DIRITTO PROCESSUALE CIVILE PROGREDITO

A.A. di erogazione 2016/2017

Laurea Magistrale Ciclo Unico 5 anni in GIURISPRUDENZA
 (A.A. 2013/2014)
Anno di corso: 
4
Tipologia di insegnamento: 
Caratterizzante
Sede: 
Varese - Università degli Studi dell'Insubria
Settore disciplinare: 
DIRITTO PROCESSUALE CIVILE (IUS/15)
Crediti: 
8
Ciclo: 
Secondo Semestre
Ore di attivita' frontale: 
50

Il corso si propone di introdurre gli studenti ad un'analisi delle forme di tutela speciale, sulle quali in gran parte si fonda l’effettività (reale e non soltanto teorica) delle garanzie costituzionali afferenti alla protezione giurisdizionale dei diritti sostanziali, meritevoli di adeguata tutela.

Trattandosi di un corso progredito, gli argomenti verranno trattati dando rilevanza anche alla dimensione storica e comparatistica, valorizzando gli specifici collegamenti fra la disciplina del processo, il diritto sostanziale che nel processo viene attuato ed il diritto costituzionale e ciò al fine di sviluppare nello studente capacità critiche, di collocazione sistematica degli istituti e di identificazione dei nessi logici e interdisciplinari.

Si valorizzeranno anche gli approfondimenti dei temi alla luce della globalizzazione delle relazioni internazionali e delle conseguenze che questa determina sulla dimensione del processo civile, con l’obiettivo di agevolare anche la comprensione di alcune recenti riforme della materia.

Lo studente dovrà dimostrare di aver acquisito consapevolezza della dimensione storica e sistematica della disciplina, organizzata sulla base di categorie concettuali e dotata di rigore logico e di avere acquisito la capacità di esaminare, sulla base dei principi del diritto processuale, le pronunce giurisprudenziali che verranno proposte dal docente nel corso delle lezioni.

Per un utile apprendimento della materia è opportuna la conoscenza delle nozioni del diritto processuale civile base e la previa acquisizione del linguaggio tecnico della disciplina. Si richiede inoltre una buona conoscenza del diritto costituzionale e del diritto privato.

Il corso ha ad oggetto lo studio dei procedimenti speciali di cui al IV libro del codice di procedura civile. In particolare verranno affrontati i seguenti argomenti: (i) procedimento cautelare uniforme; (ii) i sequestri; (iii) i provvedimenti nunciativi; (iv) i provvedimenti di istruzione preventiva; (v) il provvedimento d’urgenza; (vi) i procedimenti possessori; (vii) i provvedimenti cautelari nella proprietà industriale ed intellettuale; (viii) il decreto ingiuntivo e il procedimento di opposizione; (ix) il rito sommario di cognizione e (x) il rito del lavoro.

Il corso terminerà con lo studio di un argomento di diritto comparato, comunicato agli studenti all’inizio delle lezioni, con l’ausilio di materiali (articoli, pronunce giurisprudenziali etc.) anche in lingua straniera che verranno illustrati a lezione e caricati sulla piattaforma e-learning.

Agli studenti frequentanti sarà consentito di scegliere se presentare all’orale l’argomento di diritto comparato oppure studiare il rito del lavoro sul manuale di G. Tarzia di cui al punto 4 dei testi indicati.

Si consigliano i seguenti testi:

AA.VV. Il processo cautelare a cura di G. Tarzia e A. Saletti, Cedam,ult. ed. (con esclusione del capitolo sull’esecuzione dei sequestri).
F.P. Luiso, Diritto processuale civile, Giuffrè, vol. IV, ult. ed., limitatamente ai seguenti temi: (viii) il decreto ingiuntivo e il procedimento di opposizione; (ix) il rito sommario di cognizione e (x) il rito del lavoro.

In alternativa al libro di testo di F.P. Luiso:

C. Mandrioli, Diritto processuale civile, a cura di A. Carratta, Giappichelli, vol. III, ult. ed., limitatamente ai temi di cui al punto 2).
Agli studenti non frequentanti è richiesto lo studio del rito del lavoro anche sull’ultima edizione del libro di G. Tarzia, Manuale del processo del lavoro, ult. ed. a cura di G. Guarnieri, Giuffrè.
Agli studenti frequentanti verranno proposti anche testi in lingua straniera (inglese o francese), previa illustrazione degli stessi a lezione, che verranno caricati sulla piattaforma e-learning e che potranno essere scelti in alternativa allo studio del rito del lavoro sul testo di G. Tarzia di cui al punto 4.

Viste le modifiche apportate dalle recenti riforme, è indispensabile che la preparazione avvenga sull’ultima edizione dei manuali consigliati.

La preparazione dell’esame richiede, oltre allo studio del libro di testo, anche la consultazione della Costituzione, del codice civile e del codice di procedura civile aggiornati nonché delle principali normative complementari. Dei codici è permessa la consultazione durante la prova scritta.

Ulteriore materiale didattico sarà inserito sulla piattaforma e-learning o indicato nel corso delle lezioni.

Cerchi il programma? Potrebbe non essere ancora stato caricato o riferirsi ad insegnamenti che verranno erogati in futuro.
Seleziona l‘anno in cui ti sei immatricolato e troverai le informazioni relative all'insegnamento del tuo piano di studio.

A.A. 2016/2017

Anno di corso: 4
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2015/2016

Anno di corso: 4
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2014/2015

Anno di corso: 4
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2013/2014

Anno di corso: 4
Curriculum: PERCORSO COMUNE