Università degli studi dell'Insubria

ISTITUZIONI, STORIA E CULTURA DELLA PRIMA LINGUA SCELTA - LINGUA CINESE

A.A. di erogazione 2016/2017

 (A.A. 2016/2017)
L'insegnamento è condiviso, tecnicamente "mutuato" con altri corsi di laurea, consultare il dettaglio nella sezione Mutuazioni
Anno di corso: 
1
Tipologia di insegnamento: 
Base
Settore disciplinare: 
LINGUE E LETTERATURE DELLA CINA E DELL'ASIA SUD-ORIENTALE (L-OR/21)
Crediti: 
8
Ciclo: 
Secondo Semestre
Ore di attivita' frontale: 
50
Dettaglio ore: 
Lezione (50 ore)

L’obiettivo di questo corso è di fornire agli studenti del DEC – in particolare coloro che frequentano i corsi di lingua cinese - una panoramica sulla storia culturale della Cina, sullo sviluppo della civiltà cinese e sui suoi elementi fondamentali, le sue tensioni interiori, le dinamiche di contatto, confronto e influenza reciproca nei confronti degli ambiti culturali non cinesi. Filo conduttore della riflessione proposta in aula sarà la dinamicità e la complessità di questo processo, che porta tuttora i cinesi a interrogarsi su “cosa renda cinesi i cinesi” e su quale sia la portata universale del proprio retaggio culturale.
Il territorio, la popolazione, la storia, la società, la politica e l’economia della Cina verranno dunque studiate attraverso il prisma del modo in cui i cinesi stessi (e i loro osservatori o interlocutori non-cinesi) costruiscono e ridefiniscono la conversazione contemporanea sulla Cina, sul suo passato e sul suo presente in rapida trasformazione. Il corso dedicherà particolare attenzione alla dimensione di genere, alla dialettica storica tra i diversi attori collettivi della società cinese, al ruolo delle etnie minoritarie e delle culture non-cinesi incorporate nel mondo cinese, nonché infine alle particolari dinamiche di legittimazione, critica e contestazione del potere.
I risultati di apprendimento attesi vertono sulla conoscenza e la comprensione di alcuni concetti chiave della cultura cinese, come pure dei processi cruciali della storia cinese, dai suoi albori in età pre-imperiale fino alla conformazione contemporanea della società e dello stato cinesi.

Prerequisiti: 

È propedeutica e vivamente consigliata la frequenza almeno del primo semestre del corso di Lingua Cinese I anno. È utile un ripasso di storia moderna e contemporanea: es. Bayly C.A., La nascita del mondo moderno 1780-1914, Torino, Einaudi (ISBN-13: 9788806197285).

Il corso, della durata complessiva di 50 ore, si articola in dodici unità lezioni di quattro ore, ciascuna dedicata ad una specifica unità tematica. Le lezioni prevedono una didattica frontale sugli avvenimenti e i concetti chiave per l’interpretazione della produzione culturale cinese del periodo preso in esame all’interno di ciascuna unità tematica, arricchita dalla proiezione di mappe, immagini e brevi filmati, nonché dalla lettura in classe di documenti storici (opere letterarie, poesie, saggi, documenti politici ecc.), che verranno presentati nella versione originale e nella traduzione italiana. Agli studenti frequentanti verranno fornite anche specifiche indicazioni bibliografiche, sitografiche e filmografiche per ulteriori approfondimenti per ciascuna unità affrontata in classe, come pure una serie brevi monografie (saggi, articoli, capitoli di opere di riferimento) prodotte da studiosi e commentatori di spessore che potranno essere utilizzate sia per la produzione di tesine che semplicemente per rafforzare la propria preparazione sugli argomenti discussi nel corso delle lezioni. Tali materiali saranno messi a disposizione degli studenti sulla piattaforma digitale d’ateneo. Si consiglia in ogni caso ai non-frequentanti di richiedere ai propri compagni frequentanti una copia degli appunti presi in aula.

Su uno o due temi specifici, individuati dal docente o proposti dalla classe, i gruppi di studio formati dagli studenti frequentanti saranno esortati a cimentarsi nella produzione di brevi paper, che potranno essere realizzate in gruppi di massimo dieci studenti, da discutere pubblicamente con i propri compagni al fine di difendere una propria tesi. L’adesione a questi gruppi di redazione e di discussione di paper è facoltativa e sarà premiata da 1/30 a 3/30 a seconda della qualità del paper e della sua discussione, votazione che concorrerà dunque alla valutazione finale in sede d’esame.

Oltre ai testi qui indicati, che andranno studiati integralmente, gli studenti potranno fare riferimento alla dispensa predisposta dagli studenti sotto supervisione del docente e ai materiali utili all’approfondimento messi a loro disposizione sulla piattaforma digitale.

Un manuale di storia della Cina:
•Vogelsang K., 2014, Cina. Una storia millenaria, Torino, Einaudi (ISBN-10: 8806217186; ISBN-13: 978-8806217181).

Due testi di introduzione alla cultura cinese classica e moderna:
•Lavagnino A.C., Pozzi S., 2015, Cultura cinese. Segno, scrittura e civiltà, Roma, Carocci (ISBN-10: 8843070029; ISBN-13: 978-8843070022).
•Lavagnino A.C., Mottura B., 2016, Cina e modernità, Roma, Carocci (ISBN-13: 978-8843081950).

Uno a scelta tra i seguenti testi sulla Cina contemporanea:
•Chu B., 2013, Chinese Whispers. Why Everything You’ve Heard About China is Wrong, London, Phoenix (ISBN-13: 978-1-7802-2474-9).
•Leonard M., 2012, China 3.0, pubblicazione formato pdf (http://www.ecfr.eu/publications/summary/china_3.0) o formato Kindle (amazon.it).
•Schell O., Delury J., 2013, Wealth and Power: China's Long March to the Twenty-first Century, London, Random House (ISBN-13: 978-0812976250).
•McGregor R., The Party: The Secret World of China's Communist Rulers, New York, Harper Perennial (ISBN-10: 0061708763; ISBN-13: 978-0061708763).
•Osnos E., 2014, Age of Ambition. Chasing Fortune, Truth and Faith in the New China, London Vintage Books (ISBN-13: 978-0374535278).
•Wu X., Il miracolo cinese, Milano, Brioschi (ISBN-10: 8895399323; ISBN-13: 978-8895399324).
•Wang Z., Never Forget National Humiliation: Historical Memory in Chinese Politics and Foreign Relations, New York, Columbia University Press (ISBN-10: 0231148909; ISBN-13: 978-0231148900).
•Mishra P., From the Ruins of Empire: The Revolt Against the West and the Remaking of Asia, London, Picador (ISBN-13: 978-1250037718).

Modalità di verifica dell’apprendimento
L’esame è scritto e consta di una serie di domande aperte e a scelta multipla sui contenuti del corso. La votazione in trentesimi, terrà conto anche dell’esito delle tesine e del lavoro dei gruppi di studio, quest’ultimo monitorato con verifiche ad hoc a metà e a fine corso. Per i frequentanti, l’esame scritto consentirà di ottenere un punteggio massimo di 28/30, il resto del punteggio finale sarà costituito dalla somma degli esiti delle tesine e della loro discussione in classe (da 1 a 3/30).

Cerchi il programma? Potrebbe non essere ancora stato caricato o riferirsi ad insegnamenti che verranno erogati in futuro.
Seleziona l‘anno in cui ti sei immatricolato e troverai le informazioni relative all'insegnamento del tuo piano di studio.

A.A. 2019/2020

A.A. 2018/2019

A.A. 2017/2018

A.A. 2015/2016

A.A. 2014/2015

A.A. 2013/2014