Università degli studi dell'Insubria

SOCIOLOGIA GENERALE

A.A. di erogazione 2016/2017

Laurea triennale in SCIENZE DEL TURISMO
 (A.A. 2016/2017)
Anno di corso: 
1
Tipologia di insegnamento: 
Caratterizzante
Settore disciplinare: 
SOCIOLOGIA GENERALE (SPS/07)
Crediti: 
8
Ciclo: 
Secondo Semestre
Ore di attivita' frontale: 
50
Dettaglio ore: 
Lezione (50 ore)

Il corso introduce gli studenti allo studio dei fenomeni sociali.

La prima parte del corso (circa 35 ore) si propone di affrontare il processo di istituzionalizzazione della disciplina e di identificare gli elementi teorici e metodologici costitutivi dell’analisi sociologica. Il corso analizza in particolare i temi performativi della disciplina, i concetti sociologici centrali e i campi di ricerca della sociologia contemporanea. Particolare attenzione è data anche alla presentazione delle origini e degli sviluppi del pensiero sociologico attraverso il riferimento ai suoi padri fondatori e alle principali scuole teoriche classiche e contemporanee.

La seconda parte (circa 15 ore) è un’introduzione allo studio sociologico del turismo. Al suo interno lo studente acquisisce quadri di riferimento teorico, capacità di comparazione storica e metodi di analisi sociologica per interpretare la nascita, la diffusione e i mutamenti del fenomeno turistico. In particolare acquisisce teorie e tecniche per l'analisi della figura del turista, delle sue motivazioni, dei suoi atteggiamenti e dei suoi comportamenti, nonché dei modelli di impiego del tempo, delle risorse territoriali, dei servizi e dei prodotti turistici, che mutano al variare della società che li genera.

I risultati attesi riguardano la capacità dello studente di adoperare correttamente i concetti chiave della disciplina, di collocare nel tempo i fenomeni ed i cambiamenti ai quali è rivolta la sociologia, di leggere e interpretare i principali fenomeni della società contemporanea, nonché alla capacità di distinguere in un testo, in un ragionamento, in un documento, il carattere sociologico da quello storico o dottrinale.

L’insegnamento di Sociologia Generale non richiede conoscenze preliminari, è però auspicabile una minima conoscenza della terminologia sociologica. A tal fine agli studenti è consigliata la consultazione di un Dizionario di Sociologia.

L’insegnamento prevede una prima parte dedicata ai temi performativi e ai concetti centrali nel campo delle discipline sociologiche ed una seconda parte dedicata alla sociologia del turismo.

La prima parte del corso, circa 35 ore, è articolata in tre sezioni. Le prime 10 ore introducono lo studente allo studio dei fondamenti della disciplina, analizzano i caratteri specifici della sociologia come scienza, affrontano i temi sociologici fondamentali e si soffermano sul pensiero sociologico degli autori classici quali Durkheim, Weber, Marx e Simmel. Le successive 10 ore sono dedicate al rapporto tra cultura e società, delineano i significati e gli usi del concetto di cultura, chiariscono il ruolo della socializzazione nell’apprendimento delle norme e dei valori sociali e, infine, presentano le principali correnti di pensiero rintracciabili all’interno degli studi sociologici di stampo culturale. Le ultime 15 ore sono dedicate ad alcuni temi centrali della società contemporanea quali stratificazione e mobilità sociale, differenze e disuguaglianze, economia e lavoro, potere e politica, mass media e comunicazione, istruzione e religione.

La seconda parte del corso, circa 15 ore, approfondisce i principali contributi sociologici allo studio del fenomeno turistico (Simmel, Urry, Cohen, MacCannell) e prevede che vengano affrontati i seguenti temi: il viaggio come momento di trasformazione delle personalità individuali e dei rapporti sociali; la nascita del turismo moderno e la sua evoluzione; i mutamenti nel rapporto tra individuo e società e nelle rappresentazioni sociali del tempo e del tempo libero (dalla società preindustriale a quella industriale ed a quella postindustriale); le interpretazioni sociologiche del comportamento turistico, nelle varie fasi della sua evoluzione; l'emergere di un nuovo rapporto tra tempo di lavoro e tempo libero e di nuovi significati del viaggio; le motivazioni al viaggio e le immagini della vacanza che caratterizzano i modelli di comportamento turistico oggi dominanti e quelli emergenti.

Per la preparazione dell’esame gli studenti sono tenuti allo studio di un manuale, di un testo monografico e di una dispensa predisposta dal docente.
Nello specifico:
Per la prima parte del corso, gli studenti sono tenuti ad approfondire i seguenti testi:
 J. Manza, R. Arum, L. Haney, Progetto Sociologia. Guida all’immaginazione sociologica, Pearson, Milano, 2015.
 S. Mazzucotelli Salice, Arte Pubblica. Artisti e spazio urbano in Italia e Stati Uniti, F. Angeli, Milano, 2015.
Per la seconda parte del corso, si richiede lo studio della dispensa predisposta dal docente e che sarà messa a disposizione sulla piattaforma di e-learning.
Sulla piattaforma e-learning saranno disponibili anche lucidi e materiale didattico utilizzato a lezione.

Modalità di verifica dell’apprendimento
L’esame è orale e si compone di tre parti.
La prima verte sui principali paradigmi sociologici e sulle tendenze teoriche della sociologia contemporanea che lo studente ricava dallo studio del manuale di J. Manza, R. Arum, L. Haney. Particolare attenzione sarà data alle differenze metodologiche che contraddistinguono gli autori della disciplina sociologica.
La seconda parte riguarda i temi specifici della sociologia del turismo raccolti nella dispensa messa a disposizione dal docente. Nella valutazione della terza parte, infine, si terrà conto, oltre che della conoscenza del volume sull’arte pubblica, anche della capacità di contestualizzarla criticamente all’interno della più vasta tradizione sociologica.
L’esame è volto a valutare innanzitutto capacità di ragionamento e rigore analitico sui temi oggetto del corso, nonché proprietà di linguaggio e abilità comunicative. Trattandosi di studenti del primo anno, alcuni dei quali si affacciano per la prima volta allo studio della sociologia, fra i criteri di valutazione necessari per superare l’esame non rientra la capacità di esprimere autonomia di giudizio. Quest’ultimo criterio può al più essere utilizzato per premiare gli studenti più meritevoli.
La valutazione è espressa in trentesimi.

Cerchi il programma? Potrebbe non essere ancora stato caricato o riferirsi ad insegnamenti che verranno erogati in futuro.
Seleziona l‘anno in cui ti sei immatricolato e troverai le informazioni relative all'insegnamento del tuo piano di studio.

A.A. 2017/2018

Anno di corso: 1
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2015/2016

Anno di corso: 1
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2014/2015

Anno di corso: 1
Curriculum: PERCORSO COMUNE

A.A. 2013/2014

Anno di corso: 1
Curriculum: PERCORSO COMUNE