Università degli studi dell'Insubria

ANATOMIA PER LE BIOTECNOLOGIE

A.A. di erogazione 2017/2018

Laurea triennale in BIOTECNOLOGIE
 (A.A. 2015/2016)
L'insegnamento è composto da diversi moduli, consultare il dettaglio nella sezione Moduli.
Anno di corso: 
3
Crediti: 
6
Ore di attivita' frontale: 
48

L’anatomia umana è la scienza che descrive il corpo umano e le sue componenti. L’anatomia comparata indaga e si pone l'obiettivo di individuare ed analizzare le cause della loro forma, della loro organizzazione strutturale e dei loro adattamenti. La conoscenza delle strutture anatomiche è necessaria per lo studente di biotecnologie, soprattutto se desidera dedicarsi alle applicazioni mediche delle biotecnologie.
Obiettivi formativi
Il corso si pone l’obbiettivo di insegnare l’embriologia, l’anatomia comparata e l’anatomia umana con sufficienti dettagli per permettere la conoscenza delle strutture anatomiche umane e mantiene un particolare riguardo all’attuali applicazione biotecnologiche nei confronti del corpo umano. Il corso, sarà orientato verso la conoscenza teorica e tridimensionale delle strutture e di cosa ciò comporta nelle attività biotecnologiche contemporanee.
Conoscenza e capacità di comprensione
- acquisire gli elementi fondamentali di embriologia anatomia comparata e anatomia umana
- possedere le informazioni necessarie per la comprensione delle strutture anatomiche umane e le possibili applicazione pratiche verso le biotecnologie
Capacità di applicare conoscenza e comprensione
- saper riconoscere i meccanismi di sviluppo embriologico e le cause evolutive delle strutture anatomiche comparate.
- essere capaci di conoscere le strutture anatomiche umane e i rapporti tridimensionali tra di esse
Autonomia di giudizio
- capacità di comprendere e discutere criticamente le strutture anatomiche e l’applicazione pratiche verso le biotecnologie
Abilità comunicative
- dimostrare capacità di estrarre e sintetizzare l'informazione rilevante
- dimostrare di saper comunicare in maniera efficace e con la corretta terminologia oralmente
- dimostrare abilità di riassumere e presentare l'informazione
Capacità di apprendimento
- capacità di leggere, comprendere e commentare un testo scientifico di anatomia

Prerequisiti: 

Conoscenza di citologia e istologia.

MODULO DI GENETICA (9 CFU): Genetica classica - 3.5 CFU • Richiami sulla struttura cellulare in animali e piante; cromosomi, mitosi e meiosi, importanza biologica e genetica della meiosi. • Il metodo mendeliano. Incrocio di linee pure, F1 ed F2. La segregazione e l’assortimento indipendente. Geni ed alleli, fenotipo e genotipo. Incrocio di un monoibrido; Reincrocio. Incrocio di diibridi e triibridi. Alleli multipli. Analisi mendeliana nell’uomo: alberi genealogici. L’interazione tra geni. • Cenni di calcolo delle probabilità. Il concetto di test statistico. Le distribuzioni di frequenza, la distribuzione binomiale. Il test del #2. • La teoria cromosomica dell’eredità. Gli esperimenti di Morgan, l’eredità legata al sesso. Concatenazione e ricombinazione tra geni. Reincrocio e mappatura. L’incrocio a tre punti.
Genetica di popolazioni - 1.5 CFU • Popolazione mendeliana, pool genico, frequenze alleliche e genotipiche. La legge di Hardy-Weinberg. • La diversità genetica. Effetti della mutazione, del flusso genico, della selezione e della deriva genetica sul pool genico delle popolazioni. L’inbreeding, le “F statistics” e il differenziamento tra popolazio-ni.
Variazioni dell’organizzazione genomica - 0.5 CFU • Mutazioni cromosomiche: delezioni, duplicazioni, inversioni e traslocazioni. Effetti genetici. • Mutazioni genomiche: variazioni del numero dei cromosomi, poliploidia. La natura del materiale genetico - 1 CFU • Identificazione del materiale genetico. Struttura del DNA. Cenni sulla replicazione e trascrizione del DNA. • Meccanismi di scambio di tipo sessuale nei batteri, trasformazione, coniugazione e trasduzione.
Funzione e struttura del gene - 1.5 CFU • L’ipotesi un gene-un enzima. • Colinearità gene-proteina. • Il codice genetico: caratteristiche e decifrazione. Universalità. • Mutazioni geniche: base molecolare delle mutazioni e loro frequenza. Reversione e soppressione. I geni interrotti. Cenni sulla struttura fine del gene negli eucarioti. Regolazione dell’espressione genica - 1 CFU • I concetti generali della regolazione. • La regolazione nei procarioti: l’operone lac e l’operone trp in E. coli. • Cenni sulla regolazione negli eucarioti: i micro RNA.
MODULO DI TECNOLOGIE DEL DNA RICOMBINANTE (6 CFU): Modulo di lezioni frontali (5 CFU, 40 ore) • Aspetti storici e teorici del clonaggio molecolare. • Dai plasmidi naturali ai primi vettori di clonaggio. • Gli enzimi di restrizione e modificazione. • Procedure di clonaggio: digestione con enzimi di restrizione, ligazione e trasformazione. • Preparazione ed analisi del DNA ricombinante. • Vettori di clonaggio plasmidici di seconda e terza generazione. Vettori di espressione. • Vettori di clonaggio ad alta capacità: vettori basati sul lambda e sul fago P1, cosmidi, vettori PAC, Yeast Artificial Chromosomes (YACs) e Bacterial Artificial Chromosomes (BACs). • Aspetti teorici dei saggi di ibridazione molecolare. • Applicazioni dei principi di ibridazione molecolare-1: Southern blot, northern blot e zoo blot. Ibridazione su colonie ricombinanti. • Applicazioni dei principi di ibridazione molecolare-2: fluorescence in situ hybridization (FISH), RNA in situ hybridization (RNA ISH), comparative genomic hybridization (CGH), ibridazione su microarray. • Introduzione alla Polymerase Chain Reaction (PCR). • Applicazioni della PCR: Mutation screening e detection, screening di librerie genomiche o a cDNA, reverse transcription PCR, clonaggio mediante PCR, DOP-PCR, PCR in situ. Cenni sulla digital PCR. • Real-time PCR e Digital PCR: aspetti teorici e principali approcci metodologici. • Introduzione alle librerie genomiche. Modalità di costruzione, complessità di una libreria e calcolo dei genomi equivalenti. Librerie a cDNA. • Approcci di m

Il corso prevede sia lezioni frontali (9 CFU per il modulo di Genetica e 5 CFU per il modulo di Tecnologie del DNA Ricombinante) che esercitazioni di laboratorio (modulo di Tecnologie del DNA Ricombinante 1 CFU).

Modalita' di verifica dell'apprendimento: 

L’esame è volto a valutare le capacità raggiunte dallo studente in relazione a:
1. conoscenza e comprensione delle basi teoriche dell’anatomia umana;
2. capacità di applicare le conoscenze acquisite per interpretare e immaginare in modo tridimensionale le strutture anatomiche;
3. conoscenza dei meccanismi in base all’anatomia comparata.
In dettaglio:
- L’esame consiste in una prova orale. Nella prova orale lo studente sarà chiamato a dimostrare le conoscenze elencate nei punti 1-2 e a dimostrare la comprensione delle basi teoriche dell’anatomia. L’esito dell’esame sarà in trentesimi: la prova si ritiene superata con una votazione di almeno 18/30 della prova orale. Il voto finale sarà la media pesata dell’esito delle due prove.

Slide lezioni: scaricabili dal sito E-learning
Dispense e articoli: scaricabili dal sito E-learning
Anatomia dell’uomo - Ambrosi et al., Edi-Ermes
Compendio di Anatomia Umana - Luigi Cattaneo - Monduzzi Editore.

Preferibilmente su appuntamento (mediante richieste via e-mail dall’indirizzo dominio@studenti.uninsubria.it).
I docenti sono disponibile ad incontri di approfondimento o di chiarimento sugli argomenti trattati per gruppi di studenti.

Cerchi il programma? Potrebbe non essere ancora stato caricato o riferirsi ad insegnamenti che verranno erogati in futuro.
Seleziona l‘anno in cui ti sei immatricolato e troverai le informazioni relative all'insegnamento del tuo piano di studio.

A.A. 2019/2020

Anno di corso: 2
Curriculum: BIOTECNOLOGIE DELLA SALUTE
Anno di corso: 3
Curriculum: BIOTECNOLOGIE DELLA SALUTE

A.A. 2018/2019

Anno di corso: 2
Curriculum: BIOTECNOLOGIE SANITARIE
Anno di corso: 3
Curriculum: BIOTECNOLOGIE SANITARIE

A.A. 2017/2018

Anno di corso: 2
Curriculum: BIOTECNOLOGIE SANITARIE
Anno di corso: 3
Curriculum: BIOTECNOLOGIE SANITARIE

A.A. 2016/2017

Anno di corso: 2
Curriculum: BIOTECNOLOGIE SANITARIE
Anno di corso: 3
Curriculum: BIOTECNOLOGIE SANITARIE

A.A. 2015/2016

Anno di corso: 3
Curriculum: BIOTECNOLOGIE SANITARIE