Università degli studi dell'Insubria

Scuola di specializzazione in Valutazione e gestione del rischio chimico

Anno Accademico 2015/2016
Scuola di specializzazione in Valutazione e gestione del rischio chimico

In collaborazione con:
DIPARTIMENTO DI DIRITTO, ECONOMIA E CULTURE
DIPARTIMENTO DI SCIENZE TEORICHE E APPLICATE
Direttore
DOSSI CARLO
Durata: 2 anni

Documenti

La Scuola di specializzazione in Valutazione e gestione del rischio chimico è istituita allo scopo di formare figure professionali con specifiche competenze necessarie per valutare e gestire i rischi derivanti dalla produzione e dall’uso di sostanze chimiche, nonché i rischi legati all’intero ciclo di vita di prodotti destinati ad usi specifici e coperti da normative sociali, di settore e di prodotto.

I profili professionali ai quali il corso fa riferimento comprendono coloro che - operando o intendendo operare in realtà quali università, enti di ricerca, laboratori, studi professionali, società di consulenza, aziende, organi di vigilanza e controllo, enti pubblici o istituzioni – sono interessati ad approfondire le tematiche tecnico-scientifiche, legislative e applicative correlate alla valutazione e alla gestione del rischio chimico, così come previsto dalle normative nazionali e comunitarie.

La durata della scuola di specializzazione è di 2 anni accademici e prevede l’acquisizione complessiva di 120 CFU.

Documenti utili
Requisiti di accesso

La scuola è a numero chiuso. I posti disponibili sono 25, più 5 riservati ai dipendenti del Sistema regionale di cui alla l.r. 30/2006.

L’accesso alla Scuola è riservato a tutti coloro che siano in possesso di una Laurea Magistrale delle seguenti classi:
LM-6, LM-7, LM-8, LM-9,LM13, LM-22, LM-26, LM-35, LM-41, LM-42, LM-54, LM-60, LM-61, LM-69, LM-70, LM-71, LM-75, LM-86, LM/SNT-4, o che possiedano una laurea equiparata ai sensi del decreto interministeriale 9 luglio 2009 (G.U. 7.10.2009, n.233).

Percorso formativo

Documenti

In accordo con quanto indicato nel D.M. 19/6/2013, G.U.148 del 26/6/2013, il corso si articolerà su due anni, e gli specializzandi dovranno acquisire 120 crediti formativi universitari (CFU), così ripartiti:

  • Discipline di base (20 CFU)
  • Discipline Caratterizzanti di area Chimica (35 CFU)
  • Discipline Caratterizzanti di area Tossicologica (35 CFU)
  • Discipline Affini e Integrative (15 CFU)
  • Tirocinio (10 CFU)
  • Prova finale (5 CFU)

Ad ogni CFU corrispondono 25 ore di lavoro, comprensive di ore di lezione frontale, seminari, esercitazione e/o laboratorio, oltre alle ore di studio individuale.
Le ore programmate per attività formative per ogni CFU corrispondono a:

  • 4 ore di lezioni frontali e seminari
  • 8 ore di attività esercitazionali
  • 25 ore per attività di tirocinio
Frequenza e modalità didattica

Documenti

La frequenza alla Scuola è obbligatoria. E’ consentito un massimo di assenze non superiore al 25% dell’ammontare complessivo delle ore previste dalla scuola.
Inoltre, gli specializzandi in possesso di un diploma di Master attinente alle tematiche oggetto della Scuola potranno essere esonerati dalla frequenza delle lezioni degli insegnamenti, per cui ne è stata riconosciuta l’equipollenza, per non più del 45% (54 CFU) dei crediti formativi totali previsti dalla Scuola.

Le attività di base si rivolgono agli aspetti normativo-giuridici, con particolare riferimento alle normative sociali, di settore e di
prodotto che abbiano come strumento metodologico la valutazione e la gestione del rischio chimico.
Le attività caratterizzanti di articolano sulle due tematiche di Chimica e di Tossicologia. Queste attività sono dedicate all’acquisizione di competenze altamente specifiche e finalizzate all’inserimento dello specializzando nel mondo del lavoro.
Le attività affini e integrative comprendono tematiche di analisi, valutazione e gestione del rischio.
Le attività applicative e di prova finale si riferiscono al tirocinio configurato come stage aziendale e preparazione della tesi per  l’acquisizione del titolo.

Per informazioni
Iscriviti

Alla scuola si accede mediante concorso pubblico per titoli ed esami.

Posti disponibili: 30, di cui 5 riservati ai dipendenti del Sistema regionale, come da l.r. 30/2006.

Consulta: