Università degli studi dell'Insubria

Una Winter School sulla mediazione dal 4 all’8 febbraio a Como

Giovedì, 31 Gennaio 2019

Dal 4 all’8 febbraio 2019 il chiostro di Sant’Abbondio, a Como, ospita la quarta edizione della Winter School organizzata dal Centro di ricerca Religioni, Diritti, Economie nello Spazio Mediterraneo (Redesm) e dal Centro studi sulla Giustizia Riparativa e la Mediazione (Cesgrem). La settimana di studio si intitola «Mediation, values, common citizenship» e si articola in cinque giornate, ciascuna delle quali dedicata a un tema specifico affrontato con un’alternanza di lezioni frontali, laboratori e attività seminariali.

I relatori sono: Grazia Mannozzi, Chiara Perini e Giovanni Angelo Lodigiani, docenti di Giustizia riparativa e mediazione dell’Università dell’Insubria; Khalid Rhazzali, docente di Sociologia della politica e Sociologia della religione dell’Università di Padova e di quella di Losanna, coordinatore di progetti internazionali di prevenzione e gestione dei fenomeni di radicalizzazione; Yassine Lafram, presidente Unione delle Comunità islamiche d’Italia, formatore in ambito socio-culturale - comunicazione interculturale; Valeria Ferraro, antropologa dell’Insubria; Angelo Villa, psicoanalista e direttore scientifico del progetto «Crossing»; Monica Felisetti, psicologa del centro Viganò del Buon Vicinato; Orietta Ripamonti, filosofa ed esperta in teatro-terapia; Cesare Bulgheroni, avvocato del Foro di Varese e Mediatore civile e familiare; Noura Amzil, mediatrice interculturale; Alberto Mascena, docente di Psicologia sociale all’università di Milano Bicocca e presidente di Aifcom, Associazione italiana Famiglie e Coppie Miste; Laura Silvia Battaglia, giornalista e documentarista.

Le cinque tematiche oggetto di studio, in ordine cronologico sono: la giustizia riparativa e la mediazione penale alla luce della Raccomandazione del Consiglio d’Europa CM/Rec(2018)8;  la mediazione nell’ambito dell’esecuzione penale; il tema delle seconde generazioni in chiave antropologica, con un approfondimento sulle rappresentazioni e narrazioni di cui sono oggetto; un articolato progetto ultradecennale che ha coinvolto numerosi adolescenti sulla costruzione del legame col contemporaneo multiculturale e la mediazione con l’arte del teatro; il tema della mediazione familiare, a partire dai fondamentali, per esplorare la complessità e l’attualità delle unioni miste.

Informazioni pratiche

Saranno assegnati 5 Cfu per gli studenti universitari della sede comasca dell’Ateneo che frequenteranno l’intera settimana e parteciperanno attivamente ai laboratori in programma.

Costo dell’intera settimana: 170 euro per esterni; 90 euro per gli studenti dell’Università dell’Insubria (compresi iscritti ai master e ai corsi di alta formazione) in regola col pagamento delle tasse universitarie; 120 euro per studenti di altri atenei. L’iscrizione a singole giornate è di  65 euro.

È prevista una riduzione del 30% per i partecipanti al progetto «COnTatto  Trame riparative nella comunità» e per gli iscritti al corso di alta formazione in mediazione penale dell’Insubria. È prevista una riduzione del 15% per: professionisti, praticanti e tirocinanti (es. avvocati, commercialisti) under 35; iscrizioni multiple (minimo 3 persone) di soggetti dello stesso ente, studio, associazione professionale o ufficio.

Il versamento delle quote di iscrizione può essere effettuato fino al 3 febbraio alla Banca Popolare di Sondrio in viale Belforte 151 a Varese, IBAN IT78 R 05696 10801 000085106X95, indicando nella causale «Mediazione». La Winter School è a numero chiuso; prima di provvedere al pagamento verificare la disponibilità di posti scrivendo a: alessandra.gaetani@uninsubria.it 

 

Ultima modifica: Giovedì, 31 Gennaio, 2019 - 14:08