anno di corso: 2
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2013/2014

Anno di corso: 2
Curriculum: PERCORSO COMUNE