Università degli studi dell'Insubria

DIRITTO PRIVATO COMPARATO

A.A. di erogazione 2017/2018
Insegnamento obbligatorio

Laurea Magistrale Ciclo Unico 5 anni in GIURISPRUDENZA
 (A.A. 2016/2017)
Docenti
FANETTI STEFANO
Anno di corso: 
2
Tipologia di insegnamento: 
Caratterizzante
Sede: 
Varese - Università degli Studi dell'Insubria
Settore disciplinare: 
DIRITTO PRIVATO COMPARATO (IUS/02)
Crediti: 
12
Ciclo: 
Primo Semestre
Ore di attivita' frontale: 
70

Il corso si propone di introdurre lo studente alla conoscenza dei grandi sistemi giuridici vigenti, con particolare riguardo alla dicotomia civil law - common law, attraverso l’acquisizione delle basi del metodo di analisi comparatistica.
Le esperienze prese in considerazione saranno quelle maggiormente esemplificative di entrambe le tradizioni, e quindi quella inglese e quella statunitense per i sistemi di common law, quella francese, tedesca e italiana per i sistemi di civil law. Particolare attenzione verrà inoltre dedicata all'assetto attuale delle fonti del diritto privato nei diversi sistemi giuridici presi in considerazione e al fenomeno della circolazione dei modelli giuridici.
Lo studente dovrà dimostrare di aver acquisito dimestichezza con la metodologia della comparazione ed essere in grado di affrontare i diversi ordinamenti studiati in chiave storico-comparatistica, distinguendo da un lato l'interazione tra diversi formanti del diritto - dottrina, giurisprudenza e legislazione - nella creazione delle norme e delle grandi classificazioni del diritto privato, dall'altro la diversità esistente nella formazione del giurista e di una particolare mentalità tipica dei common lawyer rispetto a quella dei civil lawyer.
La parte finale del corso sarà più specificatamente dedicata al tema della costruzione di un diritto privato europeo, con l’obiettivo di fornire agli studenti alcuni strumenti per poter affrontare il possibile futuro assetto del diritto privato nei Paesi europei.

Prerequisiti: 

Si richiede una conoscenza appropriata del Diritto privato e del Diritto costituzionale.

Il programma del corso si articola nei seguenti moduli
1 Introduzione al diritto comparato (5 ore)
1.1. Concezione del diritto comparato e sistemologia; 1.2. Metodologia della comparazione
2. La tradizione di common law – il modello inglese (16 ore)
2.1. Le origini del common law: il sistema dei writs e le corti di Westminster; 2.2. La nascita della giurisdizione di Equity; 2.3. La formazione del giurista inglese; 2.4. Le riforme del XIX secolo; 2.5. L'assetto delle fonti del diritto inglese attuale: il ruolo del precedente e la legislazione
3. La tradizione di common law – il modello statunitense (15 ore)
3.1. La Costituzione scritta e l’organizzazione dei poteri; 3.2. Il ruolo del formante giurisprudenziale: La judicial review e il general federal common law; 3.3. Gli emendamenti successivi alla guerra di secessione e l’affermazione del principio di uguaglianza; 3.4. Langdell e l’affermarsi del ruolo della dottrina e delle Università; 3.5. Lo sviluppo del formante legislativo: i restatement; le leggi modello e lo UCC; 3.6. L'assetto attuale
4. La tradizione di civil law (3 ore)
4.1. Le origini della tradizione giuridica continentale: dallo ius commune al giusnaturalismo; 4.2. Le codificazioni illuministiche
5. La tradizione di civil law – il modello francese (12 ore)
5.1. La formazione del modello francese; 5.2. Il Code Civil del 1804: struttura e stile; 5.3. La messa in opera del codice da parte di dottrina e giurisprudenza: stile e ruolo; 5.4. L’assetto attuale
6. La tradizione di civil law – il modello tedesco (12 ore)
6.1. La formazione del modello tedesco; 6.2. La Scuola storica e la Pandettistica; 6.3. Il codice del 1900: il BGB; 6.4. L’aggiornamento del codice da parte di dottrina e giurisprudenza; 6.5. L’assetto attuale
7. Le iniziative verso l’armonizzazione della diritto privato (7 ore)
7.1. Le iniziative a livello internazionale; 7.2. Le iniziative a livello europeo; 7.3. Le iniziative dell’Unione europea.

Il corso si svolge nel secondo semestre ed articolato in 70 ore di lezione.
La didattica del corso prevede:
- le lezioni teoriche volte ad illustrare gli argomenti del corso, con il supporto di proiezioni power-point contenenti schede di sintesi dei concetti chiave del corso
- l’analisi di casi e materiali che verranno messi a disposizione sulla piattaforma e-learning e discussi a lezione in modo da abituare gli studenti ad assumere un prospettiva critica nei confronti dell’intera materia
- la proiezione di film su tematiche giuridiche connesse agli argomenti del corso che si inseriscono nell’approccio interdisciplinare all’insegnamento del diritto denominato “Law and Cinema”, con l’obiettivo di fornire agli studenti particolari spunti di riflessione e una diversa prospettiva di analisi, anche attraverso il raffronto tra la rappresentazione cinematografica e gli istituti giuridici esaminati a lezione
- simulazione della discussione di casi pratici sulla base di sentenze analizzate da parte degli studenti, individualmente e in gruppo, in modo stimolare le capacità comunicativo-relazionali e di problem solving
- conferenze di professori e professionisti, italiani e stranieri, su tematiche o istituti specifici o con profili interdisciplinari, quali ad esempio, il trust, l’impatto del multilinguismo europeo sul diritto degli Stati membri, ecc., al fine di fornire agli studenti diversi approcci alla materia e collegamenti tra la teoria e la prassi.
Le lezioni prevedono il coinvolgimento degli studenti che verranno invitati ad intervenire attivamente alla discussione, in modo da stimolare la loro capacità di ragionamento, di analisi critica e nonché comunicativo-relazionali.

Modalita' di verifica dell'apprendimento: 

Le modalità di verifica dell’apprendimento consistono in un esame orale, con attribuzione del voto finale in trentesimi, vertente sull’intero programma del corso.
Per i soli studenti frequentanti è prevista la possibilità di sostenere una prova scritta, comprendente una parte di domande a risposta multipla, volta a verificare la conoscenza complessiva degli argomenti del corso, e una parte con domande aperte, volta a verificare la capacità di esporre per iscritto utilizzando correttamente il linguaggio tecnico-giuridico e di rielaborare in modo critico quanto appreso a lezione.
Sia nella prova orale che in quella scritta le domande potranno vertere anche sull’esame di materiali messi a disposizione sulla piattaforma e-learning (o contenuti nel volume “Casi e Materiali per un corso di diritto privato comparato”, per i non frequentanti), in modo da vagliare la capacità degli studenti di applicare concretamente la metodologia comparativa.
Per la valutazione dell’apprendimento, il voto finale è espresso in trentesimi e tiene conto dell’esattezza e qualità delle risposte (50%), della padronanza nell’utilizzo della terminologia tecnico-giuridica (25%), nonché della capacità di valutazione critica e di argomentazione (25%).

Testi d’esame
1. A. Gambaro, R. Sacco, Sistemi giuridici comparati, UTET, Torino, ult. ed.: Cap. I-II-III-IV-V-VI-VII-VIII-XIX.
2. Casi e Materiali per un corso di diritto privato comparato, Le tradizioni di Common law e Civil law, (cur. Candian, Gambaro) Giappichelli, 2015

Durante il corso verranno volta a volta segnalati e messi a disposizione sulla piattaforma e-learning i materiali di studio che verranno discussi a lezione. I materiali includeranno sentenze, documenti normativi e contributi dottrinali fondamentali per lo studio della materia che dovranno essere letti dagli studenti per le lezioni corrispondenti in modo da consentire una proficua discussione.
Inoltre verranno messe a disposizione le presentazioni power-point utilizzate a supporto della lezione, contenenti schede di sintesi dei concetti chiave del corso.

Testi per studenti non frequentanti

Testi d’esame
1. A. Gambaro, R. Sacco, Sistemi giuridici comparati, UTET, Torino, ult. ed.: Cap. I-II-III-IV-V-VI-VII-VIII-XIX.
2. Casi e Materiali per un corso di diritto privato comparato, Le tradizioni di Common law e Civil law, (cur. Candian, Gambaro) Giappichelli, 2015

Il ricevimento studenti si svolge al termine delle lezioni previo appuntamento via email

Corso Integrato

Cerchi il programma? Potrebbe non essere ancora stato caricato o riferirsi ad insegnamenti che verranno erogati in futuro.
Seleziona l‘anno in cui ti sei immatricolato e troverai le informazioni relative all'insegnamento del tuo piano di studio.

A.A. 2016/2017

Anno di corso: 2
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2015/2016

Anno di corso: 2
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2014/2015

Anno di corso: 2
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2012/2013

Anno di corso: 2
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2011/2012

Anno di corso: 2
Curriculum: