Università degli studi dell'Insubria

Infortuni

Descrizione

L’Ateneo assicura la copertura assicurativa in caso di infortunio sul lavoro o in itinere (lungo il tragitto casa/lavoro, sede di lavoro/sede di lavoro, sede di lavoro/luogo di consumazione pausa pranzo).

Il servizio è erogato tramite INAIL (Istituto Nazionale Assicurazione Infortuni sul Lavoro) e tramite specifica polizza assicurativa.

A chi è rivolto
  • Studenti
    • studenti iscritti, in corso e fuori corso a tutti i corsi di studio, attività didattiche e di formazione attivati dall’Università
    • studenti con attività a tempo parziale ex art. 13 legge 390/91
    • studenti collaboratori di tutorato
    • studenti stranieri iscritti a programmi internazionali (es.: Erasmus)
    • studenti stagisti (non laureati)
  • Laureati
    • iscritti a dottorato di ricerca
    • iscritti a corsi di perfezionamento e master
    • stagisti laureati
    • studenti in tirocinio per la preparazione dell’Esame di Stato per la professione di Medico Chirurgo
    • iscritti a scuole di specializzazione, ad eccezione del Medici in formazione specialistica e di coloro non ancora iscritti ma in posizione utile ai fini dell’iscrizione nelle graduatorie dei concorsi di ammissione
  • Personale interno
    • personale ricercatore e docente di ruolo
    • personale tecnico amministrativo
  • Personale esterno o a contratto
    • assegnisti di ricerca
    • borsisti
    • partecipanti a progetti internazionali
    • visitatori esterni (es.: visiting scientist, visiting professor)
    • collaboratori (es.: occasionali, contrattisti)
    • personale docente a contratto

I Medici in formazione specialistica sono tutelati dalle strutture presso le quali svolgono l’attività specialistica.

 

Caratteristiche del servizio

In caso di infortunio, sul posto di lavoro o in itinere, l’interessato deve recarsi immediatamente al pronto soccorso o, in alternativa, dal medico per le cure del caso. Non appena possibile, l’infortunato trasmette all’Ateneo i seguenti documenti:

  • il certificato medico rilasciato dal pronto soccorso o dal medico (diagnosi e giorni di prognosi)
  • i dati identificativi del certificato telematico inviato all’INAIL dal medico o dalla struttura sanitaria
  • la Dichiarazione di infortunio sul lavoro

Il lavoratore infortunato contatta la struttura incaricata della gestione dell’infortunio, riportata nella tabella di correlazione tipologia di lavoratore infortunato/struttura competente. Per ciascuna struttura, sono indicati i nominativi, recapiti e indirizzi del personale abilitato alla gestione della pratica.

Nella tabella Strutture-Corsi di studio, è indicata la struttura deputata alla gestione degli infortuni in base al corso di laurea frequentato. 

Ai fini della gestione dell’infortunio, il lavoratore infortunato è tenuto a inoltrare all’Ateneo la documentazione che l’INAIL dovesse trasmettergli direttamente.

Il lavoratore infortunato, qualora decidesse di non avvalersi delle cure mediche, è comunque tenuto alla compilazione e trasmissione del modulo di Dichiarazione di infortunio.

La descrizione più estesa degli adempimenti necessari è disponibile in allegato (Modulo esplicativo adempimenti).