Università degli studi dell'Insubria

BIOTECNOLOGIE ALIMENTARI-modulo di Biotecnologie Alimentari

A.A. di erogazione 2018/2019

Laurea triennale in BIOTECNOLOGIE
 (A.A. 2016/2017)
Anno di corso: 
3
Tipologia di insegnamento: 
Affine/Integrativa
Settore disciplinare: 
ZOOCOLTURE (AGR/20)
Crediti: 
4
Ciclo: 
Primo Semestre
Ore di attivita' frontale: 
32
Dettaglio ore: 
Lezione (32 ore)

Il modulo di Biotecnologie Alimentari (3 CFU) intende fornire agli studenti conoscenze di base sui processi che intervengono nella produzione degli alimenti assieme ad una panoramica sulle molteplici applicazioni delle biotecnologie nella “filiera alimentare”. Lo studente acquisirà: conoscenza delle basi biologiche e biotecnologiche cui si riferiscono le più comuni moderne tecnologie applicate ai processi di produzione, trasformazione e conservazione degli alimenti e dei fattori fisici e chimici che ne determinano la qualità; conoscenza dei principi sui quali si basano i metodi analitici utilizzati sui prodotti alimentari al fine di garantire il livello qualitativo desiderato; capacità di ricercare ed individuare soluzioni biotecnologiche per la tracciabilità e per un miglioramento della qualità degli alimenti.

Conoscenze di base di fisica, chimica inorganica e organica, dell’organizzazione cellulare, della biologia degli esseri viventi, della microbiologia.

Il modulo di Biotecnologie Alimentari (AGR/20) è organizzato in lezioni frontali che affronteranno il seguente programma:
A) Generalità sulle biotecnologie e loro impiego nel settore alimentare
- Biotecnologie tradizionali e moderne per la produzione di pane e prodotti lievitati.
B) Uso delle biotecnologie per la produzione e/o trasformazione degli alimenti
- categorie alimentari che maggiormente beneficiano delle biotecnologie: birra, vino, formaggio, oli e grassi, aromi alimentari.
- processi fermentativi utilizzati per la produzione e trasformazione di alimenti nervini: il caffè e cioccolato.
C) Biotecnologie utilizzate per la produzione di alimenti da animali allevati: l’esempio dell’acquacoltura. Allevamento di storioni e produzione di caviale.

- Slide delle lezioni scaricabili dal sito E-learning.
- Testi:
Carmen Gigliotti e Roberto Verga, “Biotecnologie alimentari” (Piccin).
- Articoli monografici su riviste di settore indicati durante il corso.
- Ricerche autonome e guidate su siti internet.