Università degli studi dell'Insubria

CHIMICA ANALITICA 1 (MODULO B)

A.A. di erogazione 2016/2017

Laurea triennale in CHIMICA E CHIMICA INDUSTRIALE
 (A.A. 2015/2016)

Docenti

CORTI CRISTINA
Anno di corso: 
2
Partizione: 
Cognomi A-D
Tipologia di insegnamento: 
Base
Settore disciplinare: 
CHIMICA ANALITICA (CHIM/01)
Crediti: 
6
Ciclo: 
Primo Semestre
Ore di attivita' frontale: 
72

Obiettivi dell’insegnamento e risultati di apprendimento attesi
Il corso si propone di fornire agli studenti un apprendimento pratico approfondito delle tecniche di analisi volumetrica e potenziometrica, e dell’applicazione della spettroscopia ultravioletta ed infrarossa e della gascromatografia.
Verranno introdotte le principali tipologie di titolazione: acido-base, complesso metrica, di precipitazione, redox, con particolare attenzione alla preparazione delle soluzioni standard e all’individuazione del punto finale. L’obiettivo è inoltre di approfondire l’applicazione di alcune metodologie analitiche strumentali.
Si desidera rendere l’allievo capace di affrontare un’analisi quantitativa, sia con l’analisi volumetrica che con l’analisi strumentale, con attenzione alle varie fasi della metodologia, dalla preparazione del campione all'elaborazione dei risultati finali.

Prerequisiti: 

Prerequisiti
L’allievo che accede a questo insegnamento possiede una conoscenza generale di chimica inorganica, di matematica e fisica.
È necessaria inoltre una conoscenza di base delle operazioni comunemente svolte in un laboratorio di chimica e della vetreria utilizzata.

Contenuti e programma del corso
Nelle esercitazioni in laboratorio verranno affrontate titolazioni di neutralizzazione acido-base, titolazioni di precipitazione, titolazioni complessometriche, titolazioni redox. L’analisi strumentale prevede l’applicazioni di tecniche, quali la potenziometrica, la spettroscopia di assorbimento UV-VIS, la spettroscopia FTIR, la gascromatografia. Durante lo svolgimento delle esercitazioni lo studente deve compilare un quaderno di laboratorio con la descrizione delle operazioni compiute e lo svolgimento dei calcoli necessari per ottenere il risultato finale
Tipologia delle attività didattiche
Il corso prevede 24 ore di lezioni frontali e 48 ore di laboratorio.

Testi e materiale didattico
Fondamenti di chimica analitica - Skoog, West, Holler -Edises
Chimica analitica quantitativa - Harris – Zanichelli
Modalità di verifica dell’apprendimento
La prova finale consiste in un esame scritto, seguito da un esame orale con attribuzione di un voto in trentesimi. Per accedere alla prova orale è necessario ottenere una votazione di almeno 18/30 nella prova scritta. L’esame verte su quesiti inerenti al programma del corso. In particolare, lo scritto prevede un esercizio di trattamento statistico di dati analitici ed un esercizio sulla stechiometria delle esperienze svolte in laboratorio. E’ infine obbligatorio redigere una relazione approfondita sulle esperienze di laboratorio, da consegnare entro la fine del semestre di svolgimento del corso. La valutazione della relazione concorre a definire la votazione finale.