Università degli studi dell'Insubria

FISICA DELLE ALTE ENERGIE

A.A. di erogazione 2017/2018

Laurea Magistrale in FISICA
 (A.A. 2016/2017)
Anno di corso: 
2
Tipologia di insegnamento: 
Caratterizzante
Settore disciplinare: 
FISICA NUCLEARE E SUBNUCLEARE (FIS/04)
Crediti: 
6
Ciclo: 
Secondo Semestre
Ore di attivita' frontale: 
48
Dettaglio ore: 
Lezione (48 ore)

Con riferimento ai Descrittori di Dublino, gli obiettivi del corso possono cosi’ essere sintetizzati:
• Conoscenza e capacita’ di comprensione: metabolizzare gli elementi di base ed i metodi propri della Fisica delle Particelle Elementari con macchine acceleratrici. Comprendere i vincoli posti dal fenomeno fisico in analisi e le condizioni sperimentali sulla progettazione e realizzazione di un esperimento.
• Autonomia di giudizio: capacita’ di analizzare e comparare le diverse soluzioni sperimentali proposte o proponibili per giungere alla realizzazione di un esperimento di Fisica delle Particelle Elementari
• Abilita’ comunicative: capacita’ di esporre i risultati della propria analisi in pubblico, seguendo lo schema proprio delle presentazioni all’uditorio qualificato di una conferenza
• Capacita’ di apprendere: sviluppare la capacita’ di analizzare articoli di letteratura scientifica nel dominio di interesse del corso.
Non si prevedono obiettivi per cio’ che riguarda la Conoscenza e capacita’ di comprensioni applicate.

Prerequisiti: 

Corsi di Fisica Nucleare e Sub-Nucleare

Il corso indirizzera’, di anno in anno, tematiche relative ad una generazione di esperimenti di Fisica delle Alte Energie. La tematica sara’ concordata con gli studenti, anche in funzione dei loro interessi ed il coinvolgimento nelle attivita’ di gruppi sperimentali. A titolo esemplificativo, si riporta lo schema legato alla Fisica a LEP, il Large Electron Positron Collider del CERN che ha operato nel periodo 1989-2000:
• La Fisica delle Particelle Elementari nell’epoca pre-LEP: stato del Modello Standard delle interazioni elettrodeboli
• La macchina ed i 4 esperimenti (DELPHI, ALEPH, OPAL, L3)
• Analisi comparata degli esperimenti ed esame delle tecniche sperimentali proposte
• Dalla progettazione alla realizzazione ed alla messa in opera: punti di forza e di debolezza degli esperimenti
• Analisi di 4 “casi di Fisica” di rilevante interesse:
a. Le “topologie semplici” degli eventi ricostruiti
b. La fisica elettrodebole
c. La Fisica del beauty
d. Alla ricerca del Bosone di Higgs

Lezioni frontali e seminari tenuti da esperti e dagli stessi studenti.

Modalita' di verifica dell'apprendimento: 

Il livello di apprendimento conseguito verra’ verificato in itinere. Per ognuno dei macro-argomenti affrontati, verranno individuati degli approfondimenti, effettuati dallo studente a partire dallo studio di articoli di letteratura e spiegati alla classe in un seminario. La valutazione finale considerera’ il livello di comprensione raggiunto, la capacita’ critica e espositiva.

Il corso sarà essenzialmente basato su articoli di letteratura scientifica.

NA

Mutuato da

clicca sulla scheda dell'attività mutataria per vedere ulteriori informazioni, quali il docente e testi descrittivi.

corso di studio in: FISICA

Cerchi il programma? Potrebbe non essere ancora stato caricato o riferirsi ad insegnamenti che verranno erogati in futuro.
Seleziona l‘anno in cui ti sei immatricolato e troverai le informazioni relative all'insegnamento del tuo piano di studio.

A.A. 2017/2018

Anno di corso: 1
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2015/2016

Anno di corso: 1
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2014/2015

Anno di corso: 2
Curriculum: PERCORSO COMUNE