DIRITTO INTERNAZIONALE

A.A. di erogazione 2017/2018
Insegnamento obbligatorio

Laurea Magistrale Ciclo Unico 5 anni in GIURISPRUDENZA
 (A.A. 2016/2017)
Anno di corso: 
2
Tipologia di insegnamento: 
Caratterizzante
Sede: 
Como - Sant'Abbondio
Settore disciplinare: 
DIRITTO INTERNAZIONALE (IUS/13)
Crediti: 
12
Ciclo: 
Primo Semestre
Ore di attivita' frontale: 
70

Il corso si propone di offrire una conoscenza di base dei caratteri dell’ordinamento della comunità internazionale e dei suoi principali istituti al fine di consentire di comprendere le regole e le procedure secondo le quali si svolge la vita di relazione tra gli Stati. Il corso si propone altresì di offrire una conoscenza di base del diritto internazionale privato e processuale, necessaria ad affrontare i problemi centrali della disciplina, quali la determinazione della competenza giurisdizionale in relazione a fattispecie con elementi di estraneità, la determinazione della legge applicabile a fattispecie che presentano collegamenti con ordinamenti diversi ed il riconoscimento delle decisioni straniere. Il corso si propone inoltre di far acquisire agli studenti competenze relative all’analisi di documenti internazionali, studio di casi e controversie internazionali, capacità di prospettare la relativa soluzione. È richiesta altresì la capacità di riconoscere correttamente gli elementi essenziali delle norme del diritto internazionale pubblico e del diritto internazionale privato e del loro funzionamento, nonché di saper analizzare e risolvere casi pratici in relazione ai principali istituti della materia (applicazione dei trattati, responsabilità internazionale, determinazione della legge applicabile a fattispecie con elementi di estraneità). Il corso intende promuovere, nello studente, la capacità di servirsi in modo appropriato il linguaggio giuridico utilizzato nell’ambito oggetto di studio e di saper argomentare con autonomia di giudizio nonché avvalendosi di strumenti di valutazione finalizzati alla corretta applicazione delle regole studiate.

Nessuno

Il corso ha ad oggetto, in relazione alla parte relativa al diritto internazionale pubblico, lo studio delle fonti del diritto internazionale, con particolare riferimento alla consuetudine ed ai trattati, l’esame dei soggetti del diritto internazionale e delle loro prerogative nonché degli organi per le relazioni internazionali. Vengono altresì esaminate l’efficacia delle norme internazionali nell’ordinamento interno la disciplina dell’illecito internazionale e la responsabilità, le controversie internazionali e la loro soluzione (arbitrato e giurisdizione), il sistema di sicurezza collettiva e l’uso della forza e la tutela internazionale dei diritti umani. In relazione alla parte relativa al diritto internazionale privato, il corso ha ad oggetto le fonti del diritto internazionale privato e processuale (fonti nazionali, internazionali, comunitarie), la competenza internazionale del giudice italiano, il riconoscimento e l’esecuzione delle decisioni straniere. Viene altresì esaminato il diritto applicabile alle fattispecie che presentano elementi di estraneità, la struttura della norma di diritto internazionale privato, le fattispecie e criteri di collegamento nonché l’applicazione ed interpretazione delle norme del diritto internazionale privato. Il corso è completato attraverso lo studio della legge applicabile alla capacità delle persone fisiche e giuridiche, ai diritti della persona, ai diritti reali, ai rapporti di famiglia e alle successioni, alle obbligazioni contrattuali e non contrattuali.

Il corso si svolge, nel primo semestre, con riguardo allo studio del diritto internazionale pubblico nonché all’organizzazione della società internazionale ed agli strumenti che assicurano l’attuazione del diritto internazionale. Nel secondo semestre il corso si focalizza sulle tematiche relative al diritto internazionale privato e processuale, con particolare riguardo alla normativa interna nonché alla normativa di origine internazionale e derivante dall’ordinamento dell’Unione europea. Il numero di ore di lezione è pari a 70, suddivise tra il primo ed il secondo semestre. Le lezioni comprendono l’analisi della normativa applicabile, degli orientamenti dottrinali e giurisprudenziali, ivi inclusa la giurisprudenza della Corte dei giustizia dell’Unione europea, e la discussione di casi inerenti a fattispecie con elementi di estraneità, con riguardo ai profili di legge applicabile, di determinazione della giurisdizione e di riconoscimento delle decisioni.

La verifica delle modalità di apprendimento, di conoscenza del linguaggio giuridico e della capacità di argomentazione e di giudizio sarà effettuata mediante esame orale. Potrà essere previsto lo svolgimento di esercitazioni scritte.

CARBONE, LUZZATTO, SANTA MARIA, Istituzioni di diritto internazionale, Torino, Giappichelli, 2016, Capitoli I, II, III, IV, VI, VII, VIII e IX.
Si richiede la conoscenza dei principali atti internazionali rilevanti, in specie della Carta delle Nazioni Unite, dello Statuto della Corte internazionale di giustizia, delle Convenzioni sul diritto dei trattati, e il Progetto di articoli della Commissione di diritto internazionale sull’illecito e la responsabilità. I testi sono reperibili in CONETTI, MIGLIORINO, SCOVAZZI, Testi di base per lo studio del diritto internazionale, 3° ed., Milano, 2006.
CONETTI, TONOLO, VISMARA, Manuale di diritto internazionale privato, Torino, 2017.
Per l’approfondimento e la discussione di casi pratici si consiglia inoltre CONETTI, Questioni di diritto internazionale privato e processuale, Padova, Cedam, 2000

Orario di ricevimento da concordare con il docente

Cerchi il programma? Potrebbe non essere ancora stato caricato o riferirsi ad insegnamenti che verranno erogati in futuro.
Seleziona l‘anno in cui ti sei immatricolato e troverai le informazioni relative all'insegnamento del tuo piano di studio.

A.A. 2016/2017

Anno di corso: 2
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2015/2016

Anno di corso: 2
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2014/2015

Anno di corso: 2
Curriculum: PERCORSO COMUNE