Il rettore e il direttore generale a studenti, docenti e personale: grazie per il vostro impegno, ora tutti insieme pensiamo al futuro

Mercoledì, 8 Aprile 2020
rettore

Cari studenti, cari colleghi, cari amministrativi e tecnici,

desideriamo ringraziare ognuno di voi per l’impegno che in questo lungo e complicato periodo ha permesso alla nostra comunità accademica di rimanere unita e vivace come sempre, nonostante le restrizioni imposte dall’emergenza Coronavirus.

Siamo rimasti a casa ma non ci siamo fermati neppure un istante. L’85 per cento degli insegnamenti è attivo online, si sono laureati a distanza 653 studenti, ogni giorno si registrano circa 9mila accessi sulle piattaforme della didattica e dal 16 aprile sarà possibile sostenere anche gli esami scritti a distanza. Tutto questo con il supporto prezioso dei nostri servizi informatici e di una macchina amministrativa che funziona perfettamente, con l’82 per cento del personale in smart working. Inoltre proseguono molte attività di ricerca e nostri professori sono coinvolti in progetti speciali legati al Covid19.

Ognuno di voi, ognuno di noi, con grande senso di responsabilità ha messo a disposizione dell’ateneo le sue risorse migliori per far fronte alle nuove modalità di vita accademica, senza perdere il desiderio di dialogo e confronto che ci caratterizza.

Ora, mentre tutti insieme attendiamo che si delinei la fase due di questa dura battaglia, dobbiamo cominciare a guardare avanti con fiducia e positività. L’università è il luogo dello studio, della ricerca e dell’innovazione e abbiamo il dovere, oggi più che mai, di dare il nostro contributo scientifico, medico e umanistico per costruire un futuro che possa essere sempre e comunque migliore.

Il prossimo aggiornamento operativo arriverà intorno a Pasqua, in base alle decisioni del Governo e di Regione Lombardia. Auguriamo a tutti voi una pausa il più possibile serena in questi giorni difficili.

Il rettore Angelo Tagliabue
Il direttore generale Marco Cavallotti

 

English version

Ultima modifica: Venerdì, 10 Aprile, 2020 - 12:35