Università degli studi dell'Insubria

Nello spazio del contemporaneo: l’arte si fa in quattro per la Notte dei ricercatori

Giovedì, 26 Settembre 2019

In occasione della Notte dei ricercatori 2019, in programma il 27 e 28 settembre, anche il Centro di ricerca sulla storia dell’arte contemporanea (Crisac) dell’Università dell’Insubria propone due iniziative. Il rettorato, in via Ravasi 2 a Varese, ospita «Nello spazio del contemporaneo: l’arte si fa in quattro per la ricerca», mostra collettiva di quattro noti artisti del territorio, scelti fra quelli che hanno preso parte all’evento organizzato per il ventennale dell’ateneo nel 2018.

Francesco Cucci, Ferdinando Greco, Mariuccia Secol e Giorgio Vicentini propongono un’opera ciascuno dedicata al Cinquantenario dell’allunaggio, che è il tema scelto dall’Insubria per questa settima edizione della Notte dei ricercatori intitolata «Piccoli passi per l’uomo, grandi passi per l’umanità».

L’inaugurazione della mostra, con i protagonisti, i curatori Laura Facchin e Massimiliano Ferrario e il direttore del Crisac Andrea Spiriti, è venerdì 27 settembre alle 18. Nel pomeriggio di sabato 28, alle 16, è prevista un’apertura straordinaria del rettorato con visita guidata. 

Ultima modifica: Giovedì, 26 Settembre, 2019 - 09:23