SCIENZE BIOLOGICHE

Logo corso di laurea
Anno Accademico 2020/2021
Laurea triennale in SCIENZE BIOLOGICHE

L-13 - Classe delle lauree in Scienze biologiche
Sede del corso: Varese - Università degli Studi dell'Insubria
Coordinatore - Presidente: GORNATI ROSALBA
Coordinatore - Presidente
Crediti: 180
Durata: 3 Anni

schede informative

Fonte : testo redazionale

TEST DI VERIFICA DELLA PREPARAZIONE INIZIALE

Per altre informazioni, consulta:

Percorso di eccellenza

Fonte : Sua-CdS - quadro A3.b

L'accesso al Corso di Studio è a numero programmato locale, con procedura di ammissione ad esaurimento posti per complessivi:
- 275 posti destinati a Cittadini comunitari e non comunitari regolarmente soggiornanti in Italia;
- 8 posti destinati a Cittadini non comunitari residenti all'estero, di cui 2 posti riservati a studenti cinesi (Programma Marco Polo e Turandot).
Il bando per la procedura di ammissione al Corso di Studio è disponibile sul portale dell'Ateneo nella sezione dedicata agli accessi programmati.

Test di verifica della preparazione iniziale e OFA
In seguito all'immatricolazione al Corso di Studio gli studenti sono tenuti a sostenere una prova di verifica delle conoscenze di Matematica, secondo il calendario proposto dal CdS.
La prova di verifica viene erogata dall'Ateneo e consta di 20 quesiti di MATEMATICA DI BASE.
Le matricole che non avessero raggiunto il livello soglia (ovvero 10 risposte esatte su 20 quesiti), potranno frequentare gli insegnamenti del I anno e sostenere i relativi esami, ma avranno un obbligo formativo aggiuntivo (OFA).
Il Corso di Studio organizza una specifica attività formativa di recupero erogata contestualmente al corso di Matematica Informatica e Biostatistica. Al termine di tali attività di approfondimento lo studente con OFA deve sostenere e superare un test di verifica.
L'assolvimento dell'OFA deve avvenire entro il 30 settembre dell'anno solare successivo a quello di immatricolazione. Il mancato assolvimento dell'OFA entro tale data comporta l'impossibilità di iscriversi agli appelli di esame previsti per il secondo anno.
Il calendario delle prove di verifica, il Syllabus della prova e ulteriori informazioni di dettaglio sono disponibili nella pagina web del CdS nella sezione dedicata all'Ammissione, immatricolazione e tasse. https://www.uninsubria.it/ugov/degree/3626#1 (Il test verrà svolto nel Rispetto dei Protocolli che verranno adottati per l'emergenza sanitaria e delle linee guida che verranno adottate dall'Ateneo)

Sono esonerati dal test:
- Gli studenti che si trasferiscono al 1°, 2° o 3° anno da altro CdS dell'Università dell'Insubria (passaggio interno) o da altro Ateneo, purché abbiano sostenuto una prova di verifica delle conoscenze analoga a quanto previsto per il CdS, se risultante da certificazione/autocertificazione da cui si evinca il superamento di un modulo di matematica;
- Gli studenti che abbiano già superato un esame di matematica.
Maggiori informazioni sulle date e l'organizzazione del test sono disponibili alla pagina web del CdS e della Segreteria Studenti.

Ammissione ad anni successivi al primo a seguito di trasferimento/passaggio di corso
Per quanto riguarda l'ammissione al II anno, nei limiti dei posti disponibili, il requisito è di 21 CFU convalidati. Per l'ammissione al III anno, nei limiti dei posti disponibili, il requisito è di 60 CFU convalidati. La domanda di ammissione al II o al III anno dovrà essere presentata secondo le scadenze e le modalità stabilite nel bando pubblicato dalla Segreteria Studenti.

Fonte : testo redazionale
Indicazioni pratiche

Ti consigliamo di consultare le seguenti pagine per indicazioni più dettagliate per i corsi ad accesso programmato e il test di verifica dell conoscenze iniziali:

 

Iscriviti
Tasse e altro

Tutte le informazioni relative a tasse e contributi previsti per l’iscrizione a corsi di laurea sono disponibili alla pagina:

Per informazioni relative a borse di studio ed altre agevolazioni, consulta: 

Fonte : SuA-Cds – quadro A2.a

BIOLOGO JUNIOR

Funzione in un contesto di lavoro:Il laureato triennale in Scienze Biologiche può svolgere attività tecnico-operative e professionali di supporto quali:
1. progettazione e organizzazione di attività di sperimentale in ambito biologico
2. conduzione di attività di sperimentale con mansioni tecniche di analisi (anche diagnostiche)
3. monitoraggio e controllo di qualità e della produzione
4. presentazione a terzi di strumentazioni e tecnologie biologiche.

Competenze associate alla funzione:Competenze operative associate alla conoscenza dei sistemi biologici e degli approcci scientifici di base, con particolare riferimento all’applicazione delle tecniche di analisi biologiche e strumentali ad ampio spettro, finalizzate sia una attività di ricerca che di monitoraggio e controllo.
- Capacità di operare con una certa autonomia e di inserirsi prontamente in un gruppo di lavoro.
- Competenza nell’utilizza di strumenti per l'aggiornamento continuo delle proprie conoscenze.
- Competenze per la comunicazione, la gestione e lo scambio di informazioni scientifiche, in forma scritta e orale, in una lingua dell'Unione Europea oltre all'italiano

Sbocchi professionali:
- Laboratori e/o enti pubblici e privati di analisi per controllo qualità e protezione ambientale operanti in settori quali: alimentare, farmaceutico, biotecnologico, zootecnico, ittico.
- Enti di ricerca pubblici e privati operanti (a livello produttivo e/o di ricerca) che operano in ambito alimentare, farmaceutico, biotecnologico, zootecnico, ittico.
- Enti pubblici o privati che si occupino di classificare, gestire e utilizzare organismi viventi e loro costituenti;
- Comunicazione, diffusione e informazione scientifica, editoria scientifica in ambito biologico-naturalistico.
Per il laureato di primo livello in Scienze Biologiche è prevista l'iscrizione all'Albo B dell'Ordine Nazionale dei Biologi (come Biologo junior), previo superamento del corrispondente esame di Stato.

Fonte : SuA-Cds – quadro A2.b
Il corso prepara alla professione di (codifiche ISTAT): 
  • Tecnici di laboratorio biochimico - 3.2.2.3.1
  • Tecnici dei prodotti alimentari - 3.2.2.3.2
Fonte : Sua-CdS - quadro A4.a

Il Corso di Laurea in Scienze Biologiche ha come obiettivo la formazione di un laureato con solide ed aggiornate conoscenze di base nei principali ambiti della biologia e una buona padronanza delle metodologie nei settori fondamentali delle scienze della vita. I laureati in Scienze Biologiche devono acquisire sufficienti conoscenze teoriche e pratiche, finalizzate sia al proseguimento degli studi in corsi di secondo livello, sia all'inserimento nel mondo del lavoro svolgendo adeguate attività professionali in diversi ambiti di applicazione. La conoscenza delle problematiche biologiche e delle principali tecniche strumentali consentiranno al laureato triennale di eseguire procedure, basate sull'impiego di sistemi biologici, in ambito biomolecolari e sanitario senza escludere quello ambientale.
I laureati in Scienze Biologiche devono acquisire conoscenze in aree di apprendimento relative a materie scientifiche di base, quali Matematica e Bioinformatica, Fisica, Chimica e materie di ambito strettamente biologico.

Il percorso formativo prevede una preparazione di base comune a tutti gli studenti che potranno inoltre approfondire le proprie conoscenze in diversi ambiti definibili in due curricula.
Il corso di Laurea è infatti articolato in due percorsi curriculari. Il primo curriculum è finalizzato ad approfondire le conoscenze in ambito fisio-patologico a livello molecolare, cellulare e sistemico, il secondo curriculum è invece caratterizzato da aspetti più applicativi della biologia.

Il progetto formativo prevede degli incontri con i rappresentanti del mondo del lavoro con l'obiettivo di stabilire un primo contatto con la realtà esterna all'università. Tali incontri aiutano gli studenti a mettere in relazione quanto apprendono in aula con quanto richiesto nella pratica lavorativa. Tali informazioni risultano utili soprattutto per i laureati che non intendono proseguire la loro formazione in ambito universitario.

Fonte : Sua-CdS - quadro A4.c
Autonomia di giudizio: 

Il Corso di Studio stimola l'autonomia di giudizio di diversi aspetti quali valutazione della didattica, sicurezza in laboratorio, interpretazione di dati sperimentali, problematiche etiche, economiche, sociali e ambientali relativamente alle scienze della vita. Gli strumenti utilizzati a tal fine sono lezioni mirate, partecipazione ad attività seminariali e di laboratorio sia didattico che per il tirocinio di cui la stesura e discussione dell'elaborato per la prova finale è un chiaro esempio.

Fonte : Sua-CdS - quadro A4.c
Abilità comunicative: 

La proprietà di linguaggio, la chiarezza e la sintesi nell’esposizione sono fondamentali per un'efficace comunicazione dei propri progetti/risultati sia in ambito scientifico/professionale che divulgativo. Gli strumenti principali che il corso di Scienze Biologiche utilizza per migliorare questi aspetti sono rappresentati dalle tradizionali attività di verifica dell'apprendimento (prove scritte ed orali), così come la preparazione delle relazioni (individuali o di gruppo) sulle attività di laboratorio didattico, e la preparazione e discussione dell'elaborato per la prova finale. Durante il tirocinio formativo, lo studente deve far riferimento alla letteratura scientifica internazionale, migliorando così le proprie capacità comunicative anche nella lingua inglese.

Fonte : Sua-CdS - quadro A4.c
Capacità di apprendimento: 

Gli studi biologici sono uno stimolo a sviluppare le capacità di apprendimento in maniera multiforme e variegata. Gli aspetti logici delle aree scientifiche di base vengono integrati dagli aspetti strategici e metodologici tipici di quelle aree della biologia moderna che sono per loro natura multidisciplinari. Le modalità che il corso di Scienze Biologiche utilizza per formare un laureato che ha sviluppato capacità di apprendimento flessibili e versatili (e che si esercitino anche dopo il conseguimento della laurea) sono rappresentate dagli insegnamenti (in particolare quelli curriculari) che utilizzano strumenti per l'aggiornamento continuo delle conoscenze e che affrontano tematiche multidisciplinari. Tra questi strumenti si annovera la consultazione di banche dati specialistiche, l'apprendimento di tecnologie innovative, e l'acquisizione di strumenti conoscitivi avanzati per l'aggiornamento continuo delle conoscenze.
Il Corso di Laurea valuta la capacità di auto-apprendimento dello studente durante tutto il percorso formativo, in particolare attraverso l’approfondimento e la presentazione di argomenti/risultati specifici in insegnamenti selezionati e durante le prove di verifica, lo svolgimento del tirocinio e la preparazione dell’elaborato per la prova finale, ove è prevista una ricerca bibliografica inerente l’argomento di studio nel tirocinio

Fonte : testo redazionale
Introduzione
Insegnamenti proposti per gli anni successivi
Insegnamenti degli anni precedenti (al max conclusi negli anni precedenti)
Insegnamenti attivi nell'anno in corso
Curriculum/percorso: BIOLOGIA CELLULARE
Anno di corso: 1 (A.A. 2020/2021)

Insegnamento obbligatorio

Anno di corso: 2 (A.A. 2021/2022)

Insegnamento obbligatorio

Insegnamento opzionale

Anno di corso: 3 (A.A. 2022/2023)

Insegnamento opzionale

Insegnamento obbligatorio

Curriculum/percorso: BIOMEDICO
Anno di corso: 1 (A.A. 2020/2021)

Insegnamento obbligatorio

Anno di corso: 2 (A.A. 2021/2022)

Insegnamento obbligatorio

Insegnamento opzionale

Anno di corso: 3 (A.A. 2022/2023)

Insegnamento obbligatorio

Insegnamento opzionale

Insegnamenti proposti per gli anni successivi
Insegnamenti degli anni precedenti (al max conclusi negli anni precedenti)
Insegnamenti attivi nell'anno in corso
Insegnamenti proposti per gli anni successivi
Insegnamenti degli anni precedenti (al max conclusi negli anni precedenti)
Insegnamenti attivi nell'anno in corso
Insegnamenti proposti per gli anni successivi
Insegnamenti degli anni precedenti (al max conclusi negli anni precedenti)
Insegnamenti attivi nell'anno in corso
Insegnamenti proposti per gli anni successivi
Insegnamenti degli anni precedenti (al max conclusi negli anni precedenti)
Insegnamenti attivi nell'anno in corso
Insegnamenti proposti per gli anni successivi
Insegnamenti degli anni precedenti (al max conclusi negli anni precedenti)
Insegnamenti attivi nell'anno in corso
Fonte : testo redazionale
Orari

Le lezioni si terranno in modalità a distanza.

  • Per accedervi, devi usare Microsoft Teams. Per sapere cos'è Teams e come accedere alle lezioni, consulta istruzioni e linee guida su:
    Didattica a distanza

Controlla gli orari in cui si svolgono le lezioni:

Le lezioni del I anno iniziano il 5 ottobre; le lezioni del II e del III anno il 21 settembre.

 

AVVISO DEL 18 SETTEMBRE 2020 PER STUDENTI DEL II E DEL III ANNO 

LE LEZIONI SI SVOLGONO IN DAD – PER SEGUIRE LE LEZIONI O ACCEDERE AL MATERIALE PUBBLICATO DAL DOCENTE E’ NECESSARIO ISCRIVERSI IN E-LEARNING ALL’INSEGNAMENTO. GLI STUDENTI CHE NON HANNO ANCORA RINNOVATO L’ISCRIZIONE E NON TROVANO IL CORSO NEL LORO CATALOGO POSSONO SELEZIONARE L’INSEGNAMENTO DI INTERESSE E PROCEDERE ALL’ISCRIZIONE VOLONTARIA. 

IN TAL MODO SI POTRA’ AVERE IL MATERIALE PUBBLICATO DAL DOCENTE E IN CASO DI LEZIONE SINCRONA IN MICROSOFT TEAMS ACCEDERE AL LINK PER LA LEZIONE. 

Per gli studenti del II e del III anno è prevista una pausa didattica per lo svolgimento degli esami dal  2 al 7 novembre.

Le lezioni del I semestre di svolgeranno in modalità a distanza (DAD) secondo le disposizioni dell’Ateneo.

Ogni docente specificherà la modalità scelta. 

Le attività di laboratorio verranno svolte in parte a distanza e in parte in presenza nel rispetto delle disposizioni stabilite dall’Ateneo in merito alla sicurezza e al distanziamento. 

GIORNATA DELL’ACCOGLIENZA:  Il corso di studio sta organizzando la giornata dell’accoglienza per le matricole che si terrà nella seconda metà di ottobre. 

Festività e chiusure straodinarie: controlla la pagina delle chiusure di Ateneo

Fonte : Sua-CdS - quadro A5.b

La prova finale consiste nella presentazione e discussione di un elaborato (in Italiano o in Inglese) relativo all'attività di tirocinio formativo in laboratorio o derivante da un percorso di ricerca, analisi ed elaborazione, coerente e personale, di fonti bibliografiche riguardanti un argomento attinente il corso di studio.

Il tirocinio può essere:
- interno, se effettuato presso un laboratorio dell'Ateneo
- esterno, se effettuato presso i laboratori di enti/aziende convenzionati con l'Ateneo
- esterno se collegato al progetto Erasmus + Traineeship,

Il tirocinio dà luogo al riconoscimento di 8 CFU e può configurarsi come:
1. attività di tipo sperimentale della durata di almeno 2 mesi (200 ore) da presentare in un elaborato, preferibilmente Power Point, che riassume le esperienze di laboratorio;
2. produzione di una relazione scientifica, di circa 15 pagine, sullo stato dell'arte di un argomento di attualità, risultato di una ricerca bibliografica.
Le regole di svolgimento e il calendario sono disponibili sul sito web del corso alla voce "Esame di laurea":
https://www.uninsubria.it/la-didattica/bacheca-della-didattica/esame-di-...

La prova finale prevede la discussione dell'attività svolta davanti ad una Commissione composta dal tutor affiancato da un altro docente del Corso di Studio, di materia affine.

Nella valutazione, la Commissione terrà conto delle capacità del candidato di esporre l'argomento (chiarezza e organizzazione del discorso); di discutere le tematiche affrontate e dell'attività e dell'impegno dello studente.

La valutazione finale è proposta dal tutor e discussa in Commissione di Laurea costituita da almeno 5 docenti. La prova finale si considera superata quando il candidato abbia ottenuto una votazione di almeno 66/110.

Per le attività svolte all'estero, nell'ambito del Programma Erasmus + Studio o Erasmus + Traineeship, allo studente verrà riconosciuto un massimo di 3 punti in aggiunta a quello raggiunto dopo la valutazione della prova finale. Nel caso del Programma Erasmus + Studio il riconoscimento è subordinato al conseguimento di 20 CFU/semestre.
Alla prova finale sono attribuiti 4 CFU.

Fonte : testo redazionale
Prova finale

Dalla prima sessione dell’a.a. 2018-19 (marzo 2019), il laureando può:

  1. svolgere un’attività di tipo sperimentale della durata di almeno 2 mesi (200 ore).
    La tesi sperimentale presuppone lo svolgimento di un periodo di tirocinio formativo durante il quale lo studente svolge un'attività qualificata inerente le tematiche del Corso di Laurea. La pro-posta di tirocinio è soggetta ad approvazione del Consiglio di Corso che valuta la coerenza e l'a-deguatezza del progetto di tirocinio rispetto agli obiettivi specifici del Corso di Laurea. Nel caso di tirocinio presso i laboratori di enti/aziende convenzionati con l'Ateneo. Allo studente viene assegnato dal Consiglio di Corso di Studio un docente guida (tutor interno).
     
  2. redigere una Relazione scientifica, per esempio la sintesi di una ricerca bibliografica (di circa 15 pagine).
    La tesi compilativa prevede l’approfondimento di un tema individuato con il docente relatore.

In entrambe le tipologie si procede alla registrazione dell’attività di tirocinio corrispondente a 8 CFU. Per questo è importante contattare la Commissione stage (si veda “Organizzazione del corso > Altre Commissioni”).

Svolgimento della prova:

Consulta la pagina Esame di laurea – Corso in Scienze biologiche per informazioni su scadenze amministrative, modalità e calendario delle sedute di laurea.

Fonte : testo redazionale
Organizzazione

Chi è dedicato all'organizzazione ed alla Qualità del corso

Il Consiglio di Corso di Studio (CCdS)

La Commissione AiQua

La Commissione Paritetica Docenti-Studenti (CPDS)

La Commissione Internazionalizzazione

La Commissione Laboratori Didattici

La Commissione Orientamento e Piano lauree scientifiche

La Commissione Test di valutazione della preparazione iniziale per le lauree triennali

Altre commissioni del corso

I Rappresentanti degli Studenti nel Consiglio di Corso di Studio

I rappresentanti del mondo del lavoro / Comitato d'Indirizzo

Chi ti supporta nel tuo percorso

I docenti tutor

Servizi agli studenti
Fonte : testo redazionale
Fonte : testo redazionale
Condizione occupazionale dei laureati
Coordinatore - Presidente
Crediti: 180
Durata: 3 Anni

Contatti

Referente Servizio di ascolto MDQ - DBSV

Bacheca della didattica

Vuoi proseguire con noi dopo la laurea?